Mihajlovic: “Arrabbiato e dispiaciuto. Il Gallo? Non deve avere l’ossessione del gol”

97
Sinisa Mihajlovic, head coach of Torino FC, looks on prior to the Serie A football match between Torino FC and AC Chievo Verona.

Il tecnico granata commenta il deludente pareggio dei granata nella sfida contro il Chievo: nel finale sono arrivati i fischi dei tifosi

nostro inviato al Grande Torino – Non può essere soddisfatto Sinisa Mihajlovic, dopo l’1-1 maturato al Grande Torino contro il Chievo Verona. Gara complessa per gli undici granata, ben controllati da un Chievo compatto e accorto. E’ mancata la qualità, anche dal dischetto. Ecco le parole del tecnico: “Sono dispiaciuto e arrabbiato. Abbiamo fatto sempre la partita, anche se il Chievo è partito meglio. Abbiamo avuto sei o sette palle gol nitide, preso una traversa, sbagliato un rigore. Poi se non segni i giocatori si abbattono e perdono lucidità ed energie. Facciamo troppa fatica a fare un gol, dobbiamo essere più concreti. Il Chievo è una squadra che fa giocare male, ma noi le occasioni le abbiamo avute”. 

Su Belotti: “Deve stare tranquillo, cerca il gol con troppa foga. Credo sia anche per condizione fisica ma la forma la può trovare solo giocando e allenandosi. Lui triste? Ha chiesto a tutti scusa negli spogliatoi, questo fa capire quanto è bravo come ragazzo, lui però non deve pensare al gol ma lavorare, il gol arriverà. Mi dispiace per quello che gli è accaduto, per la qualificazione che è sfuggita all’Italia, per i grandi giocatori che non andranno. Se il Gallo avesse fatto gol sarebbe stato più facile, questo è certo, ma ripeto, deve stare sereno e tranquillo, il gol arriverà”. 

“Sapevamo che la partita sarebbe stata difficile, non ricordo grandi parate di Sirigu ma non perché loro abbiano sbagliato ma per merito nostro”. Sul Var: “Per una volta è andata bene”. Sui fischi finali: “Fino a che si gioca ci hanno sostenuto. Poi a fine partite se si è contenti si applaude, altrimenti no. Siamo per primi dispiaciuti noi, capita che il pubblico fischi alla fine ma l’importante è supportare la squadra durante la gara, come i nostri tifosi hanno sempre fatto”. Sulla differenza di prestazione rispetto a San Siro: “Sono due partite diverse, loro rispetto all’Inter ti fanno giocare male, vero è che noi non siamo riusciti a fare la partita che dovevamo, pur creando”.

“Ho parlato con Cairo e Petrachi dopo la partita, sì, abbiamo analizzato gli errori, le occasioni sbagliate, ma nulla d’altro”.

Mihajlovic ha poi parlato del calendario del Torino. “Ogni partita è difficile, non ci sono partite semplici. Ogni gara è una partita a se, ora andremo ad affrontare il Milan e cercheremo di vincere. Tutte le squadre sono preparate tatticamente ed è sempre difficile vincere, poi vedremo cosa succede”.

97 Commenti

  1. E io sono d’accordissimo con Gianluca. Il presidente non possiamo cacciarlo e cambiarlo, ma un direttore sportivo incompetente ed un allenatore incapace, invece, DEVONO essere allontanati
    Quest’anno ho perso il conto dei punti persi per causa del genio in panchina. Sono, come minimo, 6
    E non è mai colpa sua, beninteso

  2. Gianluca,ma sant’Iddio,sei un’uomo di calcio,ma come fai a dire ste cose?bracciamozze va sempre allo stadio per la sua VISIBILITA’,per farsi notare,il resto e’ tutto vero,dovresti sapere con che briciole campa il settore giovanile,che vive sulla passione e l’abnegazione di tnt addetti il cui lavoro ,profondo e professionale,vien poco riconosciuto e apprezzato.il miglior piazzamento lo ha ottenuto grazie a delinquenza altrui,non certo per proprio merito,poi ristagni sempre tra il 9 e il 10mo,che e’il vero succo del progetto.i collaboratori incompetenti se li e’ scelti lui,il farispenti,ex impiegato gea,e’ sempre difeso a spada tratta,la sua INCOMPETENZA,IL LASSISMO,ben si confanno ai desiderata aziendali.non voglio poi parlare di altri collaboratori per pieta’cristiana.guarda la crescita esponenziale del suo business economico aziendale,e guarda la crescita sportiva..quanta distonia!!lui si,e’ambiziosissimo,e la societa sportiva,e’il volano,il pass per le sue ambizioni,la realta’e’questa.poi spiegami,come mai non cambiano i suoi inefficenti ed impreparati collaboratori,visto che,attaccato com’e’ al soldo,glili fan spendere male?poi su belotti,siam chiari,il rigore di ieri e’un errore tecnico.e’grezzo,se perde umilta’,abnegazione,grinta e voglia,si ridimensiona

  3. Le pessime prestazioni del Gallo purtroppo ci stanno penalizzando e non è questione di modulo 4231 o 433. Non è più lui né da un punto di vista realizzati o né della grinta. Con i 5/6 gol in più che tutti ci saremmo attesi saremmo a ridosso della Samp con tutto un altro umore ed entusiasmo. Speriamo torni presto….Forza Gallo,forza Toro

  4. Ogni sera prego che il serbo lasci la squadra o venga cacciato dal nano.
    Spero che Dio ascolti le mie preghiere.
    Belotti ? E’ un bravo giocatore ma non é un fuoriclasse. E si sapeva..
    Cairo, nano maledetto, caccia sto schifo di allenatore o cacciamo te !

  5. Caro giovanni sono d’accordo con il tuo commento più che mai. Sono anni che porto avanti una crociata contro Cairo ma fino a che coloro che avranno venduto la propria anima granata per 4 denari si stuferanno onchiederanno di più al padrone, cairetto non verrà allontanato. Ventura dopo anni che veniva dipinto come il più grande tecnico mondiale si è dimostrato un mediocre tecnico e un uomo di merda. Petrachi a breve farà quella fine. Quando se ne andrà via Cairo del toro rimarranno le macerie e sarà difficilissimo risorgere, ma preferisco rischiare e allontanare questo uomo di M che si vanta di avere la migliore squadra degli ultimi 40 anni.

  6. Io non sono convinto che Sinisa sia un gran tecnico, ben intesi , dico che,con tutto il rispetto , quando siamo tutti nelle condizioni di sperare che Obi stia bene affinché giochi titolare , siamo davvero messi male . Qui possiamo passare nottate a detrarre allenatori e direttori sportivi , dare la colpa alla Maratona che non c’è più piuttosto che a mago Merlino o ai sette nani , qui il colpevole è uno solo e tutti ormai lo abbiamo finalmente individuato . Ho parlato oggi con un mio amico di infanzia che lavora dai gobbi e allena una loro giovanile , anche lui da addetto ai lavori mi ha confermato che nel nostro settore giovanile lavorano come pazzi e ottengono risultati incredibili in relazione all’appoggio del nano di Masio che mette quattro soldi e sottolineo quattro soldi nel nostro settore giovanile . In prima squadra è inutile ripetersi , tutto è improntato al guadagno , si cerca di tenere in piedi una squadra millantando false ambizioni inserendo qualche prospetto interessante al fine di guadagnarci sopra .Ma non esiste e non esisterà MAI un progetto sportivo , Cairo non ha il benché minimo interesse di competere per vincere , mettetevelo in testa una volta per tutte . Da qui nascono squadre sconclusionate , giocatori presi senza un perché solo per far favori a destra e manca in cambio di chissà cosa . Da questa gestione folle di uomini e risorse nascono squadre senza anima , senza capo ne coda , dove i giocatori si sentono come sotto la pensilina di una fermata del bus , aspettando quello giusto per lidi migliori.Cosa possiamo aspettarci da tutto questa mediocrità ? Una squadra che abbia valori e attributi ? Giocatori che si dannino l’anima per vincere a tutti i costi ? Poi magari ci arriva anche la morale dal Vate di turno , sia esso genovese o di serba origine

    • Ciao Giovanni, mi aiuti a capire meglio? Tu dici: “Cairo non ha il benché minimo interesse di competere per vincere”. Ok, ammettiamo che tu abbia ragione. Non capisco perché venga allo stadio ogni settimana, invece di stare a casa al calduccio ad attendere gli Euro guadagnati. Io credo che lui voglia competere per vincere, ma alle sue condizioni. E, ti dirò, non avrebbe nemmeno torto, se avesse collaboratori che invece d Jansson gli pescano Skriniar. O invece di Sanchez Mino pescano Vecino. O se nella ricerca di un playmaker, mentre De Laurentis fa il furbetto, si imbattono in Torreira e non in Valdifiori. Io sono convinto che con lo stesso budget investito da Cairo per competere, in questi ultimi quattro mercati, un buon ds avrebbe fatto meglio dell’attuale. Molto meglio. Sto parlando di Skriniar, Torreira, Vecino …gente che due anni fa era comprabilissima ai soldi messi sul piatto da Ciro. Vedo che non è questione di scarsa voglia di investire del presidente? Di incompetenza sicuramente sì.

  7. Quest’anno il problema di Belotti è la mancanza di grinta, l’anno scorso quando veniva atterrato si rialzava subito e l’ottava con la bava alla bocca, ora resta a terra a lamentarsi con le braccia larghe e questo non può proprio permetterselo perché il gallo senza grinta vale meno della metà. Da cosa dipenda questo cambiamento non lo so ma se dovesse dipendere dal malcontento per non aver cambiato squadra questo dimostrerebbe scarsa intelligenza in quanto il suo valore, e di conseguenza i suoi potenziali guadagni, scenderanno a picco. Speriamo che il ragazzo riesca a darsi una bella scossa e che ritorni sui giusti binari.

  8. Sarà stato un bene cedere Zappacosta (per le tasche di Cairo), ma pur non essendo un fenomeno ci garantiva più equilibrio tattico con un minimo di corsa e quindi di gioco. Il 4-2-3-1 così e ora insostenibile e siamo farraginosi, con poche alternative a centyrocampo.

  9. Ma falli correre. Instillagli un po’ di “garra”, un po’ di grinta. Non si può vedere una squadra molle e lenta come oggi. Non mi attendo (ormai non più) grandi strategie o disposizioni tattiche tali da poter mettere in difficoltà Guardiola, ma almeno falli correre. Dagli una svegliata.

    • io vedo i vari reparti ancora troppo scollegati tra loro, terzini che spingono poco zero triangolazioni e fantasisti (Iago e Ljajic) che tengono troppo la palla e di fatto rallentano le manovre.
      Si corre poco e spesso a vuoto.
      Mi sa che non se ne esce più di questo passo, e Miha è in confusione totale.

  10. Purtroppo i vari Berenguer , Boye’, Gustavson per citarne alcuni con Molinaro , il fantastico Moretti sul viale del Tramonto , la delusione Niang che continua a deludere , Sadiq , l’inesperienza di De Luca e Bonifazi , lo scontento di Valdifiori impiegato poco e male , l’involuzione di chi faceva ben sperare tipo N’Colou nelle ultime partite, l’evanescenza incredibile di oggi di quello che dovrebbe essere il nostro fuoriclasse , Liiajc , la quasi totale assenza di gioco e il sistematico ed errato approccio alle partite sulla carta più semplici , sono tutte negatività che pesano e che non potranno mai portarci lontanamente a competere per i primi sei posti , servirebbe un miracolo , servirebbe un Gallo non un polletto triste e spelacchiato

  11. Io penso che siamo stati fantastici abbiamo finito il campionato in anticipo rispetto all’anno scorso squadra scarsa svogliata priva di idee e fantasia giocatori che in quindici giorni si sono fatte le pippe in allenamento non colpevolizzo nessuno ma siete scarsi eppure tanto

  12. Quando hai Belotti fuori forma, ma non c’è la squadra che lo supporta e hai alternative tipo Sadiq e Niang ci credo che qualcosa non va… ma lo dicevamo già l’anno scorso, pure lo stesso Miha (che quest’anno però non ha alibi, visto che gli hanno dato ciò che voleva seppure abbiamo dei somari in società) il quale diceva che ci mancavano le alternative in panca…

  13. Oggi non siamo stati brillantissimi.ma qualche occasione l abbiamo creata e mi viene da dire che è gia qualcosa rispetto al nulla sorbito per mesi.andiamo a milano per fare risultato.guardando la partita mi sento di dire che in casa con il chievo valdifiori deve giocare.rincon in quella posizione puo funzionare in trasferta ma non ha il fosforo di valdifiori.evidentemente birsa faceva paura

  14. Come sempre nulla di nuovo sotto il sole, a calcio non giochiamo e quando dopo la partita con l’Inter ho scritto che quelle sono partite che si preparano da sole intendevo dire che certe partite creano una concentrazione tale che ti fa giocare bene anche se sei allenato male un esempio è stata la partita del Benevento contro i gobbi.

  15. Leggo commenti pazzeschi su progetti gioco o altro…
    La giornata di oggi ha detto la cosa più grave secondo me che è quella del Gallo che vuole ostinarsi a giocare da solo non sorride più non ha più lo smalto dell’anno scorso quello che da solo cambiava la partita. Io rivoglio il Gallo dell’anno scorso quello che i bambini amavano.

    Oggi sul dischetto sapevo già che avrebbe sbagliato perché nella sua testa non è piu lui. Ma comunque senza di lui saremo ancora meno di quello che siamo ad oggi.

    È inutile che parliamo di gioco o altre cagate che leggo tipo cairese bracciamozze o altre sciocchezze….

    La cosa difficile per uno spogliatoio è risollevare il Gallo di testa e fargli ritornare quella voglia di indossare la nostra maglia con il cuore e la grinta dell’anno scorso perché è quello che tutti noi vogliamo.

    Oggi con il Vero Gallo avremo vinto 3-1

    Passo e chiudo
    Fvcg

    • Purtroppo il Gallo è cambiato come persona , tutto questo luccicare di denari e le sirene di mezza Europa che suonavano lo hanno inborghesito , come temevo lo hanno saziato .
      Questo ragazzo ha perso prima di tutto la spensieratezza , l’umilta’ … il fermarsi tutto il giorno in un negozio a firmare autografi ai bimbi , aspettare la gente che lo acclama. Oggi si nasconde , scappa , non parla è immusonito ,introverso , pare che il matrimonio con l’incappucciata non sia stato un gran passo , mia opinione ovvio .
      Belotti deve tornare a sorridere e ad essere umile altrimenti rischia nel giro di due anni di essere risucchiato nel girone dei giocatori che avrebbero potuto essere

    • Quindi il gioco di Squadra, i moduli, le tattiche sono tutte cazzate: bisogna puntare sulle individualità dei singoli e sperare di farne uno più degli altri…!!!

      Eh si, gli allenatori VERI, quelli che prendono i singoli e ne fanno una Squadra Corale che vince e convince (vedi Sampdoria e Atalanta) sono solo fandonie per allocchi…!!!!

      Staserà ne ho imparata un’altra…!!

      P.S.: Il Gallo, purtroppo, è distrutto: dalla clausola rescissoria che lo scorso anno non gli ha permesso di andare al Milan per l’esosità di bracciamozze, dal modulo scelto dal “vate serbo” che metteva Niang e Ljiaic al centro dell’attenzione e lo relegava a comparsa (si, hai capito bene, il vate serbo lo voleva “maciullare”…e non è escluso che continui), dall’infortunio patito, dal vate italiano per la mancata qualificazione al Mondiale che lo farà “svalutare” e che, forse, lo costringerà ad un altra stagione con un presidente che lo ha tradito e sfruttato.

  16. E adesso andiamo “gaudiosi e convinti” a “salvare il culo” a Montella, mi raccomando….!!!

    D’altronde si sa: la Cairese di bracciamozze è una “grande e filantropa Onlus”….!!! 😀 😀

  17. Rinacasatondallo stadio , brutta delusione . Partita iniziata con un approccio scandaloso , tutti fermi e senza grinta . Altra involuzione di una squadra che come ogni anno rimane un incompiuta e non riesce a fare quel passo in più per competere tra le prime 6 . Mediocrita diffusa , gioco nullo e pochissima convinzione oltre che in campo anche sugli spalti . Purtroppo oggi ho visto due realtà calcistiche dello stesso livello . Mezza classifica .

  18. Hioco da serie b….miha imparara a fare l allenatore…e a belotti dico di tirarsi su infretta visto i 3 mln all anno che prrnde….io devo dare il max x 1000euro….quindi pochi cazzi si deve riprendere a tt ce un limite…a miha dico ripigliati e spero che cairo ti mandi a cagare prima o poi…gioco nullo azioni arrivate xculo nn per bravura di tattita o schemi….siamo di nuovo da 8/9 posto che due palle….faccio i complimenti a chi sa..di aver preso quella merda di niang quando potevamo prendere zapata in coppia cn belotti a fanculo tt lo staff

  19. Belotti purtroppo è proprio da un’altra parte con la testa, giù di morale. Il rigore poteva dargli nuova fiducia invece è un’altra batosta. Se il tuo miglior giocatore non segna da mesi è difficile. Comunque c’è un livello veramente mediocre dal settimo posto in giù. Oggi nessuno del gruppo ha vinto e la Samp ha allungato ancora, forse lo scatto definitivo. Rimane il settimo posto e la prossima è proprio Milan-Toro,ma se non vinci oggi non meriti di andare in Europa.

  20. Mah io penso che Miha facciq proprio fatica a capire come dare equilibrio a questa squadra… nel momento migliore del Toro ha cambiato schieramento tattico (sostituzione Obi/Niang) di fatto non tirando più in porta…

  21. Squadra demotivata, annoiata, ferma, senza idee e velocità. Nessuno che si smarca, nessuno che detta il passaggio come facevamo l’anno scorso con lo stesso 433, sembrano altri giocatori, invecchiati di 5 anni in 12 mesi. E Belotti più di tutti; penso che si sia reso conto di aver perso un treno a restare con noi a prescindere dai mondiali mancati, tra l’altro con grandi responsabilità proprio di colui che lo ha lanciato, che ironia. Tutta la squadra gioca con questo atteggiamento di chi non sa cosa fare. Il mister conta eccome in tutto questo, basta guardare la Samp. Giocatori più scarsi dei nostri ma come li fa giocare Giampaolo…

  22. Io non mi ero certamente illuso che dopo la sofferta vittoria con il Cagliari e la buona prestazione con l’Inter i problemi fossero risolti, sarà una sofferenza fino a fine campionato…purtroppo un’ altra stagione buttata.

  23. E’ stato messo nelle condizioni di lavorare al meglio, gli hanno comprato chi cazzo ha chiesto che fosse comprato, gli hanno rinforzato difesa, centrocampo e attacco…
    già lo scorso aveva ciccato il girone di ritorno, dopo che in quello di andata aveva fatto sperare di aver ben seminato, e invece non è fiorito niente di niente, né un anno fa né adesso…
    la verità è che per tutto questo dovrebbe stare con lazio e samp, e invece è appena un punto più su del chievo…

  24. Parole vuote di chi non ha più nulla in serbo per invertire la situazione attuale.
    concordo con Michele ( che saluto ) sulle sue responsabilità circa De Silvestri, non sono sicuro circa quelle su Berenguer e non credo affatto a quelle su Niang quando lui voleva Zapata, semmai, e Cairo non l’ha preso non riuscendo a vendere il Gallo.
    ma quand’è che Cairo ci viene a dare il nome del mister che prenderà il posto di Miha e porterà la “sua” corazzata in EL?

  25. Miha non sei un granché come allenatore…..ti ricorderò per aver avallato l’acquisto di de silvestri, njang e berenguer, avendo gettato alle ortiche il talento di gomis, parigini e aramu. Per me dopo oggi te ne puoi anche andare.

      • Il talento di Aramu e Parigini?
        Ma stiamo parlando di calcio o di altri settori?
        Se parliamo d’altro ok, se parliamo di calcio direi di lasciar perdere : Aramu non gioca nemmeno a Chiavari in serie B e Parigini ha fallito ovunque sia andato.
        Edera panca dura a Venezia e Parma in lega pro.
        Attaccate Mihajlovic su cose serie, tipo la tattica sulla quale è a digiuno, non su queste cose perché si sfiora il ridicolo.

        • Eh si….anche Di Francesco e Gasperini erano e sono ridicoli…!!!

          D’altronde bisogna solo puntare sugli stranieri scarsi (pagandoli a peso d’oro) e sugli oriundi, anzichè sui Giovani Italiani…e soprattutto non farli giocare e tenerli in panca, puntando su dei bidoni che costano 20 milioni e che non sarebbero nemmeno degni di raccogliere i palloni d’allenamento.

          • Appunto: di che cazzo stiamo parlando.

            Dunque se uno straniero del cazzo gioca nella serie A del suo Paese, quella serie A del cazzo dev’essere per forza uguale alla serie A italiana…???

            E dunque per la proprietà transitiva, se lo straniero del cazzo gioca nella serie A del suo Paese, allora puo giocare anche nella serie A italiana…?? E portare via dei posti ai Giovani Italiani i quali “non sono degni” di giocarsi le loro possibilità in casa propria, con degli ALLENATORI VERI E CAPACI che li facciano maturare e sviluppare…???

            Questa è la migliore della settimana…!!!

  26. Sapete Fratelli, ho letto da “qualche parte” che qui, in mezzo a noi, c’è il “segretario particolare”, nonchè “avvocato” del vate serbo, il quale ci ha gentilmente “fornito” l’indirizzo del succitato vate serbo e, inoltre, “udite udite”, che, sempre il vate serbo, farà mooooooolto, ma moooooolto di più…!!!

    “Alberto (Lovi) 19 novembre 2017 at 11:26

    Per i molti quesiti che riguardano il nostro mister e che purtroppo sul forum restano sospesi, di seguito riporto l’indirizzo in cui risiede Sinisa Mihajlovic: Via Piero Gobetti, 15, 10100 Torino TO. Da persona disponibile qual è son certo che sarà lieto di dedicare qualche minuto e di rispondere alle domande dei tifosi o anche solo di leggere una selezione dei commenti che lo chiamano in causa su questo forum, in modo da poter rispondere puntualmente a critiche, osservazioni, apprezzamenti, insulti e calunnie assortite.”

    Sto pensando che se a Eraldo Pecci ha detto che non capisce un cazzo di calcio a Noi, se proviamo solo a “contestarlo”, ci manderà direttamente i suoi sgherri per il “trattamento spaccobottilia/rovinofamilia”…!!! 😀 😀 😀