Torino-Chievo Verona 1-1: voti e tabellino

206
diretta live serie a 2017 2018 torino chievo cronaca prepartita pagelle commenti

Torino-Chievo, Serie A 2017-2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

La tredicesima giornata di campionato vedrà scendere in campo questo pomeriggio anche Torino-Chievo, in una sfida da metà classifica densa di insidie per la squadra di Sinisa Mihajlovic. Ci vorranno attenzione e concentrazione per riuscire a battere gli avversari, e per dimostrare che il Toro sia effettivamente guarito dai suoi molti problemi e pronto, ora, per arrivare in Europa League. Ecco la diretta live della partita di questo pomeriggio.

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA DELLA PARTITA

Torino-Chievo 1-1: il tabellino

Marcatori: pt 14′ Hetemaj, 33′ Baselli

Ammoniti: st. 42′ Niang, 47′ Inglese

Espulsi: st 42′ Radovanovic

TORINO (4-3-3): Sirigu 5.5; De Silvestri 5.5, Burdisso 6.5, N’Koulou 6, Ansaldi 6; Obi 6.5 (st. 20′ Niang 5), Rincon 6 (st 41′ Valdifiori sv), Baselli 7; Falque 5.5 (st 34′ Berenguer sv), Belotti 5, Ljajic 5.5. A disp. Ichazo, Milinkovic-Savic, Bonifazi, Moretti, Lyanco, Molinaro, Acquah, Edera, Boyé. All. Mihajlovic 5

CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino 7.5; Cacciatore 6.5, Cesar 5, Tomovic 5.5, Gobbi 5.5; Castro 6 (pt. 28′ Bastien 6), Radovanovic 5, Hetemaj 7; Birsa 6 (st. 40′ Pucciarelli sv); Inglese 5, Meggiorini 6 (st. 30′ Stepinski sv). A disp. Seculin, Confente, Bani, Depaoli, Jaroszynski, Gaudino, Rigoni, Garritano, Pellissier. All. Maran 6

Arbitro: Banti di Livorno 5.5

Torino-Chievo: diretta live

49′ FINISCE QUI! Il Toro non va oltre l’1-1 contro il Chievo ed esce tra i fischi copiosi del pubblico.

48′ Piovono fischi dagli spalti del Grande Torino, mentre la gara sta scivolando via.

47′ AMMONIZIONE ai danni di Inglese, reo di un brutto intervento.

45′ Cinque minuti di recupero.

42′ Si accende una mini rissa in campo dopo un contrasto Radovanovic-Niang. ESPULSIONE per il clivense che ha reagito in malo modo, AMMONIZIONE per il senegalese.

41′ SOSTITUZIONE anche nel Toro: in campo Valdifiori per Rincon.

40′ SOSTITUZIONE nel Chievo: Pucciarelli per Birsa.

39′ Gol annullato giustamente al Chievo. Inglese segna in contropiede, ma aveva ricevuto il pallone in chiara posizione di fuorigioco.

36′ Belotti va via caparbiamente sulla trequarti e calcia in caduta con il sinistro: Sorrentino blocca.

34′ SOSTITUZIONE nel Toro: in campo Berenguer al posto di Falque.

33′ Sinistro dai 28 metri di Radovanovic, con palla che si perde sul fondo di un nulla.

30′ SOSTITUZIONE nel Chievo: dentro Stepinski per Meggiorini, applaudito dai tifosi granata.

28′ PARA SORRENTINO! Belotti si fa parare la conclusione dal portiere avversario, abile a protendersi sulla destra.

27′ RIGORE PER IL TORO! Gobbi colpisce la gamba di Belotti prima del pallone.

26′ Banti opta per il VAR dopo un contrasto in area fra Gobbi e Belotti: il direttore di gara è al monitor.

22′ Conclusione da buona posizione di Ljajic, ma sfera che termina alta sulla traversa.

20′ SOSTITUZIONE nel Toro: esce Obi, in campo Niang. Mihajlovic passa al 4-2-3-1.

20′ Clamorosa occasione per il Toro! De Silvestri crossa, Falque calcia: Sorrentino è miracoloso e devia sulla traversa. Sulla ribattuta, Belotti calcia in curva.

16′ Gioco piuttosto spezzettato in questa ripresa: la manovra delle due squadre è spesso ostacolata tanto da interventi fallosi, quanto da madornali errori nella costruzione.

13′ Si riprende a giocare in questo istante, Obi sembra essersi ripreso.

12′ Resta a terra Obi, dopo un duro contrasto aereo con Cacciatore.

10′ Ansaldi guadagna il fondo e mette in mezzo di sinistro: Belotti non riesce a controllare in area di rigore e spreca l’occasione.

6′ Miracolo di Burdisso! Meggiorini sfila sulla destra e mette in mezzo. La sfera giunge ad Hetemaj che conclude, ma il centrale ex Genoa si immola con il corpo e respinge.

3′ Come nel primo tempo è il Chievo a tenere il pallino del gioco in avvio, Toro più attendista.

1′ Partiti! Palla fra i piedi del Toro.

Le squadre stanno rientrando in campo: a breve il fischio d’avvio del secondo tempo di Torino-Chievo.

SECONDO TEMPO

47′ Finisce qui il primo tempo di Torino-Chievo! 1-1 all’intervallo, per effetto delle reti di Hetemaj e Baselli. Toro sorpreso in avvio, ma capace di rialzare la testa e cambiare l’inerzia del match.

45′ Saranno due i minuti di recupero.

42′ Bel lancio di De Silvestri per la corsa di Belotti: il Gallo va sul fondo e riesce a mettere in mezzo il pallone, ma Sorrentino esce in presa bassa.

40′ Falque riesce a crossare in mezzo a due difensori: palla bassa che giunge a Ljajic. La girata del serbo termina di poco a lato.

36′ Ennesima palla persa dal Chievo a centrocampo: Ljajic va via sulla sinistra e tenta il passaggio a Belotti. Birsa chiude in angolo.

33′ GOOOOOOOL del Toro! Ha segnato Baselli. Cross perfetto di Obi dalla sinistra e colpo di testa del centrocampista che batte Sorrentino. Gara di nuovo in parità.

31′ Ancora un’occasione del Toro! Obi va via in velocità sulla sinistra, il servizio per Ljajic sulla trequarti che è bravissimo a servire Baselli tra le linee. Il centrocampista, dall’interno dell’area di rigore, calcia a lato con la punta.

30′ Pennellata di Ljajic su calcio di punizione dal lato corto dell’area di rigore: Burdisso spreca tutto da pochi passi e calcia a lato.

28′ SOSTITUZIONE nel Chievo: non ce la fa Castro, in campo Bastien.

26′ Gioco che riprende in questo istante. Nel Chievo intensifica il riscaldamento Bastien.

24′ Protesta giustamente Belotti per un fallo non ravvisato da Banti al limite dell’area. Castro resta a terra, intanto, dopo un contrasto regolare con Rincon: problemi al ginocchio.

23′ Rischia tantissimo N’Koulou! Il suo retropassaggio per poco non mette Inglese nelle condizioni di puntare in solitudine la porta di Sirigu. L’attaccante, però, non riesce ad agganciare la sfera.

20′ Ljajic prova ad accendere il Toro. Movimento a rientrare del serbo e destro che si perde di poco sul fondo.

15′ Rete confermata! Il Chievo è in vantaggio per 1-0. Cross di Cacciatore e gol del centrocampista che approfitta di una doppia deviazione in area di rigore.

14′ GOL del Chievo. Segna Hetemaj di testa, ma allargando il braccio su De Silvestri. Banti consulta il VAR.

13′ Ljajic calcia ma trova la deviazione della barriera.

12′ Belotti è bravissimo a conquistarsi un calcio di punizione dal limite: ingenuo Hetemaj.

10′ Ci prova Obi dal limite dopo una sponda di Belotti: conclusione debole e bloccata facilmente da Sorrentino.

6′ Palo di Castro! Proprio su una ripartenza il Chievo sfiora il vantaggio: cross dalla sinistra di Gobbi e colpo di testa dell’argentino che termina sul legno.

6′ Il Toro prova ora a manovrare il pallone. Chievo ben piazzato e pronto a ripartire in contropiede.

2′ Buon avvio degli scaligeri che sono riusciti in due occasioni a sfondare sulla destra con Cacciatore. Nell’ultima circostanza è andato al tiro Inglese: conclusione debole, blocca a terra Sirigu.

1′ Partiti! Calcio d’inizio battuto dal Chievo.

Le squadre entrano in campo al “Grande Torino”! Torino che giocherà con il consueto completo granata, ospiti in bianco. Tra pochi istanti il calcio d’inizio.

PRIMO TEMPO

 

Torino-Chievo: probabili formazioni e prepartita

Mancano poco meno di due ore al fischio d’inizio di Torino-Chievo e nel freddo pomeriggio torinese sembrano esserci tutti i presupposti per una bella domenica di calcio. Il cielo è terso e le temperature invernali permetteranno sicuramente ai giocatori di esprimere al meglio tutte le loro qualità, dal punto di vista sportivo. Si attende ancora l’arrivo dei pullman con le due squadre, che avvieranno poi il consueto giro di ricognizione del campo prima del riscaldamento. L’intenzione dei due allenatori è quella di cambiare il meno possibile, visti i buoni risultati recentemente ottenuti. Il Torino quindi dovrebbe continuare con il 4-3-3 che è ancora in cerca di conferme: qualche effettivo potrebbe cambiare (Valdifiori dovrebbe giocare al centro della mediana, con Rincon spostato a destra), mentre in difesa è in vantaggio Burdisso su Lyanco. Ancora panchina, invece, per Niang, che è acciaccato. Il Chievo, invece, sembra orientato a scendere in campo con il 4-3-1-2 che molto bene ha fatto in questa prima parte di campionato. Meggiorini e Inglese saranno i due terminali offensivi.

Dopo il consueto giro di ricognizione, le squadre sono in campo per il riscaldamento pre-partita: manca mezz’ora al fischio d’inizio della sfida. Formazioni ufficiali che vedono la conferma in toto da parte di Sinisa Mihajlovic dell’undici visto a San Siro, con Burdisso in retroguardia e Rincon nel cuore della mediana. Nessuna sorpresa sul fronte Chievo: Maran schiera Birsa nel ruolo da suggeritore alle spalle di Inglese e Meggiorini.

Dopo il riscaldamento le squadre rientrano negli spogliatoi: la Maratona è stracolma, mentre nel settore ospiti ci sono circa una ventina di tifosi del Chievo.

Torino-Chievo Verona: formazioni ufficiali

TORINO (4-3-3): Sirigu; De Silvestri, Burdisso, N’Koulou, Ansaldi; Obi, Rincon, Baselli; Falque, Belotti, Ljajic. A disp. Ichazo, Milinkovic-Savic, Bonifazi, Moretti, Lyanco, Molinaro, Valdifiori, Acquah, Edera, Niang, Berenguer, Boyé. All. Mihajlovic

CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino; Cacciatore, Cesar, Tomovic, Gobbi; Castro, Radovanovic, Hetemaj; Birsa; Inglese, Meggiorini. A disp. Seculin, Confente, Bani, Depaoli, Jaroszynski, Gaudino, Rigoni, Garritano, Bastien, Stepinski, Pucciarelli, Pellissier. All. Maran

Torino-Chievo Verona: i precedenti del match

Furono l’autogol di Bruno Peres e il rigore di Floro Flores a decidere l’1-2 del 7 febbraio 2016, l’ultima vittoria del Chievo a Torino. Di quel piovoso giorno invernale rimangono i fischi assordanti del pubblico dell’Olimpico, stremato da una squadra in piena crisi d’identità. Precedente poco felice che rimane isolato, però, nei ricorsi storici positivi dei granata; contro i clivensi, infatti, hanno vinto 6 dei 9 confronti totali disputati in Piemonte in Serie A. La scorsa stagione, il successo fu targato Iago Falque che nel giro di pochi minuti fece registrare un uno-due micidiale: colpo di testa su preciso cross di Barreca prima, pregevole mancino a giro poco dopo. Una notte da incorniciare per l’ala spagnola che mise a segno la sua seconda e ultima – per ora – doppietta in granata. Memorabile rimane la sfida del 22 dicembre 2013. Nel 4-1 in rimonta targato Immobile (doppietta), Vives e Cerci il Toro prese pienamente coscienza delle sue potenzialità e iniziò a credere all’Europa. La stagione successiva, invece, il protagonista indiscusso fu Maxi Lopez. Con due reti nella ripresa, l’attaccante argentino trascinò i suoi al successo, capitalizzando al meglio le tante occasioni offerte da una gara dominata per novanta minuti. Alla prima del Toro di Ventura dopo il ritorno nella massima serie, furono due reti fortunose a regalare il successo: l’autorete di Sardo (che ne siglò un’altra, la stagione successiva, nella vittoria granata al Bentegodi) e il gol, con deviazione decisiva della retroguardia gialloblù, di Gazzi. Appartiene in pieno alla voce “delusioni”, invece, l’1-1 del 31 maggio 1998, in Serie B. Al “Delle Alpi” sono 30.000 gli spettatori per quella che potrebbe essere la gara della promozione. Il Chievo, tranquillamente salvo a metà classifica, non sembra essere ostacolo troppo duro da superare per i granata di Reja. Il campo, però, dirà altro. I clivensi giocano in modo determinato, a tratti aggressivo e passano in vantaggio con Cerbone. Il Torino reagisce e acciuffa il pari poco dopo con Tricarico. La partita, però, scivola via e a nulla serve l’assedio finale. E’ il prodromo dell’imponderabile. Una settimana dopo i granata soccomberanno sotto i colpi (e che colpi!) del Perugia, iniziando a incrinare le speranze di promozione, definitivamente distrutte nello spareggio di Reggio Emilia. L’antefatto di quella sconfitta, però, è tutto nel brutto e bruto pareggio contro il Chievo.

Torino-Chievo: l’arbitro del match

Le statistiche che riguardano Banti non sono certamente favorevoli ai granata che, con il fischietto di Livorno, hanno ottenuto 3 pareggi, 4 vittorie e 8 sconfitte in 15 partite. L’ultima occasione di scontro la si registra nel Torino-Inter dello scorso campionato. Una direzione di gara priva di errori grossolani ma con una gestione forse un po’ troppo blanda, con un Belotti troppo spesso poco tutelato e con un solo giallo, per simulazione, arrivato a fine match. Pareggio di lusso anche l’occasione precedente. Si tratta del Pescara-Torino della passata stagione quando Banti costringe i granata alla doppia inferiorità numerica, espellendo prima Acquah e poi Vives, condizionando una partita nella quale solo un’impeccabile prestazione della difesa riesce a chiudere il punteggio sullo 0-0. L’ultima vittoria con Banti alla guida risale invece alla stagione precedente: campionato 2015/2016, Frosinone-Torino 1-2. Un match vinto dai granata grazie ai gol di Quagliarella e di Baselli. Due occasioni di incrocio con il fischietto livornese anche nella stagione 2014/15 con la sconfitta per 3-0 contro la Roma e quella contro il Verona (0-1), partita nella quale Banti assegnò un rigore ai granta poi sbagliato da Omar El Kaddouri. Un gol per parte in Torino-Roma nel campionato precedente regalano il pareggio al Torino con Alessio Cerci che risponde a Strootman mentre nella stagione 2012/2013 sono ben 3 le partite del Toro dirette da Banti con i granata che incassano due sconfitte e una vittoria. Le prime due arrivano nella sfida esterna contro l’Udinese, persa per 1-0, e in quella casalinga contro l’Inter dove proprio gli ospiti passano per 2-0. La vittoria, invece, arriva proprio contro il Chievo Verona. L’autorete di Sardo e il gol di Alessandro Gazzi mettono la parola fine già nel primo tempo del match agguantando l’ultima vittoria casalinga dei granata sotto la guida dell’arbitro Banti. Restando nella massima Serie, i primi confronti tra Banti e il Toro avvengono nel campionato 2006/07 con la vittoria per 1-0 sulla Sampdoria grazie alla rete di Rosina, e in quello successivo dove il Toro incappa in una doppia sconfitta contro Cagliari e Milan. E non va meglio nemmeno in Serie B dove il bilancio è ancora una volta di una vittoria e due sconfitte. La vittoria risale alla stagione 2005/06 e corrisponde al primo match del Torino arbitrato da Banti: i granata affrontano in casa il Cesena e, nonostante un rigore sbagliato da Rosina riesce a portare a casa la vittoria grazie alla rete di Fantini. Nello stesso campionato, subisce poi la sconfitta da parte del Vicenza mentre nella stagione 2009-2010 il direttore di gara livornese incontra i granata in occasione della sconfitta contro il Cittadella.

Torino-Chievo diretta streaming: dove vederla

Torino-Chievo sarà trasmessa a partire dalle ore 15 in diretta satellitare su Sky Calcio 3 e in streaming su SkyGo.

più nuovi più vecchi
Notificami
Mikechannon
Utente
Mikechannon

Sondaggio: Belotti si offrirà di battere il prossimo rigore? Comincia a vergognarsi o vuole perseverare ?

sololamaglia
Utente
sololamaglia

Basta anche Belotti ha rotto il cazzo. Questo ci insegna che bisogna far via i giocatori che non hanno più motivazioni a rimanere

FanfaronDeMandrogne (bracciamozze, petracchio, mercenari da strapazzo)
Utente
FanfaronDeMandrogne (bracciamozze, petracchio, mercenari da strapazzo)

Sapete Fratelli, ho letto da “qualche parte” che qui, in mezzo a noi, c’è il “segretario particolare”, nonchè “avvocato” del vate serbo, il quale ci ha gentilmente “fornito” l’indirizzo del succitato vate serbo e, inoltre, “udite udite”, che, sempre il vate serbo, farà mooooooolto, ma moooooolto di più…!!! “Alberto (Lovi)… Leggi il resto »