Torino, la probabile formazione contro il Chievo del 13 aprile 2018

Torino, Mazzarri conferma il 3-4-1-2. Dubbio Ljajic, rientra Rincon

di Francesco Vittonetto - 14 Aprile 2018

La probabile formazione del Torino per la sfida contro il Chievo: Mazzarri valuterà domani Ljajic, assenti sicuri Niang, Milinkovic-Savic e Berenguer

“Dobbiamo far vedere che siamo cresciuti”, il pensiero di Mazzarri. E a Verona, al suo Torino, servirà una prova di forza, più per la tenuta mentale e fisica della squadra che per la caratura dell’avversario. Anche se, sia ben chiaro, il Chievo che i granata si troveranno di fronte sarà tutt’altro che arrendevole, e WM lo sa: “Gli ultimi risultati la dicono lunga sullo stato di forma che hanno, stavano per vincere a Napoli”. Attenzione e consapevolezza, con tre vittorie sulle spalle che hanno riportato in alto il morale di tutti: per questo, il Toro non dovrebbe cambiare di molto rispetto alle ultime uscite. A Verona non ci saranno Milinkovic-Savic e Berenguer, out dopo l’allenamento di ieri, così come Niang e Lyanco. Ci sarà, invece, Adem Ljajic, sebbene sul serbo permangano alcuni dubbi di natura fisica. Ieri, un piccolo risentimento muscolare lo aveva fermato, ponendolo in dubbio per la gara del “Bentegodi”. “Domani lo valuteremo”, ha assicurato Mazzarri che sul suo numero 10 vorrebbe davvero poter contare.

Torino, la probabile formazione contro il Chievo: Ljajic in forse, Baselli potrebbe sostituirlo

Tassello fondamentale, Ljajic, ma la cui eventuale assenza non inficerà di molto le scelte di Mazzarri. Sarà ancora 3-4-1-2, dunque. Certamente rientrerà Rincon, dopo aver scontato il turno di squalifica rimediato nella sfida contro il Crotone. Il venezuelano si riapproprierà di una maglia in mezzo al campo in coppia con Baselli. Ma tutti i dubbi si concentrano proprio in quel settore. Qualora Ljajic dovesse dare forfait, infatti, in mediana subentrerebbe Obi, con l’ex Atalanta spostato in posizione più avanzata come già nei primi minuti della ripresa a Cagliari. Nessun ballottaggio, invece, davanti, dove sarà ancora Falque ad agire da suggeritore al fianco di Andrea Belotti.

La probabile formazione del Torino: tante conferme nel 3-4-1-2

Mazzarri, per il resto, è intenzionato a confermare gli uomini che hanno trionfato contro l’Inter. Spazio, dunque, a Lorenzo De Silvestri e Cristian Ansaldi sulle corsie, con Barreca che dovrebbe accomodarsi ancora in panchina, almeno all’inizio. Piena fiducia anche al trio difensivo: Moretti agirà come di consueto sul centro-sinistra, Burdisso – fresco trentasettenne – al centro e Nicolas Nkoulou – riscattato ufficialmente dal Torino, come annunciato dal presidente Cairo – sul centro-destra. Tutti, ovviamente, davanti a Salvatore Sirigu, reduce da una delle prove migliori dell’anno.

Probabile formazione Torino (3-4-1-2): Sirigu; Nkoulou, Burdisso, Moretti; De Silvestri, Rincon, Baselli, Ansaldi; Ljajic; Falque, Belotti. A disp. Coppola, Ichazo, Barreca, Bonifazi, Molinaro, Acquah, Obi, Valdifiori, Butic, Edera. All. Mazzarri
Indisponibili: Berenguer, Lyanco, Milinkovic-Savic, Niang

0 0 vote
Article Rating

16 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
alegranata81
alegranata81
2 anni fa

Oggi testa bassa cazzutti e concentrati!! Stessa voglia di vincere di domenica scorsa.
Forza ragazzi!

mas63simo
mas63simo
2 anni fa

Sto fenomeno di allenatore quando pensa di far giocare Bonifazi al posto di uno dei due vecchi che sinceramente dovrebbero partire dalla panchina e non titolari .

pennina
pennina
2 anni fa
Reply to  mas63simo

non è tempo di esperimenti, qui si gioca per l’obiettivo…
anche se in europa non ci andiamo, dai…

mas63simo
mas63simo
2 anni fa
Reply to  pennina

ma che obbiettivo ? spero che tu stia scherzando…qui è ora di pensare al futuro e non al presente. in queste ultime partite che contano 0 (arrivarie 8/9/10 cambia poco) bisogna far giocare in partite ufficiali i nostri giovani Edera Bonifazi e Barreca per capire con dati piu’ concreti, che… Leggi il resto »

pennina
pennina
2 anni fa
Reply to  mas63simo

dovessimo vincere a verona – ma anche non perdere – vedrai che le prox partite varranno molto più di zero…

leonardo (Cairo,le scuse sono finite)
leonardo (poppi1)
2 anni fa

Sarà dura senza il cammello…ma ce ne faremo una RAGIONE 🤣🤣🤣🤣