Milinkovic-Savic parte titolare, ballottaggio Berenguer-Acquah

1
Milinkovic-Savic Torino
CAMPO, 29.11.17, Torino, stadio Olimpico Grande Torino, Coppa Italia, TORINO-CARPI, nella foto: Vanja Milinkovic-Savic

La probabile formazione del Torino contro il Genoa / Belotti c’è, ma partirà dalla panchina. Milinkovic-Savic giocherà l’ultima da titolare, mentre Berenguer e Acquah si contendono un posto, con possibile cambio di modulo

Il sabato pomeriggio della vigilia di Genoa-Torino è stato ricco di notizie in casa granata. E la probabile formazione del Toro che domani scenderà in campo contro i liguri dipende anche da queste. Perché, per esempio, tra i convocati di Walter Mazzarri figura Belotti ma non Ljajic, infortunato alla schiena; e perché, per esempio, si deve tenere conto che proprio il Gallo, oltre a Baselli e Sirigu sono stati convocati in Nazionale, così come Bonifazi. E anche per questo motivo, potrebbero non scendere in campo dal primo minuto per l’ultima stagionale. O almeno, qualcuno di loro.

Torino, la probabile formazione: Milinkovic-Savic verso l’esordio in Serie A

Ha giocato in Coppa Italia (e bene), contro Carpi e Roma. Si è fatto vedere più volte come grandissimo battitore di punizioni (VIDEO), ora è pronto per esordire anche in Serie A. Walter Mazzarri vuole infatti gratificare Vanja Milinkovic-Savic, il cui futuro in granata, per la prossima stagione, è in bilico (potrebbe essere ceduto in prestito per maturare maggiore esperienza): il portiere serbo è infatti in vantaggio su Sirigu, fresco di ritorno in Nazionale si diceva, per una maglia da titolare. Un modo per valorizzare il classe ’97 e, al contempo, per preservare l’estremo difensore italiano del Torino, che in azzurro avrebbe anche grandissime chance di partire dal 1′, rispetto a Donnarumma o Perin. Va verso la conferma, invece, la linea difensiva, con Nkoulou, Burdisso e Moretti, tutti e tre particolarmente elogiati da Mazzarri in conferenza stampa.

Genoa-Torino, probabile formazione granata: Obi acciaccato, Baselli e Rincon ok. Ballottaggio Acquah-Berenguer

A centrocampo, poi, si registra qualche altra novità. Con Obi acciaccato, la scelta si riduce a quattro elementi per due posti. O tre? Il dubbio di Mazzarri riguarda questo nodo, che comprende anche l’attacco. Detto che Baselli e Rincon dovrebbero partire dal primo minuto, e che Ansaldi e De Silvestri dovrebbero giostrare sulle fasce, resta il dubbio sul modulo: 3-4-3 o 3-5-2? L’assenza di Ljajic porta a delle valutazioni particolari, che Mazzarri risolverà soltanto domattina. Nel caso di un 3-5-2 (o mascherato 3-4-1-2 con Baselli trequartista), sarebbe Acquah a partire titolare. Altrimenti, spazio a Berenguer, per un 3-4-3 maggiormente offensivo. Ma chi in attacco? Difficilmente Belotti: il capitano del Toro potrebbe entrare a gara in corso per salutare i suoi tifosi. Si dovrebbe partire con Falque e Niang, che in caso di tridente verrebbe schierato al centro: Mazzarri è stato chiaro, il senegalese rende meglio come punta. E lì lo si dovrebbe vedere domani contro il Genoa. L’unica squadra che, con Gasperini in panchina, lo ha davvero esaltato.

Probabile formazione Torino (3-5-2): Milinkovic-Savic; Nkoulou, Burdisso, Moretti; De Silvestri, Acquah, Rincon, Baselli, Ansaldi; Falque, Niang. A disp. Sirigu, Ichazo, Bonifazi, Ferigra, Barreca, Molinaro, Obi, Valdifiori, Berenguer, Edera, Belotti. All. Mazzarri
Indisponibili: Lyanco, Ljajic

più nuovi più vecchi
Notificami
mas63simo
Utente
mas63simo

Ma perché Moretti e Burdisso titolari e non Bonifazi ? Perché De silvestri Ansaldi e non Barreca ? Perché Falque e Nyang e non Edera ? Ah già dimenticavo sei una capra !
CAPRA CAPRA CAPRA!……povero animale essere paragonato a Mazzarri !