Ljajic, Falque e Belotti: attacco titolare per salutare al meglio i tifosi

10
Torino Belotti Falque
CAMPO, 18.4.18, Torino, stadio Olimpico Grande Torino, Serie A, TORINO-MILAN, nella foto: delusione Iago Falque e Andrea Belotti

La probabile formazione del Torino contro la Spal / Tutti convocati, ma nessun esperimento: Mazzarri si affida alla formazione tipo per chiudere al “Grande Torino” con i tre punti e darsi l’arrivederci a luglio

Non vuole chiudere tra i fischi, Walter Mazzarri. Non vuole, perché sa che in una piazza come Torino l’entusiasmo è tutto, e ripartire a luglio con un clima pesante e di poca fiducia potrebbe già costituire un gap troppo arduo da riuscire a colmare in breve tempo. Ecco perché la probabile formazione granata di Torino-Spal non riserva sorprese particolari. D’altra parte, i tifosi ci sono sempre stati, nel bene come nel male, e l’allenatore, che di piazze passionali ha esperienza fortunata, sa benissimo quanto possa essere trascinante fin da subito il tifo granata. Tutti sul pezzo, quindi, e squadra protesa verso la vittoria. Senza esperimenti di sorta, per l’ultima partita stagionale che si disputerà al “Grande Torino”.

Probabili formazioni Torino-Spal: Bonifazi infortunato, gioca Moretti

Davanti a Sirigu, intoccabile, spazio quindi a chi di recente ha sempre giocato. Niente Bonifazi, acciaccato ma ugualmente finito nell’elenco dei convocati, bensì Moretti, con Burdisso al centro e Nkoulou a destra, a raccogliersi, soprattutto quest’ultimo, gli applausi per una stagione davvero al di sopra delle aspettative. Sulle fasce, pure, nessun dubbio particolare: ci sarà De Silvestri, in stato di grazia e molto apprezzato per l’impegno; ci sarà anche Ansaldi, che a Mazzarri piace molto per l’applicazione, la duttilità e la tenacia. A centrocampo, nel 3-4-1-2 che l’allenatore ha in mente, ecco Baselli e Rincon, con Obi, infortunato, in panchina e Acquah e Valdifiori pronti a entrare alla bisogna.

Torino, la probabile formazione contro la Spal: Ljajic, Falque e Belotti il tridente offensivo

Resta poi l’attacco da analizzare. E le novità, qui, sono pochissime. Rispetto alla sfida di Napoli, torna in panchina Niang, bocciato (forse anche in vista del prossimo calciomercato?), mentre rientrano Falque e Belotti, con Ljajic dietro di loro. I due attaccanti, chi meglio, chi peggio, hanno “tirato la carretta” per tutta la stagione, per citare Mazzarri. Ed è quindi giusto che siano loro a chiudere davanti al proprio pubblico. La difesa della Spal dovrà stare molto attenta, perché le motivazioni non mancheranno. Che poi quello di alcuni giocatori possa essere un addio, piuttosto che un arrivederci, è tutto da scoprire nelle prossime settimane.

Probabile formazione Torino (3-4-1-2): Sirigu; Nkoulou, Burdisso, Moretti; De Silvestri, Rincon, Baselli, Ansaldi; Ljajic; Falque, Belotti. A disp. Milinkovic-Savic, Ichazo, Ferigra, Bonifazi, Molinaro, Barreca, Acquah, Obi, Valdifiori, Edera, Niang, Berenguer. All. Mazzarri
Indisponibili: Lyanco

più nuovi più vecchi
Notificami
rimbaud
Utente
rimbaud

Baselli è davvero un oggetto misterioso , per quanto visto questi tre anni sarebbe da vendere se è vero che la Lazio è disposta a pagarlo bene .. di certo però dall’arrivo di Mazzarri è il migliore a centrocampo ( dopo un obiva un terzo di servizio )

rimbaud
Utente
rimbaud

Secondo me ci sono un po’ di dinamiche personali, Belotti ha bisogno di fiducia e di arrivare in doppia cifra, Iago cerca il record di gol, ljajc ha bisogno di continuità in vista del mondiale. Certo si poteva far giocare i giovani , nessun tifoso del toro avrebbero avuto da… Leggi il resto »

Forza Toro
Utente
Forza Toro

Il problema è il centrocampo. Rincon e Baselli, due delusioni totali

Casao92
Utente
Casao92

Buongiorno sono 13 anni che il problema è il centrocampo.