I numeri di Torino-Venezia / Gli arancioneroverdi segnano poco e subiscono tanti gol lontano dalle mura amiche

È di nuovo tempo di calcio per il Torino di Juric, reduce da un periodo poco florido. Con Sassuolo e Udinese, i granata hanno disseminato per strada punti preiosi, e cercheranno di invertire la rotta nel weekend. Sabato ad attenderli c’è il Venezia dell’ex Toro Paolo Zanetti, attualmente nella zona rossa della classifica. Entrambe le formazioni hanno bisogno di vincere per risollevare non solo il morale ma anche la classifica. Ambizioni diverse non escludono obiettivi di partenza e punti comuni: i tre punti sono tra questi. L’andamento esternato dalle due formazioni nel corso della stagione è però diverso per quanto riguarda casa e trasferta.

In casa è tutto un altro Toro: i granata vantano il triplo dei punti rispetto alle trasferte

Sia Venezia che Torino rendono meglio tra le mura amiche. Per i granata si tratta di una differenza netta. Vantano infatti il triplo dei punti nei match al Grande Torino rispetto a quelli giocati nel resto d’Italia, molti dei quali ottenuti negli otto risultati utili consecutivi che li stanno vedendo protagonisti. Su dodici partite totali giocate in casa, ne hanno vinte sette, pareggiate tre e perse due per un totale di ventiquattro punti. C’è inoltre un divario ampio sul fronte gol. Il Toro ne ha segnati ben ventiquattro subendone solamente undici tra le mura amiche, cosa che si è invertita lontano dal capoluogo piemontese. Resta vivo il mal di trasferta per Juric ed i suoi, favoriti però sulla carta dai i risultati conquistati in casa.

Venezia, punti fuori come in casa, ma il divario è nei gol

Diversa è invece la situazione che sta vedendo protagonista il Venezia. Gli arancioneroverdi stanno infatti soffrendo la massima categoria che li ha riaccolti dopo vent’anni dall’ultima volta. Il divario tra il rendimento nel capoluogo veneto e quello fuori è minimo ma li vede comunque offrire prestazioni migliori sotto gli occhi del loro pubblico. Su undici match giocati lontano da Venezia, ne hanno vinti due (come allo stadio Pier Luigi Penzo), ma contano un pareggio in meno e lo stesso numero di sconfitte. C’è perciò solo un punto di distanza, raggiunto grazie ad un match in più giocato. Contro il Toro potrebbe livellarsi il rendimento, molto diverso però sul fronte delle reti segnate e subite: sono solo sette quelle realizzate in trasferta e diciannove subite. I granata dovranno approfittare di quesa debolezza per aggiudicarsi i tre punti.

Paolo Zanetti
Paolo Zanetti
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 09-02-2022


Paro: “Prestazione al di sotto delle nostre potenzialità. Milinkovic-Savic? Gli errori capitano”

Juric: “Ora dobbiamo ripartire. Milinkovic-Savic? Gli errori fanno parte del gioco”