Il centrocampista è in attesa delle convocazioni per il torneo continentale, previste per domani: Mihajlovic dovrà rinunciare ad una alternativa

Non passerà quasi certamente dalla Sisport Afriyie Acquah. Il centrocampista, assente dalla sessione di ieri come gli altri giocatori extraeuropei, è in attesa della chiamata del suo Ghana in vista della Coppa d’Africa. Il torneo continentale, in programma in Gabon a partire dal 14 gennaio (ma i ghanesi si ritroveranno il 2 gennaio), terrà lontano il numero 6 granata almeno fino al 22, giornata conclusiva della fase a gironi. Domani arriverà, con un alto livello di certezza, l’ufficialità della convocazione che prevede un fitto programma di allenamenti. Dal 2 gennaio, infatti, è in programma il ritiro che accompagnerà le Black Stars al primo impegno contro l’Uganda.

Se convocato, dunque, Acquah a Torino non tornerà, per imbarcarsi subito in questa nuova avventura internazionale. Per Sinisa Mihajlovic sorge così un problema di non facile soluzione. Pur non essendo un titolare, il ghanese rappresenta la prima alternativa al trio di centrocampo Benassi-Valdifiori-Baselli e i suoi muscoli sono stati spesso utili alla causa granata, in particolar modo nelle partite più tignose. Nell’ultimo periodo è stato certamente utilizzato in maniera meno continua dal tecnico che, tuttavia, gli ha riservato quasi sempre una manciata di minuti. Un contributo il più delle volte offerto sotto il profilo tattico. Spesso nelle sfide dove il centrocampo passava da tre a due elementi Mihajlovic ha puntato su Acquah per un maggiore filtro a protezione della retroguardia.

Nella gara contro il Genoa, l’ultima del Toro nel 2016, l’ex Samp aveva accusato un fastidio al flessore della coscia destra durante i 6’ in cui era stato impiegato. Un affaticamento, con ogni probabilità; un problema non tale, comunque, da pregiudicare la convocazione, visto anche il ruolo di primo piano del centrocampista granata in Nazionale. Domani la risposta definitiva per Acquah e per il Toro: il ghanese è ormai pronto a volare in Gabon.


11 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
GlennGould
GlennGould
4 anni fa

La coppa d’Africa c’è ogni due anni, questo Cairo lo sapeva, per cui la colpa è solo sua. Cairo dimettiti.

Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
4 anni fa

Peccato, non abbiamo più il ricambio per Bed & Breakfast, titolari inamovibili…..ma pensate cone siamo messi!!

rotor
rotor
4 anni fa

Se lo perdessimo definitivamente sarebbe tanto meglio.

Toro, oggi doppia seduta in Sisport con porte aperte alle 15

Toro, simpatico fuori programma: partita a carte prima dell’allenamento