Il pagellone / Ola Aina ha avuto una stagione altalenante. Il rendimento del nigeriano non ha soddisfatto le aspettative e con Longo tanta panchina

Una delle stagione più negative degli ultimi anni per il Torino, passato infatti dall’Europa League alla lotta per la salvezza. Tra chi non è riuscito a mantenere un andamento costante figura il nome di Ola Aina. Il nigeriano non sempre si è fatto trovare pronto, andando nel pallone in più occasioni, finendo anche per perdere il posto da titolare nella parte finale di stagione, quando sulla panchina granata è arrivato Moreno Longo.

Torino, meno spazio con Longo per il nigeriano

Scostante e spesso in confusione, Ola Aina non è riuscito a brillare. In più occasioni si è lasciato superare dagli avversari, on riuscendo a batterli in velocità o a causa di ingeuità che hanno poi pesato sul risultato finale. questo gli è costato il posto da titolare, dimunito con il rascorrere del tempo e raggiunto spesso solo a causa degli infortuni dei compagni. Per Mazzarri era un punto fermo della squadra, condizione invertitasi con Longo. Una delle qualità migliori sviluppate dal nigeriano è senza dubbio l’abilità nel battere le rimesse laterali a lunga distanza, trasformandole spesso in assist o facendo loro prendere la traiettoria di un cross.

Torino: Aina meno irruento ma troppo impreciso

37 presenze, nessuna rete e 3 assist per Aina in questa stagione dove ha limitato la propria irruenza a differenza dello scorso anno, riducendo anche i danni a causa di espulsioni o doppie ammonizioni. Resta però altalenante il suo rendimento, che ha subito come per gli altri un’involuzione con il crollo della squadra. Entrambi i tecnici del Toro di quest’anno hanno provato a sfruttare la sua velocità, rivelatasi utile in certe occasioni, ma la scostanza del giocatore ha limitato delle possibilità. Insufficiente perciò l’andamento generale, che ha messo anche a rischio la sua permanenza sotto la Mole.

Voto: 5

Ola Aina, Torino
Ola Aina, Torino
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 11-08-2020


5 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)(@foreverg)
1 anno fa

Tra i più involuti quest’anno. Tra quelli che hanno perso di più. Non credo sia una pi. Ppa come scrive qualcuno. Anche lui però finito ignobilmente nel calderone dei mollato ri (quelli che ci hanno ignobilmente mollato.)

LeovegildoJunior
LeovegildoJunior(@leovegildojunior)
1 anno fa

Giocatore inutile, pagato – per quel che davvero vale – uno sproposito. E dato che era del Chelsea, non si può neanche dire che fosse una marchetta, è proprio solo un’acquisto sbagliato. Anche qui, ridatemi Molinaro!!! Poi, un appunto su quanto scritto qui sopra: “Una delle qualità migliori sviluppate dal… Leggi il resto »

T
T(@t)
1 anno fa

Togli il “mai”. Gol di Iago contro la Lazio, ultima dell’anno scorso. Direttamente da “cross manuale” di Aina, che sorprese la difesa.

LeovegildoJunior
LeovegildoJunior(@leovegildojunior)
1 anno fa
Reply to  T

vabbé ok, te la passo. E quante palle perse in tutte le altre occasioni? Con sti “cross manuali” lenti come una quaresima di solito la difesa ha tutto il tempo di arrivarci per prima. E normalmente è proprio quello che accade. 1 gol su… 50-60 tentativi, in due anni? Direi… Leggi il resto »

Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)(@vanni)
1 anno fa

Na pippa mostruosa.

Kone e Segre pronti al salto di qualità, ma dovranno convincere Giampaolo

Torino UFFICIALE, dal vice Conti a Di Sarno: ecco lo staff di Giampaolo