Dal ritiro di Bormio: “Farò di tutto per questa maglia, sognavo di essere in prima squadra da quando ho 7 anni. Ottima accoglienza da parte di tutti”

Mattia Aramu trasmette determinazione ma anche un pizzico di emozione, ad immaginarsi un giocatore della prima squadra del Toro. Ieri, l’esordio ufficiale, e per lui non ci sono dubbi: “Sono orgoglioso di essere qui, ho giocato con la Prima squadra del Toro. Sono al Toro da quando avevo sette anni, sognavo di tornare dopo il prestito e di giocare con la Prima squadra. Ero un pizzico emozionato, non per la partita in sé, ma per il fatto di indossare questa maglia“.

Adesso che l’infortunio è alle spalle, le cose sembrano andare per il verso giusto: “Sto sicuramente molto meglio, lavoro ancora sulla caviglia per poter essere al 100%. Qui a Bormio sono stato accolto benissimo da tutti: dai compagni, allo staff. Ho delle ottime impressioni, sono davvero felice di essere qui“.

Tra l’altro, Aramu si ritroverebbe a giocare in un modulo che conosce molto bene. “Sì, il 4-3-3 l’ho già provato qualche anno fa, e mi trovo bene. Mi piace giocare a destra, in quanto mancino ho la possibilità di rientrare e calciare. Io sono qui per cercare di dare il massimo, darò il massimo! Ringrazio tutti i tifosi del Toro per i messaggi che mi sono arrivati, sono davvero molto felice di essere qui, sognavo il ritorno. Posso dire sicuramente una cosa: farò di tutto per questa maglia. Davvero“.

Aramu continuerà in queste settimane ad allenarsi con la prima squadra, spetterà poi a Mihajlovic la decisione finale circa le sue possibilità o meno di restare in Serie A con la maglia granata addosso o se, per il suo bene, trasferirsi in prestito altrove per trovare più spazio.


41 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
IvanIVtheZar
IvanIVtheZar(@ivanivthezar)
5 anni fa

Grande Mattia….

rondinella new
rondinella new(@rondinella-new)
5 anni fa

L’ho scritto quando stentava a Livorno quindi non ho problemi a confermarlo ora: d’accordo con Spettro 73 delle 09.20, per me lui è il migliore di tutti (Aramu, no @Spettro 73 :-))), il più forte dai tempi di Lentini che abbia visto il nostro vivaio. Mattia farà la differenza in… Leggi il resto »

rotor
rotor(@rotor)
5 anni fa

Mattia Aramu vero cuore granata deve assolutamente rimanere nella rosa di quest’anno e con Sinisa, le sue punizioni diventeranno ancora più micidiali.

may
may(@may)
5 anni fa
Reply to  rotor

Rotor non t’affezionare.. Non ricascarci… era un vero “cuore granata” pure balzaretti…
È un buon prospetto e vale la pena tenerlo e provarlo, dandogli delle reali possibilità, in serie A con la nostra maglia. Però la maglia “per sempre” è nostra, non necessariamente sua.

Bormio, prima mattina di riposo per il Toro

Barreca, esordio da veterano: ha le carte in regola per restare al Toro