Anche il Torino vuole prendere parte alle celebrazioni funebri di Davide Astori: De Silvestri, Ljajic, Moretti e Sirigu dovrebbero andare alla camera ardente. I dirigenti, al funerale

Il dramma di Astori ha colpito naturalmente molto anche il Torino. E, in particolare, chi ha potuto lavorare fianco a fianco con l’ex capitano della Fiorentina, tragicamente scomparso a Udine domenica scorsa. Per questo motivo, anche il Toro vuole prendere parte alle celebrazioni funebri per Astori, per il quale è prevista la camera ardente nella giornata di mercoledì (a Coverciano) e il funerale a Firenze, il giorno dopo. Con la partita da disputare in casa della Roma venerdì, però, le complicazioni logistiche non sono poche, ed è per questo che il Torino ha pensato di organizzarsi diversamente: domani, dopo l’allenamento mattutino, recheranno visita alla camera ardente gli ex compagni del giocatore, in particolare Lorenzo De Silvestri, Adem Ljajic, Emiliano Moretti e Salvatore Sirigu. Un gesto voluto da parte di tutti e quattro i giocatori, che, salvo complicazioni dell’ultimo minuto, partiranno appena terminata la seduta di lavoro al Filadelfia.

Giovedì, invece, sarà molto più difficile per i giocatori partecipare al funerale: il Torino svolgerà la rifinitura probabilmente al mattino, e dopo la conferenza stampa di Mazzarri, partirà alla volta di Roma per il consueto ritiro pregara. Ciononostante, la dirigenza granata si sta organizzando per partecipare alla cerimonia, attraverso una piccola rappresentanza (che dovrebbe prevedere anche la presenza del dg Antonio Comi), visto anche lo strettissimo rapporto tra le due tifoserie.


Torino, dal Filadelfia: out Lyanco, a parte Bonifazi

Barreca chiama, Torino risponde? Con la Roma l’exploit, poi la panchina