Belotti, torna l'incubo dei rigori: è il settimo errore dal 2015 - Toro.it

Belotti, torna l’incubo dei rigori: è il settimo errore dal 2015

di Francesco Vittonetto - 21 Giugno 2020

Nell’1-1 contro il Parma, Belotti fallisce il rigore da tre punti. Il Gallo, in generale, è generoso ma poco efficace: deve trovare la condizione

Il Toro più pericoloso della stagione si è arenato a undici metri dalla vittoria, quando Andrea Belotti – incerto – scagliava sui guantoni di Sepe il rigore da tre punti. Al minuto tre della ripresa si è stappato il vaso di Pandora dei rimpianti e il Gallo ha messo il timbro su una serata generosa ma nella quale ha peccato di efficacia. Confermando, peraltro, il cattivo rapporto con i tiri dal dischetto. Con quello fallito contro il Parma, il capitano del Torino tocca quota sette errori in carriera in Serie A. Che su 24 tentativi totali offrono una percentuale di realizzazione del 70,8%, non disastrosa ma nemmeno rassicurante.

Belotti e la statistica dei rigori sbagliati in Serie A

Nessuno, dal 2015 ha fallito più penalty del 9 di Calcinate nella massima serie. Berardi è fermo a quota 6, ma l’ala del Sassuolo ne ha anche calciati tre in meno.

C’è da aggiungere però un particolare non da poco. Fin qui, in stagione, Belotti era stato perfetto dal dischetto, andando in gol contro Lecce, Parma (all’andata), Brescia (due volte) e Roma. Era più di un anno che non portava le mani al volto a undici metri dalla porta, da quel Torino-Sassuolo 3-2 – a maggio 2019 – che fu ottovolante di emozioni anche a causa del suo errore nel primo tempo.

La condizione è da migliorare, ma Longo lo elogia

Contro il Parma sono tornati vecchi fantasmi. Ma oltre alla fobia da rigore c’è altro. C’è un Belotti al centro della manovra – 32 palloni giocati, 10 passaggi riusciti – sebbene nel primo tempo, in modo più evidente, Longo gli avesse ritagliato un ruolo quasi da ala sinistra; c’è il solito apporto in fase difensiva (18 recuperi, quattro falli commessi). E’ mancato lo sprint in alcuni momenti chiave, ma soprattutto la pericolosità sotto porta: segni evidenti di una condizione ancora da migliorare.

Il suo allenatore, ad ogni modo, non ci è andato leggero con gli elogi. “E’ un giocatore fortissimo, il gol arriverà. Può essere importante in mille modi per questa squadra, ha messo una palla a De Silvestri degna dei migliori centrocampisti”.

Ora il Toro aspetta i suoi gol, non solo quelli dal dischetto. Il Gallo ci riproverà, a partire dall’Udinese.

Andrea Belotti of Torino FC looks on during the Serie A football match between Torino FC and Parma Calcio.

5 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Patsala58 (0,3% + Delusi/Arrabbiati = 99,98% contro il nano))
Patsala58 (0,3% Delusi/Arrabbiati = 99,98% contro il nano))
1 mese fa

Sembra quasi che il Gallo debba essere PER FORZA il rigorista, al fine di aumentare il numero di gol segnati e, quindi, il valore di mercato…. 7 rigori sbagliati su 24 sono un’enormità… E noi non siamo la Lazio, che può permettersi di farli tirare comunque ad Immobile, visto che,… Leggi il resto »

davidone5
davidone5
1 mese fa

Prima che calciasse si capiva chiaramente che avrebbe sbagliato, era molto nervoso ed è rimasto fermo molto a lungo prima di tirare. Ha tirato malissimo, la prossima volta se se la sente tira altrimenti deve far tirare un altro.

jerry
jerry
1 mese fa

Personalmente mi è sembrato scazzato