L’attaccante granata: “Mai accolto da così tanta gente, da brividi. Belotti in Nazionale? Dipende solo da me, non da quanto mi conosce Ventura”

Tra circa 5mila tifosi, si è allenato oggi per la prima volta il Torino. E l’entusiasmo era alle stelle. Sorprendente, quasi, vista la quantità di gente che ha deciso di far sentire la propria voce nonostante il caldo asfissiante che sta tormendando Torino in questi giorni. Al termine della prima sgambata (non proprio leggera), Andrea Belotti non manca di sottolineare quanto fosse “sorprendente” tutto questo. “Con i ritiri fatti in precedenza in carriera” dice il giocatore, “mai mi sarei aspettato un’accoglienza simile. Sentivo i tifosi cantare e mi aspettavo qualcuno, ma quando siamo poi usciti dal campo è stata una vera sorpresa: tutta quella folla granata pronta a incitarci. È un motivo di orgolio e ci spinge a prepararci al meglio per il campionato“.

Con il nuovo tecnico come procede il lavoro? “Mihajlovic sta parlando con tutti, e a breve lo farà pure con me. Si è visto subito quello che vuole, avremo tutto il tempo per miglioraci e assimilare quello che ci chiede. A Bormio lavoreremo sulla tattica e sul modulo, per sperimentare al meglio quello che ci viene chiesto“. “Il tridente? Il mister lavora con i giocatori che ha, tocca a noi farci trovare pronti” ha chiosato Belotti a Sky.

E per il tridente potrebbero arrivare giocatori di primo livello: “Ljajic, Iago e Giaccherini sono tutti grandi giocatori. Uno ha giocato gli Europei alla grande, gli altri hanno dimostrato già ampiamente il loro valore. Possono darci una grande mano“.

Infine, qualche parola anche su Ventura: “Spero di incontrarlo di persona (ride, alludendo alla Nazionale, ndr). Se non faccio quello che so fare, la chiamata per Belotti non arriva di certo. Non importa se il mister mi conosce o meno. Il campo dà il giudizio finale, tocca a me dimostrare qualcosa“.

 

TAG:
ljajic Mihajlovic sisport

ultimo aggiornamento: 10-07-2016


17 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Ninja
Ninja(@ninja)
5 anni fa

“Torino, mistero sulla morte del capo ultrà della Juve. Ascoltato sui legami tra ‘ndrangheta e la curva, poi si suicida” leggete questo articolo su “http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/07/10/torino-mistero-sul-suicidio-del-capo-ultra-della-juventus-era-stato-ascoltato-sui-legami-tra-ndrangheta-e-la-curva/2894288/” molto interessante, dove, anche se al momento non risulta essere indagato circola anche il nome di occhio di lince marotta

Giontony
Giontony(@giontony)
5 anni fa

L’ho visto circondato dalla folla. Davvero aveva la faccia di uno che non se lo aspettava FVCG

Forzatoro55
Forzatoro55(@forzatoro55)
5 anni fa

Dovuto cambiare nome…poco male…la fede è la stessa…ma che fatica registrarsi di nuovo…entrare nel sito della CIA è più semplice…cmq forza Gallo facci divertire!!!!

Live / Il raduno in Sisport: Toro in campo per l’allenamento

Live / La festa granata al Cap Dieci Cento