Primo giorno di lavoro per il Torino targato Sinisa Mihajlovic: raduno direttamente al centro sportivo di Corso Unione Sovietica, porte aperte dalle 17

Fra meno di mezz’ora il nuovo Toro targato Mihajlovic inizierà la preparazione in vista della stagione 2016-2017. Alle 17 scatta l’ora del raduno, dopo il rompete le righe di un mese e mezzo fa. Nuovo allenatore, nuovo corso, attesa per i nuovi acquisti: un pomeriggio a tinte granata e diverso dagli anni recenti, visto che la squadra granata, dopo la prima sgambata alla Sisport (porte aperte per i tifosi) si sposterà al Cap Dieci Cento, in Corso Moncalieri 18, per la festa dedicata alla squadra. Sarà presente il tecnico insieme alla squadra. Fuori dai cancelli della Sisport ci sono circa 200 tifosi ad attendere l’apertura dei cancelli.

Quando sono le 16.40 si aprono i cancelli, in modo che i tifosi abbiano il tempo di andare a sistemarsi sugli spalti. Tanti i cori, grande entusiasmo, e numero crescente di supporters granata che hanno scelto di restare in città per salutare la squadra.

I tifosi granata cominciano ad entrare in Sisport

Un vero e proprio fiume granata in Sisport: campo ancora vuoto, squadra negli spogliatoi.
Sono oltre un migliaio i tifosi al momento al centro sportivo granata.

Lunga coda dall’ingresso fino agli spalti: il numero di tifosi è destinato ad aumentare.

Sisport raduno 2016 Squadra in campo

Squadra in campo: cori e applausi per Sinisa Mihajlovic.
Il Toro inizia con il riscaldamento, incitato dai tifosi sugli spalti.

Assenti, per gli impegni in Coppa America e agli Europei, Martinez e Jansson. Non è presente al raduno nemmeno Peres, che gode di un permesso della società.

Dopo la fase di riscaldamento esercizi con il pallone per i giocatori granata. Cori per Maxi Lopez, uno dei più quotati: l’argentino è il più applaudito tra i granata. Intanto i portieri lavorano a parte.

Esercizi atletici per Alfred Gomis, Maxi Lopez, Maksimovic, Gazzi e Obi. Il resto dei compagni diviso in tre gruppetti, ai quali Mihajlovic dà indicazioni sugli esercizi da svolgere col pallone.
In gruppo c’è anche Danilo Avelar.

Momenti divertenti durante la seduta di allenamento: Acquah, nel corso di un contrasto, perde l’equilibrio e cade in maniera piuttosto buffa. Mihajlovic si avvicina e, bonariamente, gli dà una pedata nel posteriore.

Ora è il momento della partitella a campo ridotto. Il primo gol lo mette a segno l’argentino Boye, che trafigge Padelli. Dopo la breve partitella ora di nuovo corsa per i granata: stretching e ultimi scampoli di allenamento.

È terminato l’allenamento in Sisport, con un bel sipario: i giocatori sono andati in mezzo alla folla a bordo campo per il primo, grande saluto. Tanto entusiasmo in Sisport, il Toro comincia la sua stagione.

Al coro “chi non salta è bianconero”, i giocatori e l’allenatore, in mezzo ai tifosi, hanno risposto saltando.


90 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
SpakkaLaGobba
SpakkaLaGobba(@spakkalagobba)
5 anni fa

P.s.: ci sono tante altre varianti al riguardo di mestolo e cannuccia…. ? ? ?
Soprassiedo ?

SpakkaLaGobba
SpakkaLaGobba(@spakkalagobba)
5 anni fa

@gigi: alcuni di noi saremo prevenuti, io incluso, ma sicuramente nessuno noi avrebbe mai voluto avere ragione di esserlo… Anno dopo anno, con rare eccezioni e purtroppo mai lunghe un mercato intero, se il nostro essere prevenuti fosse un catino, Cairo lo riempie con il mestolo e lo svuota con… Leggi il resto »

jair_68
jair_68(@jair_68)
5 anni fa

IL primo giorno del raduno, un bagno di folla, è questo il tifo del Toro, oggi si deve essere entusiasti poi a fine mercato si vedrà. Tenendo a mente Che il calcio è strano e premia il Portogallo che vince e gioca meglio senza il suo fenomeno.

Raduno Toro: Peres in permesso, assenti anche Martinez e Jansson

Belotti: “Toro, entusiasmo sorprendente”