Questa sera Italia-Polonia a Bologna (ore 20.45): Belotti e Zaza vanno verso la panchina, ma i giorni in Nazionale gioveranno al Torino e a Mazzarri

Entrambi sono arrivati da giovanissimi, a Coverciano. Entrambi con l’etichetta di bomber del futuro. Con cuore e grinta, Andrea Belotti e Simone Zaza si sono conquistati un presente azzurro nell’Italia di Mancini, e stasera saranno a Bologna, quando alle 20.45 la Nazionale farà il suo esordio nella Nations League contro la Polonia di Glik e Lewandowski. Un orgoglio, per il Torino, che in estate ha deciso di affiancare al Gallo il ‘91 lucano: un mix tutto italiano ancora da scoprire. Mazzarri, d’altronde, lo ha fatto intendere più volte: “Per vederli giocare insieme servirà tempo”. Contro la Spal, infatti, è stato solo un assaggio: diciannove minuti insieme, troppo poco per valutare i progressi raggiunti nelle due settimane di lavoro gomito a gomito.

Belotti-Zaza, nell’Italia di Mancini c’è da superare Balotelli

Proprio dalla Nazionale, però, potrebbe passare la creazione della giusta alchimia. Un po’ come capitato – ormai tre anni or sono – sempre a Belotti, questa volta “accoppiato” al figliol prodigo Immobile. I distinguo, però, sono d’obbligo. Innanzitutto perché nelle idee di Mancini i due granata partono dietro nelle gerarchie dell’attacco: prima c’è Balotelli, poi tutti gli altri, con il Gallo in prima fila. Così sarà anche al “Dall’Ara”, dove la punta di Calcinate e Zaza partiranno con ogni probabilità dalla panchina, superati da Super Mario nella sfida interna per il ruolo di prima punta nel 4-3-3.

Italia trampolino per Belotti e Zaza: Mazzarri li aspetta per il Torino

Uno scampolo di gara potrebbe arrivare, forse non per entrambi. Ma tra Polonia e Portogallo ci sarà spazio per tutti, come ha fatto intendere il tecnico in conferenza stampa. Mancini, d’altronde, ha fiducia in loro: Belotti ha visto il campo nelle tre amichevoli del neo ct, Zaza è andato a segno nell’ultima, contro l’Olanda a Torino. Ma, oltre ai 180’ del torneo amichevole, ci saranno le occasioni per costruire l’intesa. “Ci sono meccanismi che hanno bisogno di tempo”, ha ammesso il numero 11 in zona mista, dopo Torino-Spal. I giorni azzurri, però, potrebbero contribuire a farlo scorrere più in fretta. E certamente è questo che si augura Mazzarri: il sogno di un attacco che non escluda nessuno, né i due nazionali, né Falque, sta prendendo forma nella testa del tecnico. E presto potrebbe arrivare il grande momento.


12 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
eurotoro
eurotoro
2 anni fa

balotelli ha uno stile di gioco ormai superato…e’ il piu’ estroso e forse il piu tecnico che abbiamo ma alla lunga verra’ accantonato da mancini perche’ il gallo immobile e zaza sono troppo attaccanti moderni,di movimento..partecipano costantemente alla manovra della squadra , recuperano palloni pressando le difese avversarie…x balotelli tutto… Leggi il resto »

Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
Gianky1969 (una testa di ghisa si fida solo di soldatini dai piedi di ferro)
2 anni fa
Reply to  eurotoro

Noi abbiamo un mister moderno che li saprà valutare allora.

Alberto Fava ( Gigi Marengo for President ).
Alberto Fava ( Gigi Marengo for President ).
2 anni fa

Mah, mi sa tanto che la coppia Belotti-Zaza, la vedremo solo nei sogni sia al Toro che in Nazionale.
Almeno per adesso.

eurotoro
eurotoro
2 anni fa

certo..se mancini si ostina a giocare col 433..e’ un modulo che prevede solo un centravanti…quando ne abbiamo 4 validi (gallo,immobile,zaza,balotelli) di cui causa modulo ne starebbero fuori sempre 3 !…dai mancini fai un bel 4312 con insigne(bonaventura) dietro il gallo(balotelli) e immobile( zaza)…

Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
Gianky1969 (una testa di ghisa si fida solo di soldatini dai piedi di ferro)
2 anni fa

Mazzarri sarebbe stato l’ideale per il dopo Ventura. Per dare continuità.

eurotoro
eurotoro
2 anni fa

…ma infatti cairo lo ha detto piu volte che aveva cercato mazzarri ai tempi di ventura….peccato ..si sarebbe passati da ventura a mazzarri senza cambiare modulo..e cosa non da poco non sarebbe mai arrivato niang

Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
Gianky1969 (una testa di ghisa si fida solo di soldatini dai piedi di ferro)
2 anni fa
Reply to  eurotoro

Eh già, non si sarebbe cambiato modulo, però le mutande sicuramente si.
Poi Belotti avrebbe fatto 150 gol con il futuristico 811….
Sarebbe stato proprio l’ideale, si!

Sirigu, con Donnarumma è sfida azzurra. E Mancini non si sbilancia

Parigini brilla in azzurro: segnale per Mazzarri