Benassi, così non va: al Toro serve il giocatore dell'andata

Benassi, così non va: al Toro serve il giocatore dell’andata

di Marco Sangiorgio - 25 Febbraio 2017

Il centrocampista granata è in calo rispetto alle prestazioni di inizio stagione: per uscire dalla crisi il suo contributo è imprescindibile

Fiorentina-Torino può rappresentare una partita importante per il prosieguo della stagione del Toro e di Marco Benassi. I granata sono ormai lontani dalla zona Europa League, ma le partite sono ancora molte. E’ importante, quindi, riuscire a trovare le motivazioni giuste per chiudere in maniera positiva la stagione e per gettare le basi per il futuro.

Come quasi tutti gli uomini di Mihajlovic, anche Marco Benassi sta vivendo un periodo di appannamento. Ancor più evidente se paragonato alle ottime prestazioni di inizio stagione. Il giovane centrocampista non riesce più ad emergere in mezzo al campo e spesso appare fuori dalla manovra. I suoi inserimenti senza palla sono stati uno dei punti di forza del bel Toro di inizio stagione, ma attualmente mancano. Le alternative, però, non ci sono: Obi è quasi sempre ai box, Gustafson è considerato ancora acerbo. Acquah contenderà spesso una maglia a Baselli, perché garantisce maggiori quantità. Benassi ha caratteristiche diverse rispetto ai compagni di reparto. Caratteristiche che, al momento, in questo Toro risultano imprescindibili.

Per questo motivo, i granata hanno bisogno di un salto di qualità del suo centrocampista. Benassi ha mostrato di poter fare davvero la differenza con i suoi inserimenti, con la sua intelligenza tattica e spirito di sacrificio. La partita contro la Fiorentina può essere l’occasione per uscire dall’anonimato degli ultimi mesi e per trascinare i compagni ad un successo che potrebbe rappresentare un nuovo punto d’inizio per concludere al meglio il campionato.

Ieri è stato lo stesso Benassi, ai microfoni di Torino Channel, a sottolineare l’importanza della partita e la volontà di fare bene della squadra. E’ il momento di passare dalle parole ai fatti. All’andata, quella contro la Fiorentina è stata la sua prima partita con la fascia da Capitano sul braccio. Un ricordo importante che può dare ulteriore motivazione: è il momento di uscire dalla crisi. Il Toro ha bisogno del miglior Benassi.

21 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Bischero
Bischero
3 anni fa

Madde 71….se uno gioca da 4 anni in serie a e ha 22 anni scarso non è.se uno in 4 anni ha 12 gol se non sbaglio da mezzala male non è.se questo ragazzo è stato capitano e perno dell under 21 di dibiagio(che forse di centrocampisti ne capisce) brocco… Leggi il resto »

madde71
madde71
3 anni fa

Poi non ho capito che c’entra bonifazi e gli insulti…al max si considera,noi 10,che sia una nuova plusvalenza..gli insulti dove sono?

madde71
madde71
3 anni fa

Degno porta fascia,capitano è un insulto ,del Torino cairota. Ho già chiesto più volte,senza aver una risposta tecnico tattica,dové che è forte.. Ci riprovo..