Anche contro il Cosenza Berenguer non convince: troppi errori e poca affidabilità in difesa spingono il Toro a puntare su Ola Aina

Se il precampionato non è stato particolarmente convincente, per Alejandro Berenguer, anche l’inizio ufficiale della stagione non si è dimostrato diverso. Contro il Cosenza in Coppa Italia, avversario più che alla portata per il Torino di Mazzarri, l’esterno granata ha confermato i limiti che si erano già visti durante la scorsa stagione e nelle amichevoli estive. Un peccato, considerando che il giocatore le potenzialità tecniche le avrebbe. La poca costanza di rendimento e l’incapacità di fare davvero il definitivo salto di qualità, però, stanno mettendo a serio rischio la fiducia che Mazzarri gli ha mostrato in questa primissima parte di stagione e, di conseguenza, anche la sua titolarità.

Berenguer, contro il Cosenza ancora troppi errori: al Toro serve di più

Sul campo del Grande Torino, infatti, il Berenguer visto ieri sera in occasione del terzo turno eliminatorio di Coppa Italia non solo non ha convinto, ma ha di nuovo evidenziato le lacune, sempre le stesse, che solo il livello non così elevato dell’avversario è riuscito ad arginare. In difesa, nonostante un pressing decisamente “leggero” del Cosenza, l’esterno granata continua a dimostrarsi spesso non all’altezza e in avanti, invece, dimostra sì di avere, almeno potenzialmente, le carte al posto giusto ma gli errori sono tanti, troppi per poter pensare a lui come ad un titolare fisso anche in campionato.

Berenguer non convince: con Aina titolarità a rischio

Berenguer non riesce dunque a dare una svolta al suo rendimento ma da domenica il livello si alzerà nettamente e il Torino non può aspettare in eterno. Ecco che in questo quadro si inserisce l’arrivo in Italia di Ola Aina che, dopo le visite mediche effettuate in mattinata e la firma sul contratto, diventerà un nuovo giocatore del Toro. La capacità del giocatore di agire sia sul fronte destro che su quello sinistro, infatti, può rendere il nuovo arrivato in casa granata un potenziale sostituto, insieme a Parigini ancora non certo di lasciare Torino, proprio del giovane Berenguer. Insomma, se l’esterno granata non dimostrerà di essere in grado di dare davvero una svolta alla sua esperienza al Toro, dovrà decisamente iniziare a guardarsi le spalle. Il posto da esterno titolare è infatti a rischio e con l’arrivo di Ola Aina la concorrenza, in casa Toro, aumenta notevolmente.


17 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
ziggistardust
ziggistardust
3 anni fa

Berlinguer farebbe fatica a giocare pure in promozione

giotappo1971
giotappo1971
3 anni fa

Berenguer è un esterno d’attacco, su questo credo che siamo tutti d’accordo, quindi nel 352 c’entra poco, meno di Barreca che già avrebbe faticato, credo, perché ha poco peso atletico. Può giocare se incontriamo squadre di bassa classifica e già li per ora non è stato granché, quindi lunga vita… Leggi il resto »

gix
gix
3 anni fa

appunto e la firma di Aina?

Baselli, Torino-Cosenza insegna: senza blackout è un’arma in più

Mazzarri allontana Falque dal mercato: “Un giocatore così mi piace”