Settimo giorno di lavoro a Bormio per il Toro di Sinisa Mihajlovic: la squadra è in campo pronta a cominciare l’allenamento mattutino.

Cominciata da qualche istante la seduta mattutina del Toro a Bormio: la squadra granata è scesa in campo e dopo il solito colloquio con l’allenatore, che precede ogni seduta, si è diretta verso la palestra.

Terminato il lavoro in palestra, Mihajlovic sta ora facendo svolgere ai propri giocatori i primi esercizi con il pallone.
Ora la squadra, divisa in gruppetti, sta correndo intorno al campo: uno di questi gruppi è composto dal terzetto degli ultimi arrivati, cioè Peres, Ljajic e Falque.ljajic_falque_peres

A seguire da vicino il lavoro di Peres, Ljajic e Falque è Attilio Lombardo, il vice di Mihajlovic. Gli altri giocatori, divisi a gruppetti, stanno continuando a fare i propri giri di campo.

Mentre i vari giocatori di movimento stanno continuando i propri esercizi atletici, Di Sarno sta facendo lavorare i portieri sui riflessi. A mettersi in luce è in particolare Alfred Gomis.

Esercizi di stretching per la squadra: pian piano i giocatori rientrano alla spicciolata negli spogliatoi.  Si è concluso l’allenamento mattutino.


56 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
maraton
maraton
6 anni fa

“Di Sarno sta facendo lavorare i portieri sui riflessi. A mettersi in luce è in particolare Alfred Gomis” chissà perchè questo passaggio dell’articolo non mi stupisce per niente. a parte gli scherzi se padelli rimane a fare il 2 possiamo permetterci di lanciare gomis, sapendo che bene o male un… Leggi il resto »

policano68
policano68
6 anni fa

Ma il citofono tace?? Nessuno che chiama in reception per la sveglia?? 🙂

policano68
policano68
6 anni fa

Secondo me al di là di chi parte e chi arriva dovremo cercare un po di equilibrio in questa squadra. Se facciamo il 433 in difesa ed a centrocampo dobbiamo essere cazzuti. Nessuno puo’ permettersi 3 attaccanti 2 laterali offensivi (tipo Avelar e Peres) e centrocampisti poco aggressivi a meno… Leggi il resto »

Diop dal Toro alla Viterbese: ora è ufficiale

Moretti: “Mihajlovic ha parlato d’Europa? È perché crede in noi”