Settimo giorno di ritiro per il Toro di Mihajlovic: a fare il punto sulla nuova squadra che sta nascendo sarà Emiliano Moretti, uno dei veterani.

nostri inviati a Bormio
Ivana Crocifisso / Andrea Piva

Conferenza stampa consueta tra una sessione l’altra di allenamento: oggi tocca ad uno dei veterani, Emiliano Moretti, che farà il punto sui primi giorni di ritiro del Toro a Bormio.

Il Toro dovrà scegliere il capitano e tra i candidati c’è anche Moretti: “Io capitano? Non ne abbiamo parlato, dico davvero”.

Il Toro passerà dalla difesa a tre a quella a quattro: “Il cambio di modulo è stimolante, per un giocatore è molto bello perché ha la possibilità di imparare qualcosa anche a 35 anni”. 

“Lo staff lavora tanto, ci aiuta, ci corregge, ed è un lavoro su ogni fase, quella difensiva e quella offensiva. Dal punto di vista tattico questo momento del ritiro è fondamentale”. 

“Sono in camera con Ajeti, è un ragazzo in gamba e sta imparando in fretta”.

“C’è stato un cambio di guida e ogni guida ha le sue idee, i suoi metodi, lo staff è diverso anche numericamente ma credo che sia tutto nella normalità delle cose. Quello che mi piace di più è che il gruppo dal punto di vista di impegno e voglia sta facendo il massimo. Ed è la base di partenza per qualunque tipo di gruppo”. 

Mihajlovic ha subito parlato di Europa League: “Vuol dire che crede in noi, credo sia estremamente importante. ovviamente non è che le cose si raggiungano solo a parole, c’è da lavorare, c’è da apprendere e far nostri tutti i consigli del mister”. Sul tecnico: “Non lo conoscevo, ogni giorno ci sta dicendo quello che pensa, nel bene e nel male, per ora abbastanza nel bene per fortuna”. 

Sulla Nazionale: “Grande soddisfazione due anni fa ricevere quella chiamata, è stata una delle cose più belle che mi sono capitate nel calcio, me la sono goduta tantissimo”. 

Ai colleghi di Sky ha poi aggiunto: “Chiunque viene al Toro sa che deve mettersi al servizio della squadra, ma allo stesso momento la squadra si mette al suo servizio. Abbiamo giocatori importanti ma la cosa importante è mantenere la comunione d’intenti”.

TAG:
moretti

ultimo aggiornamento: 20-07-2016


65 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
maximedv
maximedv
6 anni fa

Grande uomo e professionista il moro. Uno dei pochi che, attualmente, mi riconcilia col Toro e con l’idea che ho io del Toro. Spero rimanga in società anche dopo il ritiro e non venga trattato come una vecchia ciabatta. A me sembra logico che il capitano sia uno tra lui… Leggi il resto »

RiminiGranata
RiminiGranata
6 anni fa

Normalmente il capitano e’ colui che vanta le maggior presenze…Anche per incoraggiare tutti a restare…Moretti e’ stato un bel colpo a parametro 0. Io spero che Gazzi resti a meno che non arrivi un bell’incontrista di livello(Rincon magari..). Se arriva Henriksen e resta Peres abbiamo un ottima rosa per il… Leggi il resto »

torogranata65
torogranata65
6 anni fa

Popolo del Toro mi accodo senza ripensamento.. Il moro capitano in campo.. Maxi Lopez vice. Benassi quando in campo non c’e men maxi ne il moro.. Vives invece quando in campo non ci sono il moro, maxi e Benassi. Ma se capita che non gioca neanche Benassi oltre a tutti… Leggi il resto »

Bormio Live / Toro, l’allenamento mattutino

Bormio Live / Allenamento finito, si ferma Maksimovic