Il difensore classe ’99 commenta così la sconfitta incassata dai suoi al 90′ per via di un gol di Alvarez e la sua prima da capitano

Alessandro Buongiorno ha parlato al termine del k.o. incassato per mano del Sassuolo. “Non siamo riusciti a esprimere il nostro gioco, quello che volevamo. Ci è mancata un po’ di cattiveria sotto porta e un po’ di concentrazione dietro – ha detto Buongiorno – “E’ stata un qualcosa di concentrazione. Non è la prima volta che capita di prender gol all’ultimo quindi dovremo sicuramente lavorare su questo per rimanere attenti per tutti i 90 minuti”. Il difensore ha commentato anche la mancata convocazione in nazionale: “Io lavoro per quello. E’ una cosa che fa assolutamente piacere e non è arrivata. Continuerò a lavorare, a dimostrare sul campo e vedremo cosa arriverà”.

Buongiorno: “Non siamo risuciti a esprimere il nostro gioco”

Buongiorno ha parlato anche della sua posizione e della fascia da capitano indossata questa sera: “Tra sinistra e centro una volta avrei detto sinistra, invece adesso centrale mi piace. Ho fatto tutte le partite da centrale quest’anno – continua – Fascia è stata una fortissima emozione. Purtroppo è andata così c’è questa partita in cui non siamo riusciti a esprimere il nostro gioco però l’emozione rimane.

Alessandro Buongiorno of Torino FC in action during the Serie A football match between FC Internazionale and Torino FC.
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 17-09-2022


24 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
ardi06
ardi06
4 mesi fa

La mancanza di cattiveria sotto porta e di concentrazione in difesa non sarebbero perdonabili se non fosse per i grandi limiti dei singoli stessi e della squadra in generale, oltre al fatto che se sai che il tuo presidente non completa mai la rosa e il suo obiettivo è quello… Leggi il resto »

giorgione
giorgione
4 mesi fa

Un po’ di panca e vedi se ti torna la concentrazione

giorgione
giorgione
4 mesi fa

Per me resta una buona riserva di schuurs da centrale a sinistra x è stato ridicolizzato da un diciottenne pensa se c’era Berardi

Vlasic prima di Torino-Sassuolo: “Pochi gol della squadra? Non sono preoccupato”

Il Torino senza punte non funziona: l’esperimento è fallito