Cairo: “Belotti? L’importante è che recuperi quella fame di gol che ha sempre avuto”

27
Cairo presidente Bari
Urbano Cairo, president of Torino FC, looks on prior to the Serie A football match between Torino FC and AC Chievo Verona.

Il presidente del Torino, Urbano Cairo: “La partita con il Milan? Non dico che sia una sfida per l’Europa League ma è una sfida importante”

Il presidente del Torino Urbano Cairo, a margine della presentazione del prossimo numero speciale del mensile Bell’Italia, ha analizzato il momento del Torino, parlando della prossima partita di campionato contro il Milan che, in caso di vittoria, potrebbe valere il settimo posto in classifica. “È una partita speciale, siamo a un punto dal Milan. Se succede che la Coppa Italia la vince una delle sei, in Europa si va in sette. Noi siamo ottavi. Non dico che sia una sfida per l’Europa League, perché il campionato è ancora lungo, ma comunque una sfida importante. Noi a Milano contro il Milan non abbiamo mai vinto. È una partita alla quale tengo in modo speciale”.

Cairo ha poi parlato anche del momento di Andrea Belotti: “Ieri non ha fatto una gran partita, ma probabilmente deriva dal fatto che anche lui ha avuto una settimana molto pesante. So che era molto scosso e molto colpito da questa eliminazione, pur avendo giocato pochi minuti nell’ultima partita. Però, evidentemente, si sentiva fortemente coinvolto. L’infortunio? Credo che adesso abbia tutto il modo per recuperare dall’infortunio che lo ha fortemente limitato perché il campionato diventi il suo Mondiale. L’importante è che recuperi quella fame di gol, la voglia di giocare che lui ha sempre avuto e che mi aspetto di vedere sin dalla prossima partita”.

Oggi è stata anche la giornata delle dimissioni del presidente della Figc Carlo Tavecchio, anche di questo ha parlato Cairo: “Dimissioni opportune, perché, quando accade qualcosa di grave, di epocale, credo sia giusto che sia cambiato il ct, ma anche il presidente della Federazione. In questo momento il movimento calcio ha bisogno di una riflessione, di ripensamento, di rinnovamento radicali. Sono stati fatti errori. Bisogna pensare se l’Italia sia organizzata nel modo giusto oppure no ed è quindi giusto che ci siano una riflessione generale e un cambiamento generale di chi era la guida della Federcalcio, pur avendo fatto Tavecchio negli anni passati buone cose. Questo però non significa che, quando accade qualcosa di grave, non vi debba essere un ripensamento generale e una riflessione generale su quello che deve essere il calcio italiano”.

più nuovi più vecchi
Notificami
Immer
Utente
Immer

Cairo sei sempre il solito cial…, vedrai la primavera si sta gonfiando sempre di piu a discapito della altra curva, vedrai la contestazione salirà sempre di piu.
Per il resto Miha o ventura o ttutti gli altri allenatori cosa potrebbero fare andare a ciapare i rat, tanto non cambierebbe niente.
Cairo vattene

maximo1
Utente
maximo1

Comunque, cambiando argomento, non si riesce a capire perche’ il Toro tradizionalmente sbaglia i rigori. Chiunque li tiri, con qualunque allenatore. Proprio non c’e’ spiegazione. Io sono sicuro che se Belotti giocasse altrove li metterebbe tutti dentro. Mah! E’ un mistero, vero? Io credo che abbia a che fare con… Leggi il resto »

Hic Sunt Leones 61 (A.C. TORINO)©
Utente
Hic Sunt Leones 61 (A.C. TORINO)©

risaaumendo il tuo concetto direi, ci manca il pensiero positivo vincente, ci lamentiamo quindi ci capitano cose negative che a loro volta portano nuova negativita’ nei pensieri. Non sono scoiocchezze, il Buddhismo si basa su queste cose. Se emetti frequenze positive automaticamente per affinita’ attiri quelle simili a te e… Leggi il resto »

odix77
Utente
odix77

è un’ipotesi plausibile, ma non una verità…. Cairo non credo abbia bisogno dei soldi del Toro per quanto i soldi servano a tutti…. se la sua strategia è quella di fare il colpo con Belotti e vendere lo scopriremo, ad oggi i soldi sono cmq tutti nel Toro in un… Leggi il resto »

carlo (Tifoso del Toro, quello che si chiamava Toro: non l'ex Toro di oggi, inneggiato dalla Redazione di poliestere di Agnelli & Cairo)
Utente
carlo (Tifoso del Toro, quello che si chiamava Toro: non l'ex Toro di oggi, inneggiato dalla Redazione di poliestere di Agnelli & Cairo)

odix, Cairo non ne parla e avrebbe tutti gli interessi a farlo, perché i sui clienti vivono di entusiasmo: sono di domenica i prima coretti anticario. Non lo fa perché li vuole tenere, magari li dà a suo figlio, passandoglieli (passandogli il Toro). Magari li dà al prossimo presidente che… Leggi il resto »