Convocati Italia / Giampiero ventura ha diramato l’elenco degli Azzurri convocati per il play-off mondiali: c’è Andrea Belotti

Come già anticipato questa mattina, si aspettava solo l’ufficialità da parte del ct Azzurro Giampiero Ventura per il ritorno in Nazionale di Andrea Belotti. Dopo il rientro con il Torino, infatti, il Gallo figura nella lista dei 27 convocati del ct Azzurro per la doppia sfida contro la Svezia che determinerà quale, tra le due formazioni, potrà finalmente festeggiare la qualificazione al Mondiale di Russia 2018.

Di seguito, l’elenco completo dei convocati:
Portieri: Buffon, Donnarumma, Perin
Difensori: Astori, Barzagli, Bonucci, Chiellini, D’Ambrosio, Darmian, Rugani, Spinazzola, Zappacosta
Centrocampisti: Bernardeschi, De Rossi, Candreva, El Shaarawy, Florenzi, Gagliardini, Insigne, Jorginho, Parolo, Verratti
Attaccanti: Belotti, Immobile, Eder, Gabbiadini, Zaza

Convocati Italia / Quest’oggi il ct Giampiero Ventura diramerà l’elenco dei convocati per la doppia sfida contro la Svezia

Questa mattina il ct della Nazionale Giampiero Ventura diramerà la lista dei convocati per il doppio impegno che l’Italia dovrà affrontare contro la Svezia nei play-off delle qualificazioni mondiali. Dopo aver chiuso il girone G al secondo posto dietro la Spagna, infatti, gli Azzurri dovranno superare proprio la Svezia (il 10 novembre a Stoccolma e il 13 novembre a Milano) per staccare uno degli ultimissimi biglietti per la Coppa del Mondo di Russia 2018. Fin qui, nulla di nuovo se non che nella lista dei convocati per il doppio impegno della Nazionale, quasi certamente, tornerà a figurare anche Andrea Belotti. Il Gallo ha infatti recuperato dall’infortunio, tornando in campo prima del previsto, ed è pronto a riprendersi il suo posto anche nel gruppo Azzurro.

Contro il Cagliari, il suo rientro dal primo minuto aveva lasciato tutti con il fiato sospeso in attesa di capire le reali condizioni dell’attaccante granata. Ci ha però pensato lo stesso Belotti a smentire quanti avevano paura che il suo ritorno da titolare con la maglia del Toro fosse precoce e forse azzardato. Più di 90 minuti da titolare bastano a riportare il Gallo al suo posto, quello di trascinatore di una squadra che senza di lui non riusciva più a vincere. Certo, la prestazione non è stata perfetta e non sarebbe stato nemmeno lecito pretenderla dopo quasi un mese di stop, ma il suo rientro è stato fondamentale. Per lui, per Mihajlovic, per tutto il Torino e non solo. L’italia di Ventura, adesso, è a un bivio: dentro o fuori da Russia 2018. Un bivio nel quale, se vuole imboccare la strada giusta, non si può permettere passi falsi e il ct Ventura ne ha l’assoluta consapevolezza. Una consapevolezza che passa anche, e di nuovo, dalla certezza di poter contare sull’attaccante. Belotti è tornato e per il Toro ha significato vittoria: ora tocca all’Italia.


19 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE) (@vanni)
4 anni fa

Spalletti ha detto che quando ti accorgi che il Gallo fa la finta e parte, e’ gia’ troppo tardi x fermarlo.

tyler durden 911
tyler durden 911 (@tyler-durden-911)
4 anni fa

Ventura,un favore: il Gallo serve a noi,di vederlo in Nazionale non me ne frega niente,convoca altri…

Simone4Toro
Simone4Toro (@simone4toro)
4 anni fa

Il Gallo è uno che deve stare bene fisicamente al 101%..quest’anno ha avuto un infortunio muscolare in preparazione prima di quello con il Verona.. Il vero Gallo non lo abbiamo ancora avuto.. Ma già così gli altri si cagano addosso… Con certe squadre basta la presenza.. Con altre no.

Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE) (@vanni)
4 anni fa
Reply to  Simone4Toro

Intanto sulla Gazza dicono che: “il Gallo e’ immarcabile”. Secoli che non avevamo uno cosi’.

Rincon studia da regista: il Toro pensa alle varianti del 4-3-3

Da Ljajic a Niang, gli impegni dei granata in Nazionale