Il difensore olandese comincia nel miglior modo possibile la sua avventura al Toro, ora deve proseguire sulla strada intrapresa

Il Toro dopo la terza giornata di campionato di Serie A 22/23 rimane ancora imbattuto, si gode l’attraversamento di un periodo positivo nonostante diverse difficoltà e naviga nelle zone alte della classifica. I granata hanno battuto 2-1 la Cremonese e proprio nella partita contro i grigiorossi Ivan Juric ha avuto una bella sorpresa con l’esordio più che positivo di Perr Schurs. Il Toro ripone grandi aspettative nel difensore ex Ajax che è arrivato in granata prendendosi sulle spalle un’eredità molto pesante, quella di essere il sostituto di Gleison Bremer. Non sarà semplice per Schuurs non far rimpiangere il difensore brasiliano, ma non è neanche impossibile, soprattutto se si guarda la prestazione rimediata dal difensore olandese nel suo esordio con addosso la maglia del Toro. Un esordio super e bisogna pensare che è solo l’inizio. Tanti tifosi del Toro cominciano già a domandarsi quanto possa ancora crescere Schuurs sotto l’ala protettiva di un tecnico come l’ex allenatore dell’Hellas Verona, che ha sempre dimostrato di essere molto abile nel valorizzare al meglio i giocatori che gli vengono messi a disposizione soprattutto se, come Schuurs, sono molto giovani.

La partita rimediata da Schuurs a Cremona

Contro la Cremonese Schuurs ha subito brillato, dimostrando di poter giocare bene sia a destra che al centro della difesa. Il difensore classe 1999 ha dimostrato di saper sfruttare al meglio le sue grandi doti fisiche negli uno contro uno. Dunque si può già dire che il Toro si è assicurato un ottimo difensore. Un giocatore pronto a mettersi a disposizione per dare una mano ai granata nel puntare ad ambire a obiettivi ambiziosi. E per farlo Schuurs sa benissimo che può godersi ancora per poco la vittoria ottenuta contro la Cremonese, perché c’è già da mettere nel mirino la partita contro l’Atalanta. Un match che sarà tutt’altro che semplice e il difensore olandese vuole farsi trovare pronto per dimostrare che la prestazione rimediata contro la squadra di Massimiliano Alvini non è stata un caso o una semplice “fiammata” ma l’inizio di un percorso di crescita che potrà essere davvero molto importante.

Perr Schuurs
Perr Schuurs
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 28-08-2022


49 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
tore110
tore110
5 mesi fa

Ti testa è monumentale , d’accordo con Iuric che dice che con i piedi deve trovare un tempo in più . Grandi margini , bel profilo … qui bravi

ardi06
ardi06
5 mesi fa

Veramente un grande esordio. Tutto ancora da verificare, ma nutro grandi speranze in lui. Speriamo impari presto l’italiano perché l’olandese è veramente una lingua difficile. Spero nel frattempo stiano comunicando in inglese, soprattutto con Juric che spero lo conosca, e pure coi compagni, la comunicazione è fondamentale sia per l’integrazione… Leggi il resto »

Rocc
Rocc
5 mesi fa

Speriamo continui cosi’ questo TORO rivoltato come un calzino , come se fossimo retrocessi . Va bene . Un po di fortuna ci vuole

odix77
odix77
5 mesi fa
Reply to  Rocc

ieri nuovi erano 3 su 11… proprio rivoltato come un calzino non direi… l’olandese , e i due trequartisti nuovi. per il resto sono quelli dello scorso anno.

Belotti su Instagram: “Il mio silenzio potrebbe avervi ferito, vi chiedo scusa”

Il Toro di Juric come nel ’76-’77: due vittorie esterne nelle prime tre mancavano da 46 anni