Con un post su Instagram, Dejan Danza, il regista della Primavera del Torino che ha vinto lo scudetto nel 2015, ha annunciato il ritiro

La folta chioma riccia, i piedi educati, una freddezza incredibile nel battere i calci di rigore (ne ha addirittura segnati tre a Gianluigi Donnarumma nella stessa partita): Dejan Danza è stato uno dei principali protagonisti della cavalcata della Primavera del Torino che nel 2015, sotto la guida di Moreno Longo, ha vinto lo scudetto. Il regista (che attualmente era svincolato), era arrivato a gennaio del 2015 dalla Pro Vercelli ed era riuscito a conquistare i tifosi granata, che ora ha voluto ringraziare in un lungo messaggio su Instagram nel quale ha annunciato il ritiro.

Danza annuncia il ritiro

“Grazie a tutti i mister, ai compagni, ai fisioterapisti per avermi sopportato con i miei mille infortuni – ha scritto Danza nel suo post – Volevo fare un ringraziamento speciale a tre tifoserie:

  • grazie a voi cuori granata torinesi per l’affetto che mi avete dimostrato
  • grazie a voi cuori granata reggiani per l’ovazione in campo contro la feralpi.
  • grazie a voi neroverdi per la standing ovation contro il Teramo.

Queste sono cose che vanno oltre a tutto, emozioni inspiegabili.
Sarò per sempre grato a questo sport, mi ha portato alla luna giocando a San Siro; ho vinto uno scudetto; ho fatto gioire tanti tifosi. Questo basta e mi riempie di orgoglio. Ovviamente mi vedrete nei campi di periferia perché senza pallone non riesco a stare. Per puro divertimento. Un saluto a tutti , vi abbraccio e buona fortuna a tutti”.

https://www.instagram.com/p/CFHFCEaA4Pv/?utm_source=ig_web_copy_link
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 14-09-2020


11 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
masterfabio
masterfabio
4 mesi fa

Grazie per quanto fatto al Toro e in bocca al lupo per il futuro.

maximedv
maximedv
4 mesi fa

In Primavera era di una categoria superiore ( anche se mi sembra fosse fuoriquota ). Il fatto che abbandoni il calcio così presto lascia presupporre qualche problema fisico. Probabilmente è stato questo che lo ha limitato. Da come scrive e da qualche intervista non mi sembra nemmeno uno dei soliti… Leggi il resto »

gabbo
4 mesi fa

anche io avrei scommesso su questo ragazzo. probabilmente gli addetti ai lavori hanno altri parametri per valutare sul lungo termine un giovane, a noi tifosi piacciono i giocatori che appagano l’occhio. però alla fine serve più un gazzi di un danza. il fatto che non sia stato neppure riscattato qualcosa… Leggi il resto »

Torino, negativo anche il secondo giro di tamponi: la squadra torna in città

Stadio, il Comune apre alla vendita. L’assessore Finardi: “Cairo, sediamoci a un tavolo”