16 gare senza vittoria, poi lo scherzetto al Napoli. La squadra di Andreazzoli vuole ottenere gli ultimi punti per la salvezza matematica

E’ un Empoli decisamente più sollevato quello che incontrerà il Torino di Ivan Juric nel match in programma al Castellani domenica ore 15. Gli azzurri sono stati la seconda peggior squadra del girone di ritorno, dietro soltanto al Venezia. Dieci punti nell’intero 2022, che stonano con un girone d’andata sorprendente per brillantezza del gioco e punti conquistati. Ben 27, un bottino quasi impensabile per una neopromossa. Qualcosa poi è andato storto.

Col Napoli è tornata la vittoria

Sarà un po’ di appagamento o una immaginabile flessione, eppure l’Empoli non sapeva più vincere. 16 gare a secco, che hanno riacceso un po’ di apprensione, nonostante un distacco considerevole dalla zona calda. La scorsa domenica si è rotta la maledizione, forse nel modo più rocambolesco possibile. Contro il Napoli, in piena lotta per lo scudetto e avanti di due reti fino all’80’. In quei dieci minuti finali è successo letteralmente di tutto. Prima Henderson porta i suoi sul meno uno, poi la doppietta di Pinamonti tra l’83’ e l’88’ a ribaltare completamente il risultato. Beffa per il Napoli che dice addio al tricolore, ossigeno per gli empolesi per giocare con tranquillità il finale di stagione.

Seconda peggior difesa della Serie A

In questo momento l’Empoli si trova al 14° posto con 37 punti, 12 in più della Salernitana terzultima. Una posizione in meno per quanto riguarda invece la classifica delle formazioni padroni di casa. I toscani sono quindicesimi, avendo raccolto 16 punti in altrettante partite. Insieme al Cagliari è la seconda peggiore difesa del campionato con 62 gol subiti. Un dato che dimostra come l’Empoli giochi le sue gare a viso aperto. Una squadra molto divertente che vanta nel suo organico giovani di sicura prospettiva. Dal terzino Parisi, il difensore Viti, fino al centrocampo a tre composto da Asllani, Bandinelli e Zurkowski. Il polacco è una delle rivelazioni di questo campionato. Il suo bottino dice 5 reti e 2 assist.

Che exploit di Pinamonti!

In termini realizzativi ha fatto meglio il trequartista, colui che lega il gioco nello schema ad albero di Natale che predilige Andreazzoli. Bajrami ha messo a segno 6 gol e servito lo stesso numero di assist. Fuori soltanto in due uscite di questa stagione, nonostante nel match con il Napoli sia stato schierato al suo posto Verre. Poi c’è Henderson, il jolly del centrocampo. L’unico giocatore di movimento ad aver disputato tutte le gare della stagione. Andreazzoli ha sfruttato la sua duttilità, schierandolo come mezzala sinistra e destra, regista e anche trequartista al fianco di Bajrami. Davanti nella coppia d’attacco gli elementi sono piuttosto variabili. Col Napoli ha giocato Cutrone, nelle gare precedenti Di Francesco o La Mantia. La certezza è Pinamonti, autore di 12 reti in questo campionato. Il giocatore di proprietà dell’Inter ha trovato continuità in termini sia di presenze che di rendimento proprio in terra Toscana. Non a caso si tratta della prima stagione di Serie A in cui tocca la doppia cifra.

Simone Romagnoli of Empoli FC celebrates with Liam Henderson of Empoli FC after scoring a goal during the Serie A football match between Torino FC and Empoli FC.
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 29-04-2022


1 Comment
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
rokko110768
rokko110768
7 mesi fa

Un’unica osservazione: non abbiamo mai vinto ad Empoli, per quanto mi risulta. Pareggi e sconfitte, alcune anche pesanti.
E’ ora di invertire la tendenza….

Ola Aina: con l’Atalanta un’occasione sprecata

Toro, tabù Castellani: in A nessuna vittoria, nel 2019 l’Europa “persa” da Mazzarri