Spalletti non varierà la linea difensiva, questo a discapito dei due granata che proveranno a ritagliarsi minuti nella ripresa

L’Italia di Luciano Spalletti chiamata al test con la Spagna. Inutile sottolineare come il match con la Roja di Luis de la Fuente sia il più complicato del girone, contro una formazione in grado di strapazzare la Croazia con un netto 3-0 a firma di Morata, Fabian Ruiz e Carvajal e che può contare su talenti giovani e giovanissimi ma di caratura mondiale, come Yamal e Pedri, per citarne due. Un avversario dunque dall’alto tasso tecnico di fronte agli azzurri, reduci dalla vittoria in rimonta per 2-1 con l’Albania in cui hanno dimostrato di essere squadra, vista la prontezza con cui hanno reagito allo scivolone iniziale che li ha visti andare subito sul meno uno.

Spalletti non cambia: Buongiorno e Bellanova ancora out

Rispetto alla gara di debutto, Spalletti non andrà a variare più di tanto il suo undici iniziale. La linea a quattro difensiva, ad esempio, non dovrebbe subire delle modifiche: Di Lorenzo a destra, Dimarco sulla fascia mancina, mentre al centro verrà confermata la coppia di mancini Calafiori-Bastoni. Una necessità di infondere certezze al gruppo e dare continuità alle, per larghi tratti, buone avvisaglie dell’incontro con l’Albania. Una scelta che ovviamente andrebbe a discapito dei due giocatori del Torino che Luciano Spalletti ha portato con sé in Germania. Alessandro Buongiorno e Raoul Bellanova hanno osservato dalla panchina gli interi novanta minuti di Dortmund e anche contro la Spagna non giocheranno la prima frazione, sperando sempre in una chiamata a partita in corso che consentirebbe a entrambi di fare il proprio esordio in azzurro alle fasi finali di un torneo.

Buongiorno: “Dobbiamo farci trovare pronti”

“Dobbiamo farci trovare pronti. Quando siamo andati in America abbia avuto modo di parlare con loro (la vecchia guardia azzurra), di confrontarci, ci hanno dato dei consigli importanti – ha detto ieri Alessandro Buongiorno in un’intervista – Da parte nostra dobbiamo sempre seguirli e seguire i consigli del mister per fare sempre il nostro meglio”. Questa è dunque la filosofia con cui affrontare il torneo continentale, che vale per Buongiorno come per Bellanova. L’obiettivo è quello di farsi trovare sempre sul pezzo, pronti a ritagliarsi dello spazio anche in momenti parecchio decisivi per le sorti dell’Italia in questo Europeo. Più si andrà avanti più ci saranno le occasioni per far sì che questa tornata in azzurro si riveli non solo un’esperienza formativa di pura didattica scolastica ma anche una possibilità per dimostrare di poter reggere con fermezza i palcoscenici più ambiziosi d’Europa.

Alessandro Buongiorno of Torino FC gestures at the end of the Serie A football match between Torino FC and ACF Fiorentina.
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 19-06-2024


24 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Scimmionelli
1 mese fa

Spalletti succhia.

Fedelegranata
Fedelegranata
1 mese fa

Spalletti sara’ anche un buon allenatore ,ma mi sta sulle palle.

Scimmionelli
1 mese fa
Reply to  Fedelegranata

Spalletti non solo va bene solo per allenare le galline del suo vicino di casa, ma mi sta anche sulle palle! Prestazione di questa sera e’ stata francamente ridicola. la scelta di far giocare Cacafiori anziche’ Buongiorno e’ stata fantastica! Che autogol!

guido 75
guido 75
1 mese fa

Con la spagna si prende un imbarcata che rimarrà nella storia

Giorgio Ferrini il vero capitano
Reply to  guido 75

Questa me la segno……. non si sa mai….

Yoshimitsu77
1 mese fa

segnati anche questo ☝️ e ficcatelo nel culo fdp

Last edited 1 mese fa by Yoshimitsu77
Scimmionelli
1 mese fa

Dicaimo che se non ha preso l’imbarcata e’ stato grazie a Donnarumma che ne ha salvate due nel finale che, fossero entrate entrambe, non ci sarebbe stato nulla da dire. Scelte discutibili e squadra messa in campo in modo imbarazzante.

Euro2024, Sazonov si inventa ultrà della sua Georgia

Ricci, con Vanoli può esserci la svolta: serve il salto di qualità