Il presidente del Torino, Urbano Cairo, racconta la giornata del 4 maggio a Superga: “Ho visto i ragazzi molto concentrati, silenziosi e pensierosi. Belotti? Ci ha messo tutta la forza che ha in corpo nel leggere i nomi”

Urbano Cairo torna a Superga, come ogni anno. Il presidente del Torino ha voluto raccontare il suo 4 maggio, quello della commemorazione del Grande Torino. Un momento che, dice il numero uno granata, è “sicuramente sempre molto emozionante. E lo è stato anche oggi. Lo è in particolare quando si va alla lapide e si sente il capitano leggere i nomi dei caduti, è una grande emozione. Oggi ho visto che Belotti ci ha messo tutta la forza che ha in corpo, ad ogni nome dava la forza che aveva, voleva farsi sentire in cielo“. Anche perché, secondo Cairo, gli Invincibili hanno sempre rappresentato qualcosa di importante: “I valori dello sport di quel tempo erano un po’ diversi, rispetto a quelli attuali: c’era meno attenzione mediatica, era uno sport meno ricco, in qualche modo era uno sport più nobili per i valori intrinsecamente sportivi. Era un calcio unico, con gli Invincibili che erano straordinari e probabilmente avrebbero vinto ancora, se fossero andati avanti“.

Grande Torino, Cairo a Superga: “Da Tomà, a Maroso, a Mondonico, la commozione oggi era anche maggiore”

Sempre ai microfoni di Torino Channel, poi, Cairo ha parlato della squadra e di come ha reagito a una giornata così emotivamente piena: “Eravamo vicini alla lapide di Superga: i ragazzi mi sono sembrati molto concentrati, silenziosi e pensierosi, vivendo in maniera molto forte tutto quanto. Li ho visto partecipi di questa cosa storica e di questo ricordo, e poi quest’anno la commozione era maggiore, tra l’addio a Tomà, a Carla Maroso, a Mondonico… E mi ha fatto piacere vedere una delegazione in rappresentanza dell’Atalanta, storicamente un club le cui tifoserie non hanno un ottimo rapporto“. Due parole anche su Mazzarri: “Abbiamo vissuto la cerimonia insieme. Uno vicino all’altro: era silenzioso e pensieroso. Era già venuto in altre occasioni, è qualcosa che lo tocca da molto vicino“.


33 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
ug69
ug69
3 anni fa

Più pollici in giù mi mettete e più godo…..ciao piciu

Pedric (Giorgia2004)
Pedric (Giorgia2004)
3 anni fa
Reply to  ug69

UG guarda che con i pollici T9 ci campa. E dai diamogli una mano tutti!

ug69
ug69
3 anni fa

Poveri cabron….

Simone(Toroxever)dito su👆 per gli anonimi 🐰 🐰 🐰 68
Simone(Toroxever)dito su👆 per gli anonimi 🐰 🐰 🐰 68
3 anni fa

Ancora leggiamo Cairo, e i suoi lacchè pennivendoli, accostarci paragonarci e iniziando quella fusione per diventare una solo squadra a Torino ( a strisce of course) con i 4 vermi qua dentro a starnazzare sulla piazza ed i tifosi. Vermi Andreste presi 1 ad 1 ed “educati”. Ricordate che la… Leggi il resto »

Simone(Toroxever)dito su👆 per gli anonimi 🐰 🐰 🐰 68
Simone(Toroxever)dito su👆 per gli anonimi 🐰 🐰 🐰 68
3 anni fa

Ma non ti vergogni nemmeno un pochino? Il tuo presiniente ci accosta a quelli là e tu dibatti sui tifosi? Stupido che sono…non sono i tifosi della vostra squadra del cuore…

Belotti legge i nomi del Grande Torino: commozione a Superga / VIDEO

“Tutto il Toro minuto per minuto”: la precisazione del presidente Cairo