Il Torino a Bormio per il ritiro estivo: partenza l’8 luglio, ritorno il 22

3
Torino Bormio ritiro

Per il sesto anno consecutivo sarà la città di Bormio a ospitare il Torino per il consueto ritiro estivo di preparazione al campionato

Per il sesto anno consecutivo, il Torino svolgerà il ritiro in preparazione al campionato in quel di Bormio. È davvero tutto pronto, e già in Valtellina ci si sta lavorando parecchio, affinché il Toro possa trovarsi bene come negli ultimi cinque anni a questa parte. Da quando siede Ventura sulla panchina del Torino (ma a partire dalla stagione 2013/2014), infatti, il ritiro si tiene nella splendida località termale valtellinese, che può contare sull’aiuto e l’intraprendenza dell’Unione Sportiva Bormiese, molto attiva sul territorio e, in questo caso, anche sul piano organizzativo.

Torino FC, ritiro a Bormio nell’estate 2018: anche la squadra verrà presentata in Valtellina

E così, anche quest’anno, il ritiro più importante, quello che durerà a lungo, si terrà a Bormio, per il Torino. Poi, per la seconda località, ci sono molti aspetti ancora da valutare, e non è escluso che si resti al Filadelfia. Il ritiro nella località valtellinese sarà dall’8 al 22 luglio. Inoltre, come di consueto, a Bormio il Torino dovrebbe anche presentare la nuova squadra quella su cui lavorerà Mazzarri. Quella che, si spera, potrà accedere all’Europa League il prossimo anno.

più nuovi più vecchi
Notificami
Bischero
Utente
Bischero

Io sono un po’ all antica su certe cose. La preparazione va fatta dove la società meglio crede. Ma poi ti devi avvicinare alla tua gente. A chi ti ama e ti può dare quel qualcosa in più. Perché la squadra non viene presentata in piazza San Carlo? Per spillare… Leggi il resto »

rotor
Utente
rotor

Oltre la bellezza del posto,trovo giusta la scelta di questa localita’ per le propieta’ delle sue acque termali per i nostri calciatori anziani e per i numerosi rotti cronici che abbiamo in rosa o acquisteremo.

GranataDentro
Ospite
GranataDentro

il disfattismo non porta da nessuna parte. Aspettiamo le prossime mosse e poi giudichiamo. sempre se vogliamo bene al Toro