Il Torino inizia a mettere in pratica le indicazioni di Mazzarri: contro il Liverpool i cambi di gioco sono stati fondamentali

Alla prima vera occasione davvero importante, il Toro ha certamente cominciato a dare segnali positivi in vista di una stagione che domenica prossima, con la sfida di Coppa Italia, prenderà ufficialmente il via. Contro il Liverpool non è arrivato il risultato ma la prestazione dei granata contro una squadra di altissimo livello è stata tutto sommato buona. I granata stanno assimilando bene i nuovi diktat di Mazzarri che proprio nel post partita si è detto orgoglioso dell’atteggiamento dei suoi ragazzi. Certo, da migliorare c’è ancora davvero molto, soprattutto a centrocampo, ma le basi sono state gettate e a confermarlo è De Silvestri: “abbiamo giocato la nostra partita, ne usciamo con delle certezze in più”. 

Toro, i cambi di gioco funzionano: assist e gol lo confermano

Certezze che riguardano soprattutto il modulo e i cambi di gioco chiesti da Mazzarri. Anche contro gli inglesi, infatti, è stata proprio la capacità di cambiare gioco a permettere di trovare quei pochi spazi concessi dai padroni di casa. E a dimostrarlo c’è il gol di Andrea Belotti. Quell’apertura del Gallo per De Silvestri, infatti, ha permesso all’attaccante granata di farsi spazio in mezzo all’area inglese e farsi trovare libero e pronto per colpire di testa il perfetto pallone restituitogli dal compagno di squadra. Una tattica che lo stesso Mazzarri ha voluto provare più e più volte in allenamento come ha confermato lo stesso De Silvestri nel post partita: “Il mister vuole spesso i cambi di gioco, così è andata, sono contento dell’assist ma anche che sia stata fatta una cosa provata in allenamento”.

Toro, dalla teoria alla pratica: gli allenamenti danno i loro frutti

Quello imposto dal tecnico, racconta ancora De Silvestri è “un modo di giocare diverso” che tuttavia sta dando i suoi primi risultati: “sono venuti fuori risultati, gol, assist, il lavoro che vuole il mister”. Il lavoro che Belotti e compagni avevano già provato sul finire della scorsa stagione e che dal ritiro di Bormio stanno perfezionando di giorno in giorno sul terreno del Filadelfia. Un lavoro certosino, fatto di ricerca dei dettagli tecnici che Mazzarri ha voluto imporre al suo nuovo Toro e che la squadra sta iniziando a mettere in pratica anche in partita. Insomma, ora è necessario passare davvero dalla teoria alla pratica. E la prima prova del nove arriverà già domenica.


11 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
T
T
3 anni fa

Boh… ieri c’era un divario tecnico talmente siderale che la partita era del tutto incommentabile. Forse sarà servita a qualcosa per gli addetti ai lavori, ma non saprei cosa.

kieft
kieft
3 anni fa

Ho giochi con un mediano che sappia impostare , no Rincon, oppure con ljaijc come collante tra centrocampo e attacco, quindi 3 4 1 2 e possiamo fare qualcosa, vista la svogliatezza del serbo, urge comprare play Maker davanti alla difesa, possibilmente con palle fumanti

Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
3 anni fa
Reply to  kieft

Almeno 30 milioni. Li spende?
Avanti col 5-3-2 almeno fino a Natale. Poi ricambiera allenatore.

Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
3 anni fa

Desi se sapessi crossare decentemente almeno 2 volte a partita, il Gallo una la mette dentro. Non è questione di schemi ma di giocatori.

Leggotuttoscrivopoco
Leggotuttoscrivopoco
3 anni fa

Sig. Vanni, per mia curiosità (alla quale è ovviamente libero di non rispondere), lei ha mai scritto su questo sito un post positivo o non totalmente negativo?

Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
3 anni fa

Certo: su Surigu, Iago, Ljajic ed adoro Belotti, al contrario di molti qui.
Io mi chiedo perché solo su questi. A volte non mi capisco. Mah.

Tanaka
Tanaka
3 anni fa

Grande Vanni. Io aggiungo Nkoulou e al 80% anche Ansaldi. Il resto sciaquone

Hal
Hal
3 anni fa
Reply to  Tanaka

Al momento abbiamo una difesa e tre davanti che non riusciamo a far giocare insieme. Non è per essere cattivi ma..è così. A me personalmente fa girare perché non servirebbe tantissimo per provare a salire di livello. E tre così davanti non ci ricapitano tanto facilmente

Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
3 anni fa
Reply to  Hal

Via Baselli, inutile, dentro Pereyra. Rincon e Acquah a intercettare palloni e Ansaldi a dx. A sx tieni berlinguer di riserva e a dx Desi. In mezzo Lukic e Meite come riserve. Saremmo quadi a posto. E no, dobbiamo mandar via Iago e/o Ljajic, prendere Zaza, 2 laterali VERI da… Leggi il resto »

Roberto (RDS 63)
Roberto (RDS 63)
3 anni fa

VANNI,… Leggopocoeccecc. penso che si riferiva a commenti positivi sul megagalattico presidente.

Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
3 anni fa

No, su quello non c’è nulla da dire, basta il mio nick tra parentesi.

Torino, il centrocampo soffre. Mazzarri: “Lavoreremo su fisico e velocità”

Torino: Acquah e Obi in gruppo. Ljajic ancora a parte