Juve-Toro 1-1 i top e flop della partita dell'Allianz Stadium

Juve-Toro, i Top e Flop: Izzo, lo striscione per Superga, il primo gol di Lukic

di Giulia Abbate - 6 Maggio 2019

I Top e Flop di Juventus-Torino / Il Torino sfiora la vittoria con la Juventus ma sul finale vede sfumare il sogno per un gol di Ronaldo

Il Torino scende sul campo dell’Allianz Arena e per una volta il derby della Mole non è già segnato. Belotti e compagni affrontano i bianconeri a viso aperto, con un piglio più simile a quello visto contro il Milan che non a quello troppo spesso mostrato nelle passate stracittadine. Un piglio che gli permette di passare in vantaggio e sfiorare un’impresa che sarebbe stata storica. Sarebbe, già, perchè la realtà parla di una beffa, l’ennesima, arrivata proprio nei minuti finali quando, dopo un errore della difesa granata, Ronaldo spicca letteralmente il volo e fa sfumare il sogno granata. Ecco dunque quello che ha funzionato e cosa invece è andato storto in Juventus-Torino.

Juventus-Torino 1-1, i Top

Il derby giocato al meglio. Quante volte si è sentita e scritta la frase “si può anche perdere ma bisogna giocarsela fino in fondo?” Ecco, questa volta il Toro sì che il derby l’ha giocato e fino alla fine. A viso aperto, senza timore di una squadra oggettivamente più solida e sulla carta favorita. E la possibilità di vincerlo, questo derby, è stata davvero concreta, almeno fino a 6 minuti dalla fine. Peccato, la beffa brucia ma il Toro è cresciuto, soprattutto mentalmente, e questo non può che essere positivo.

Il primo gol di Lukic. Timbrare il primo gol in Serie A è sempre una soddisfazione, soprattutto quando il tuo ruolo non ti impone per forza di segnare. Farlo in un derby non può che rappresentare la ciliegina sulla torta. E se poi il gol regala un punto importantissimo al Torino allora sì che la serata di Lukic può davvero dirsi perfetta.

Il “muro-Izzo”. La difesa perde Moretti ma non Izzo. Monumentale la sua prestazione sia per quantità che per qualità tecnica senza dimenticare una grinta che il difensore granata ha sprigionato per tutti i 90 minuti. Un toro ma soprattutto un giocatore da Toro: i granata non possono permettersi di farne a meno.

La consapevolezza acquisita. Il Toro è cresciuto mentalmente, per dirla come Walter Mazzarri e la partita contro la Juventus, seguita a quella contro il Milan, lo conferma. E’ cresciuta la consapevolezza nei propri mezzi, nelle proprie qualità e anche nella possibilità di arrivare davvero in alto: adesso, questa consapevolezza, va sfruttata fino alla fine.

Lo striscione per gli Invincibili. Dalle polemiche, tantissime, alla sorpresa e gli applausi: questo derby ha regalato davvero emozioni e non solo in campo. Un plauso, questa volta, va anche ai tifosi bianconeri che invece delle solite e ormai ben note frasi offensive, alla vigilia dei 70 di Superga hanno esposto uno striscione di ben altro calibro: “Onore ai caduti di Superga”.

Juventus-Torino 1-1, i Top

Il gol di Ronaldo. Mancavano pochi minuti alla fine del match, una manciata di minuti che separavano il Toro dall’impresa, da una festa totale. E invece un errore, ingenuo, di Bremer ha regalato un pallone d’oro a Ronaldo che è letteralmente schizzato in cielo e ha beffato i granata. Un errore pesante, che nega la vittoria al Toro, ma anche frutto di un’inesperienza che il giovane difensore granata potrà cancellare solo giocando.

più nuovi più vecchi
Notificami
Troposfera Granata
Utente
Troposfera Granata

Io tifo per Niang. Continui a segnare così e sarà bellissimo per lui rimanere al Rennes; per noi saranno 15 mln che rientrano, anche se purtroppo saranno quasi interamente assorbiti dal cartellino di Zaza. A meno che non ci sia qualche squadra a cui interessi…

Ayace67
Utente
Ayace67

Continuate a pelare di Errore di Bremer in occasione del gol!!! Ma non vi chiedete come mai dal lato dx del Toro sono arrivati almeno 20 cross in area? Secondo voi è Bremer che ha sbagliato una volta o Gatto Silvestro 20?

Dubbiosa
Utente
Dubbiosa

Forse è meglio scrivere i Flop e non due volte Top nell’articolo. Rileggere ogni tanto prima di pubblicare?

T
Utente
T

Visto e considerato che il gol di testa a due metri dalla porta del tutto incontrastato è stato definito dagli obiettivi e mai schierati media italiani come un gesto di natura extraterrestre, ci sta che l’articolista abbia inconsciamente scritto TOP su un pezzo di bravura divina simile…

tarzan_annoni
Utente
tarzan_annoni

Infatti mai nessuno ha fatto un gol così…..probabile fermino i lavori al parlamento per rendere omaggio al primo gol di testa della storia del calcio. Fanno anche le magliette celebrative