Il manager dei reds Klopp spiega dei retroscena su Liverpool-Torino: “Giocheremo ad Anfield per riavvicinare i tifosi della città”

Si avvicina l’amichevole Liverpool-Torino del 7 agosto, e a parlarne, di recente, è stato Jurgen Klopp. L’allenatore dei reds ha infatti spiegato come è nata l’idea di sfidare il Toro ad Anfield, per quella che sarà l’ultima amichevole stagionale sia degli inglesi, sia dei granata. Un banco di prova importante per entrambe e la scelta di giocarla a Liverpool ha un preciso scopo. “Ho sentito di molti tifosi che non erano contenti delle tourné della mia squadra” dice Klopp, “perché è passato il messaggio che negli USA abbiamo più persone al seguito. Non è così: viviamo in un albergo, e non a casa nostra, e di conseguenza i tifosi sanno dove trovarci. Questa è la grande differenza” dice. E poi parla proprio del Toro: “La cosa che cerchiamo di fare con questa amichevole è di considerarla come un’apertura alla stagione, vogliamo riportare il Liverpool alla gente di Liverpool“.

Liverpool-Torino, Klopp: “Spero che ci saranno i tifosi della città”

L’amichevole del 7 agosto Liverpool-Torino anticiperà la prima gara di campionato, che i reds disputeranno il 12 contro il West Ham. “La cosa diversa che stiamo cercando di fare con questa amichevole” continua Klopp, “è aprire davvero Anfield ai tifosi di Liverpool o delle città limitrofe. Spero proprio che sia così, anche perché non penso che verranno persone da tutto il mondo a vedere questa gara. Come mai soltanto l’ultima gara ad Anfield? Perché così si conosceranno tutti i giocatori” conclude. Liverpool-Torino può essere una grande festa. Anche per il popolo granata, però.


102 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Aletoroooo
Aletoroooo
3 anni fa

ciao, qualcuno va a liverpool col volo del 7 pomeriggio da Nizza?

leonardo (Cairo,le scuse sono finite)
leonardo (Cairo,le scuse sono finite)
3 anni fa

Notte a tutti….o quasi 😋

Vita69
3 anni fa

Vado va..notte gente

La magica estate di Ferigra: il Torino lo conferma, l’Ecuador prende informazioni

Salvo cessioni, bastano due acquisti per completare il Torino?