Ljajic anche ieri ha lavorato a parte, le sue condizioni verranno valutate nelle rifinitura di questo pomeriggio: il tecnico spera di poterlo recuperare

Ljajic sì o Liajic no? È questo il dubbio della vigilia della partita contro il Bologna in casa Toro. L’attaccante serbo per tutta la settimana si è allenato a parte a causa della forte contusione al ginocchio subita contro il Milan che lo ha costretto anche ad abbandonare anzitempo la partita di San Siro.

Fortunatamente però l’infortunio occorso a Ljajic non è particolarmente grave e il numero 10 sarà al massimo costretto a saltare solamente la prossima partita di campionato. Negli ultimi due giorni, l’ex giocatore della Roma ha sempre svolto un lavoro differenziato rispetto ai propri compagni di squadra, iniziando però a correre e a svolgere i primi esercizi con il pallone. Le sue condizioni verranno valutate ancora quest’oggi, nella seduta di rifinitura: se Ljajic avrà smaltito completamente l’infortunio al ginocchio Mihajlovic lo potrà schierare nel tridente con Belotti e Falque. Finora, nelle partite ufficiali, il tecnico serbo non ha potuto schierare il suo attacco titolare: contro la Pro Vercelli e contro il Milan era stato Falque a dare forfait, contro il Bologna potrebbe invece essere Ljajic.
Se il serbo non ce la dovesse fare a recuperare per domenica sera, al suo posto sarebbe pronto a partire per la terza volta titolare Josef Martinez. Il venezuelano nelle precedenti due uscite ha sostituito Falque nella posizione di attaccante esterno di destro, contro il Bologna potrebbe invece giocare largo a sinistra, nel ruolo in cui era stato anche provato in ritiro e nel quale ha giocato subito dopo l’uscita dal campo di Ljajic a San Siro.

La decisione finale, su chi far giocare tra Ljajic e Martinez, Mihajlovic la prenderà quest’oggi. In attacco, come detto, sono invece sicuri di una maglia da titolare Belotti e Falque. Il Gallo, tra l’altro, sembra avere un contro aperto contro il Bologna: lo scorso anno ha deciso sia la partita d’andata che quella di ritorno. Suo il gol dell’1-0 a Torino (la partita è poi finita 2-0 grazie al gol di Vives in contropiede nel finale, ma senza subbio è stato l’attaccante a rompere gli equilibri), suo il gol del definitivo 0-1 al Dall’Ara su calcio di rigore. Un rigore da lui stesso procurato.

TAG:
ljajic martinez

ultimo aggiornamento: 27-08-2016


348 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Cla79
Cla79(@cla79)
5 anni fa

Samuele i termini di peres sono 1 milione più 12,5 di OBBLIGO di riscatto. Più 1,5 di obiettivi e il 20% di una futura vendita. Qui di tra glik e peres abbiamo preso tra i 25 e i 30 Milioni sicuri. Se si vogliono spendere lo si può fare usando… Leggi il resto »

kurtz
kurtz(@kurtz)
5 anni fa

Anche tu @non non miva sei uno spasso. Prima eri bla bla come Nick, prima ancora un Nick che aveva il Joker come avatar. Lo sai che sparare cazzate e cambiare subito dopo Nick per paura di dover sostenere le suddette cazzate è una roba da vigliacchi nonche da pagliacci?

non-miva
non-miva(@blablabla)
5 anni fa

Siete davvero spassosi.

Toro, oggi la rifinitura: prove tattiche anti-Bologna in Sisport

Donadoni: “Contro il Toro, un bel test a livello mentale”