Lyanco, Edera e Soriano, il pagellone della stagione 2018-2019

Soriano bocciato, Lyanco e Edera rimandati

di Veronica Guariso - 19 Giugno 2019

Il pagellone / Tra i partenti di gennaio da rivedere Lyanco e Edera, che hanno avuto poco spazio, Soriano invece ha deluso

I saluti di gennaio difficilmente sono un buon segno. Quest’anno il Toro ha visto partire tre giocatori in situazioni completamente diverse nella sessione di mercato invernale: si tratta di Soriano, Edera e Lyanco. La loro stagione in granata si è terminata a metà dell’opera, o per colpa loro o per cause di forza maggiore costringendo il club ad una scelta ben precisa. C’è infatti chi non ha rispecchiato le aspettative e chi invece, non avendo avuto lo spazio necessario, è stato mandato in prestito secco per avere un margine di crescita maggiore. Chi ha inciso poco per aver giocato solamente 3 spezzoni è Simone Edera, frutto del vivaio granata. Le sfide contro Napoli, Chievo e Roma sono state insufficienti a trattenerlo al Toro, che ha optato per un prestito secco. L’ala destra non è stata bocciata da Mazzarri, ma solo rimandata, data la fase di crescita ancora in corso.

Lyanco, il ritorno in campo ed il prestito

Sicuramente il giocatore che ha ottenuto riscontri più positivi è Lyanco, già prenotato per la prossima stagione. Sin da subito il brasiliano ha conquistato l’ambiente, ma gli infortuni gli sono stati d’intralcio. L’operazione al piede gli è costata cara, dopo la scorsa stagione interrotta in anticipo, ma è riuscito dopo un anno a tornare in campo contro Lazio e Roma, riscuotendo un discreto successo. Mazzarri lo ha voluto affidare al Bologna, dove ha ritrovato il suo estimatore Sinisa Mihajlovic, per averlo pronto in ottica futura. Le due prestazioni offerte in granata dopo un lungo stop sono state buone ed hanno fatto emergere il talento del giovane difensore, che si è assicurato un futuro tutto granata.

Soriano, in campo poca grinta

Soriano è stato invece vittima di se stesso. Una delle caratteristiche del popolo granata è il difficile perdono davanti a certi comportamenti ed il centrocampista ha imparato la lezione. Scelto per dare un valore aggiunto alla rosa, si è invece rivelato un flop in campo ed anche fuori. Si è infatti reso protagonista in positivo poche volte, nonostante le diverse occasioni dategli da Mazzarri. Ha ottenuto 11 presenze, venendo poi segregato in panchina e spedito al Bologna. Poco impegno e tante scuse, che non sono state gradite e gli sono costate l’addio. Da subito è mancata l’intesa con l’ambiente Toro anche a causa dell’atteggiamento assunto dal centrocampista in campo. Nonostante ciò, a gravare sulla sua situazione molto in bilico sono stati quei famosi “mi piace” sotto le foto di Cristiano Ronaldo e Dybala dopo la sconfitta nel derby di andata, che hanno fatto sì che si scavasse la fossa da solo.

LYANCO – VOTO: sv
SIMONE EDERA – VOTO: sv
ROBERTO SORIANO – VOTO: 4

più nuovi più vecchi
Notificami
AT72
Utente
AT72

Edera é perennemente rimandato… Un pó come Aramu. Ma non si puó dire che non sono all’altezza di una squadra ambiziosa?