L’attaccante argentino escluso dalla sfida di Bologna e ancora criticato da Mihajlovic nel dopogara, ma la cessione è un’ipotesi remota: vuole restare

Prima le parole piccate in conferenza stampa, poi l’esclusione dalla lista dei convocati per Bologna, infine le nuove critiche pubbliche nel dopogara: il fine settimana tutt’altro che idilliaco tra Sinisa Mihajlovic e Maxi Lopez si è consumato in queste tre rapide tappe. “Di Maxi ha solo il peso” ha dichiarato il tecnico granata al termine della sconfitta del “Dall’Ara”, “Non è successo nulla, ma per giocare qui vanno rispettate le regole, tutto qua”. Non una rottura netta, dunque, ma una presa di posizione forte da parte del mister serbo nei confronti dell’attacante argentino, che nella sfida ai rossoblù avrebbe dovuto sostituire lo squalificato Andrea Belotti. I chili di troppo non possono essere tollerati e, per ora, lo escludono irrimediabilmente dal progetto tecnico del Toro.

La sessione di mercato in corso potrebbe far pensare ad una cessione imminente, ma gli scenari non sono di così facile soluzione. Maxi vuole restare a Torino. Alla volontà forte dell’11 argentino, poi, si aggiunge la mancanza di proposte concrete che attirino gli interessi del trentaduenne di Buenos Aires. La permanenza da separato in casa, in attesa della forma migliore, sembra la soluzione, ad oggi, più probabile. Appare remota, però, l’eventualità che il Toro decida di escluderlo dalla lista dei 21 da presentare a fine gennaio; più probabile che a Maxi venga data un’altra opportunità per far pace con la bilancia e rimettersi in gioco come vice-Belotti.

CAMPO, 29.11.16, Torino, stadio Olimpico Grande Torino, 4.o turno di TIM Cup, TORINO-PISA, nella foto: Maxi Lopez esulta dopo gol 2-0
CAMPO, 29.11.16, Torino, stadio Olimpico Grande Torino, 4.o turno di TIM Cup, TORINO-PISA, nella foto: Maxi Lopez esulta dopo gol 2-0

Situazione, questa, che non aiuta l’ambiente granata, fattosi un po’ meno solido a causa degli ultimi, deludenti, risultati. Il 2-0 subito in Emilia ha allontanato forse definitivamente la possibilità di qualificazione europea, anche se la matematica dà ancora qualche speranza. A fondamenta non più salde come nelle settimane passate, si aggiunge ora questo caso spinoso. L’obiettivo di Mihajlovic è ridare entusiasmo a squadra e tifosi: “Io non mollo e dai miei giocatori voglio lo stesso”. Ricucire le ferite interne potrebbe essere il primo passo.


61 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
markxxtoro
markxxtoro(@markxxtoro)
5 anni fa

Il fatto di avere la pancia non giustifica la sua assenza contro il Bologna, si allena tutti i giorni con i compagni o no?? Protrebbe anche essere un problema di costituzione………. non è detto che dipende perchè mangia o beve troppo. Il problema è che gli sta sulle palle a… Leggi il resto »

io
io(@io)
5 anni fa
Reply to  markxxtoro

deduzione perfetta !!

RiminiGranata
RiminiGranata(@riminigranata)
5 anni fa

Mi sbaglierò ma tecnicamente la sua avventura nel Toro e’ finita due stagioni fa con il goal annullato a Palermo.

Poi il rinnovo del contratto ha fatto il resto.. Per buona pace della bilancia..

mauri
mauri(@mauri)
5 anni fa

la società è assente per non dire incompetente, sia ventura che miha sono intervenuti al posto dei super dirigenti, in questo caso facendo danni. avessimo dirigenti seri….

Top & Flop di Bologna-Torino: ecco cosa è andato e cosa no al Dall’Ara

Toro, allenamento pomeridiano: attesa per Zappacosta