Tanti gli aspettavi negativi per la squadra granata a Bologna: dal caso Maxi Lopez alla sterilità dell’attacco senza Andrea Belotti

Allo stadio Dall’Ara il Torino ha subito la settima sconfitta in questo campionato, la sesta fuori casa, la settima stagionale se si considera anche la gara di Coppa Italia contro il Milan. A differenza della partita di San Siro di coppa, a Bologna la formazione di Mihajlovic non ha però mai dato la reale impressione di poter ottenere un risultato positivo tanto che, come ammesso da Benassi a fine partita, non si ricorda alcuna parata degna di nota di Mirante. Ecco quali sono stati gli aspetti Top e Flop di Bologna-Torino.

TOP

LA VOGLIA DI HART: Joe Hart è stato probabilmente l’ultimo dei calciatori granata ad arrendersi alla sconfitta. Mentre anche Mihajlovic si accasciava sconsolato in panchina, il portiere cercava di recuperare velocemente un pallone finito sul fondo per rimetterlo in gioco senza perdere troppo tempo. Ha provato in tutti a modi a salvare la propria porta e nel primo tempo è stato anche miracoloso sul colpo di testa di Oikonomou.

LA GRINTA DI BASELLI: Daniele Baselli a Bologna non ha certo giocato la miglior partita della sua stagione, a colpire è stata però la grinta messa in campo e l’alto numero di palloni recuperati (ben 4). Nessuno dei suoi compagni ha fatto meglio sotto questo aspetto. Un dato positivo considerando che Baselli non è certamente per caratteristiche un incontrista.

FLOP

LA STERILITA’ OFFENSIVA SENZA BELOTTI: se non c’è Belotti in campo il Toro fatica a segnare. Oltre che i gol del Gallo, a mancare sono state soprattutto le sue qualità, la capacità di proteggere il pallone e di crearsi gli spazi. Senza Belotti in campo il Torino, ancora una volta, dimostra di fare molta fatica a segnare.

LA MANCANZA DI IDEE: al Dall’Ara il Torino non solo non ha trovato il gol ma non è mai riuscito neanche a creare occasioni da rete. La squadra di Mihajlovic ha faticato prima di tutto a produrre gioco: a mancare a Bologna, oltre a Belotti, sono state le idee.

IL CASO MAXI LOPEZ: dal “Maxi Lopez potrebbe giocare”, pronunciato da Mihajlovic in conferenza stampa, si è passati in un paio di ore alla mancata convocazione dell’argentino per Bologna-Torino. I chili di troppo del numero 11 granata sono ancora un problema.

IL TERRENO DI GIOCO: non si vuole certo dare la colpa della sconfitta al prato del Dall’Ara, va però detto che il terreno di gioco dello stadio bolognese domenica era in pessime condizioni e non ha certo favorito lo spettacolo. Sono stati i palloni persi da entrambe le squadre a causa dei rimbalzi irregolari e delle innumerevoli zolle: sia per il Bologna che per il Torino proporre un bel calcio non è stata un’impresa possibile.


10 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
banbanbigelow
banbanbigelow
5 anni fa

Si scherza ma siete troppo suscettibili, facevano ridere i ben 4 palloni recuperati che un Gattuso recuperava in quattro minuti. Se Baselli non fa la signorina siamo tutti contenti. Se Baselli gioca bene siamo tutti contenti. Se Baselli facesse il trequartista forse farebbe ancora meglio, viste le sue caratteristiche. Ma… Leggi il resto »

AmmaMi71
AmmaMi71
5 anni fa

In ogni caso aggiungerei un ENORME FLOP alla gestione tattica di Mihajlovic!!! Giocare con 1 centrocampista e 5 punte è veramente da Oronzo Canà! Quando abbiamo iniziato a giocare con il 4-1-5 mi sembrava di vedere la Longobarda!… Assurdo poter pensare che basta buttare dentro più punte possibili per poter… Leggi il resto »

AmmaMi71
AmmaMi71
5 anni fa

Certo che vedere commenti sarcastici contro i nostri unici giocatori che si meritano un plauso quantomeno per la tenacia e la voglia di fare la partita è veramente deprimente! Fa vedere quanto in basso è scaduta una buona parte di tifoseria (se così ancora la si può definire)… Una volta… Leggi il resto »

Zappacosta: domani gli esami per valutare l’entità dell’infortunio

Maxi Lopez, Miha lo mette in fuorigioco: per il Toro è un problema in più