Stagione molto difficile per il Toro. Oggi, la partita contro la Spal potrebbe permettere di salutare nel migliore dei modi possibili il proprio pubblico, per gettarsi alle spalle una stagione tormentata e pensare al futuro

Due gare al termine del campionato. Ma la partita del Toro di oggi, Torino-Spal, può essere quella che in qualche modo permetta di riconciliare l’ambiente che si è visto, a poco a poco, portare via tutti gli obiettivi che erano stati prefissati. Niente belle gare in Coppa Italia, ma soprattutto niente Europa League. Una stagione, di fatto, fallimentare, che relega il Torino a metà classifica e che non fa altro se non pensare al futuro. Cosa succederà? Come si ripartirà? Al di là delle questioni di calciomercato, tutte da sviscerare, conoscere, analizzare, ci sono tante questioni aperte, in attesa di risposta. Anche per questo, vincere oggi alle 15.00 nella partita del Toro al “Grande Torino” potrebbe permettere quanto meno di salutarsi con gli applausi. Gli applausi di chi, a luglio, tornerà a macinare kilometri per seguire la squadra e tifare, come sempre.

Toro, oggi la partita contro la Spal: diretta tv e streaming, come vederla

L’appuntamento è per tutti i tifosi, interessati a seguire allo stadio “Grande Torino”, alle 15.00, quando verrà dato il fischio d’inizio di Torino-Spal. Ma la partita del Toro di oggi potrà essere vista anche in diretta tv. Dove? Su satellite, al canale 253 di Sky, vale a dire Sky calcio 3 HD. Potrà la gara essere ugualmente seguita in streaming su SkyGo. Per chi invece non avesse modo di collegarsi, sempre su Internet la gara sarà disponibile in webcronaca su Toro.it, con tutte le informazioni del prepartita e tutti i contenuti del postpartita. Per vivere l’ultima partita casalinga del campionato del Toro. E pensare al futuro.


1 Comment
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
rotor
rotor
3 anni fa

Biscottino,pareggio concordato.

Semplici: “Il destino è nelle nostre mani, dovremo fare una grande prestazione”

Torino-Spal, Belotti e Antenucci a confronto: il passato sfida il presente granata