Petrachi a Sky prima di Torino-Inter ritorna a parlare del mercato dei granata che a gennaio, in entrata come in uscita, è chiuso

Il ds del Torino Petrachi, intervistato da Sky prima di Torino-Inter, ribadisce la linea della società granata per quanto riguarda Belotti: “Andrea non si muove da Torino: il presidente l’ha confermato e ribadito”. Riguardo alle voci di mercato attorno all’attaccante granata, conferma le richieste di diversi club: “Se avessimo voluto sarebbero potuto andare avanti con alcune trattative, perché c’era richieste per Belotti e lo volevano molte squadre tra cui società molto molto importanti”.

Torino, Petrachi sul mercato: “Se capita l’occasione…”

Petrachi ha poi parlato delle possibili trattative di mercato di riparazione della formazione granata: “Se il mercato in entrata è chiuso? Lo abbiamo ribadito dall’inizio della finestra di gennaio, io penso che il Torino sia una squadra che deve far ancora vedere alcuni giocatori che hanno trovato poco spazio, Zaza è un esempio e oggi parte titolare. Il Torino ha 24 giocatori che possono essere tutti titolari, trovo difficile a gennaio trovare un giocatore più forte di quelli a disposizione; solo se capita l’occasione allora proveremo ad intervenire, ma a gennaio ci vogliono tanti soldi per giocatori che devono poi integrarsi, perciò rimaniamo così. Noi inoltre non abbiamo defezioni particolari. Per quanto riguarda le partenze, è stato proprio Mazzarri a chiederci di alleggerire la rosa e Soriano è andato via anche perchè giocava poco”.


6 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Robin
Robin (@robin)
2 anni fa

Buffone….a gennaio Rincon pagato dai. Gobbi 9 milioni e in estate comprato da loro a 9 milioni.

urto (andrea)
urto (andrea) (@urto)
2 anni fa

bhe …il diktat di urbanolo è chiaro

Lewishenry - #conCairononmiabbono (neancheasky)
Lewishenry - #conCairononmiabbono (neancheasky) (@lewishenry)
2 anni fa

Prendiamo atto che siamo in queste mani.

Cairo: “Filadelfia? Tifo perché venga completato velocemente. Mercato? Ragioniamo con il mister” / VIDEO

Il mea culpa di Zaza sul lungo momento no: “Ci ho messo del mio”