Dopo il lungo stop a causa dell’infortunio al crociato, Perr Schuurs ha ricominciato a svolgere esercizi con il pallone

La lunga attesa sembra finita. Dal 21 ottobre al 24 aprile: 186 giorni dopo, Perr Schuurs intravede una piccola luce in fondo al tunnel. Sembra passata una vita da quando l’olandese non veste più la maglia granata, ma in realtà era solamente una delle prime partite della stagione. 50′ di un Torino-Inter ancora sullo 0-0. A un certo punto, il ginocchio dell’ex Ajax fa crack. È l’inizio di un incubo per il numero 3, che di lì a poco – in seguito agli esami – avrebbe ricevuto la peggiore notizia della sua breve carriera: lesione del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro, dunque almeno 8 mesi di stop. Il difensore ha sofferto tanto nel corso di tutta la stagione non potendo aiutare i compagni soprattutto nei momenti di difficoltà. Ora, però, il countdown per il recupero può prendere il via. Negli ultimi giorni Schuurs ha ricominciato a fare esercizi con il pallone, segnando dunque l’inizio del percorso di recupero.

Il muro della prossima stagione

Con il campionato che ormai volge al termine e gli Europei definitivamente saltati, il centrale ha tutto il tempo a disposizione per poter recuperare al meglio. Un’estate di esercizi in campo, in modo da presentarsi a luglio al Filadelfia allo stesso livello dei compagni di squadra. Il Torino del futuro, chiunque sarà l’allenatore, passa infatti anche da Perr Schuurs – soprattutto in caso di partenza di Buongiorno. Essendosi abbassato il suo valore di mercato a causa dell’infortunio, con tutta probabilità il classe ’99 rimarrà per un’altra stagione all’ombra della Mole. E il progetto tecnico di un Toro che punta per l’ennesima volta all’Europa non può che avere lui come uno dei giocatori cardine. Schuurs ha dimostrato grande carattere e qualità fin quando è stato a disposizione, e non ci sono dubbi che possa fare la differenza non appena sarà pienamente recuperato.

Perr Schuurs
Perr Schuurs
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 24-04-2024


15 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
eugenio63
1 mese fa

Essendo lungodegente a causa del grave infortunio al ginocchio sinistro accaduto lo scorso Ottobre nella gara di andata contro l’Inter risulta quale naturale conseguenza che il forte difensore centrale olandese è fuori mercato. Ebbene evidentemente soltanto la precaria condizione fisica estromette Schuurs dalla ordinaria programmata strategia societaria di consueta esposizione… Leggi il resto »

Duca23
Duca23
1 mese fa

Sto guardando Atalanta Fiorentina e penso che noi in coppa Italia siamo stati eliminati dal Frosinone in casa

Sangueblu
1 mese fa
Reply to  Duca23

È stato tutto frutto di un Gombloddo! Anche perché in 19 anni ci siamo qualificati spesso per le semi-finali….

Duca23
Duca23
1 mese fa
Reply to  Duca23

Non vedo mai retro passaggi al portiere,anche trovandosi in difficoltà,noi ne faremo un centinaio a partita

Sangueblu
1 mese fa
Reply to  Duca23

È quello coi piedi migliori della squadra, il nostro regista… fai tu

Sangueblu
1 mese fa
Reply to  Duca23

Consolati pensando al fatto che l’Atalanta ha pagato Koopmeiners meno di quanto le TDC’s hanno pagato Ilic….

Last edited 1 mese fa by Sangueblu
Duca23
Duca23
1 mese fa
Reply to  Sangueblu

Ma allora facendo un ragionamento su questo,perchè? Cairo i soldi li ha ben spesi per il serbo ,oppure vuoi dirmi che si diverte a buttali?il discorso è sempre lo stesso che sostengo da sempre,non vuole prendere un DS come si deve ….risultato?strapaghi allenatori,giocatori per essere sempre a metà classifica.

Sangueblu
1 mese fa
Reply to  Duca23

Certo, concordo con te, si circonda di gente incapace, i soldi li ha spesi, impossibile dire il contrario, ma li ha spesi male, li ha sempre spesi male…risultato quello che sappiamo tutti…

Last edited 1 mese fa by Sangueblu
Sangueblu
1 mese fa
Reply to  Duca23

Scamacca mi ricorda un po pellegri

Duca23
Duca23
1 mese fa
Reply to  Sangueblu

Scamacca è forte,e non solo per il gran goal che ha fatto

Sangueblu
1 mese fa

Forza Peer! Recupera bene e con calma, il prossimo anni sarai fondamentale per il decimo posto!

Inter-Torino, sfida tra prima e quarta difesa del campionato

Lazaro, altra prova negativa. E con l’Inter può tornare in panchina