Le curiosità su Simone Verdi: si definisce pigro ma generoso, ama i gatti, la pizza e la Coca Cola, l’Italia è il paese in cui vorrebbe continuare a vivere, Giappone e Lapponia viaggi preferiti

Da grande vuole fare l’imprenditore ma non andrebbe via dal nostro Paese, l’Italia, quello che secondo Simone Verdi è il migliore in cui vivere. Eppure il giocatore granata di viaggi ne ha fatti: è la grande passione che lo accomuna (una delle tante) alla sua fidanzata Laura, con cui negli ultimi anni ha visitato il mondo, appena possibile tra una stagione e l’altra. Lapponia e Giappone le mete che finora lo hanno colpito, Roma la città che ritiene più bella, la sua preferita. Così si racconta il calciatore del Toro, alla sua seconda esperienza granata dopo quella che ancora giovane lo aveva portato sotto la Mole alla corte di Ventura, nell’anno della promozione in Serie A.

Le curiosità su Simone Verdi

E a proposito di allenatori: la qualità migliore per un tecnico, secondo Verdi, è la sincerità. Ed è anche quella che apprezza in una donna, mentre la qualità migliore per un uomo è la lealtà. Si definisce pigro ma anche generoso, ama la pizza e la coca cola, l’animale preferito è il gatto (ne ha uno, Gianna).

Green book è il suo film preferito, La verità sul caso Harry Quebert il libro. Ama il basket oltre al calcio, il suo idolo è Schevchenko, come molti suoi compagni ha amato la serie tv La casa di carta e apprezza soprattutto la musica italiana. Leonardo Dicaprio e Julia Roberts sono i suoi attori preferiti

Simone Verdi e Berat Djimsiti in Torino-Atalanta
Simone Verdi e Berat Djimsiti in Torino-Atalanta
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 20-04-2020


Cairo, fronte aperto con i Cdr. E in Serie A è sempre più solo

Torino, il dottor Tavana si è dimesso dalla Commissione della FIGC