Toro tredicesimo per numero di spettatori: per il derby esaurita solo la Maratona

52
Torino FC abbonamenti 2018/2019

Per ora solo la curva Maratona è andata esaurita: per il derby Torino-Juventus si aspetta un’inversione di tendenza rispetto all’affluenza media

Nella gara da cerchiolino rosso sul calendario si attende il pienone. Serve il pienone. Perché il derby Torino-Juventus è soprattutto una questione di calore ed emozione. Si avvicina di ora in ora quel 15 dicembre, il giorno della stracittadina. L’attesa, l’ansia, speranze e paure iniziano a farsi largo nei pensieri dei tifosi granata. Che intanto continuano ad approfittare del periodo di prelazione – riservato ai possessori di tessera Cuore Granata – con prezzi speciali sui biglietti in tutti i settori. Ci sarà tempo fino al 1° dicembre poi, da lunedì, scatterà la vendita libera, aperta dunque anche ai tifosi bianconeri. Per ora i numeri sono buoni, ma non da tutto esaurito. Spazi vuoti non ce ne sono in Maratona, dove i tagliandi sono andati sold out in poche ore. Qualche posto resta in Curva Primavera, nei settori più a ridosso del terreno di gioco e in quelli laterali del terzo anello, e in Tribuna Granata. Procede più a rilento, invece, la vendita nei Distinti.

Torino, i dati sugli spettatori: granata tredicesimi in Serie A

Il trend, ovviamente, è più frenetico rispetto a quello osservato per gli altri appuntamenti stagionali. Il Torino, guardando i dati sugli spettatori, è al tredicesimo posto nella speciale classifica delle venti di Serie A: 111.423 presenze totali in sei gare, che vuol dire in media 18.571 tifosi sugli spalti e una percentuale di riempimento di poco superiore al 66%. Da considerare ad ogni modo la capienza totale dell’impianto di casa, che con 27.994 posti non è certo tra i giganti della massima serie. Rimanendo sulle percentuali e su stadi di capienza simile, ha fatto meglio dei granata l’Udinese, ad esempio (83%), ma anche Atalanta (75%) e Parma (70%).

I numeri sono comunque pienamente in linea rispetto a quelli della passata stagione (quando la media finale fu di 18.596), ma ancora aspettano i dati dei prossimi big match in programma, derby su tutti. Finora il picco di presenze si è registrato nella sfida contro il Napoli: 22.655, il dato totale, ma molti erano i tifosi azzurri sugli spalti del “Grande Torino”. In negativo, invece, il confronto contro il Frosinone: 16.554 spettatori, in un match giocato nell’anticipo del venerdì.

Per la stracittadina si cerca il tutto esaurito. Pressoché totalmente granata questa volta, come dimostrato dalle iniziative del club granata per incentivare l’acquisto dei tagliandi in prelazione ed evitare sconfinamenti dei supporter bianconeri dal solo settore ospiti come avvenuto nelle passate stagioni. Nei prossimi giorni il quadro sarà più chiaro: la strada verso il 15 dicembre è appena all’inizio.

 

più nuovi più vecchi
Notificami
io
Utente
io

non andro’ a ‘ quella ‘ partita perché ‘quelli’ ci asfalteranno , rompendoci il lato B !!

ExIgneFaxArdetNova
Utente
ExIgneFaxArdetNova

Rispetto agli anni 80 non è cambiato molto, ricordo il presidente Rossi lamentarsi sulla latitanza di spettatori, allora non esistevano diritti
Tv…

Giankjc (una testa di ghisa si fida solo di soldatini dai piedi di ferro)
Utente
Giankjc (una testa di ghisa si fida solo di soldatini dai piedi di ferro)

È una società che crea un ambiente favorevole (stadio, allenamenti, iniziative) per i tifosi? No, tutt’altro. Sono certo che con una proprietà “diversamente” attenta e una squadra con una impostazione (motivazione e carattere) molto differente, anche se si lottasse per non retrocedere, ci sarebbero molti più tifosi allo stadio. La… Leggi il resto »