Il duello di Torino-Benevento / Rincon vince la sfida con Memushaj ma avvisa: “Dobbiamo migliorare tanto, io per primo”

Il Torino batte il Benevento, Rincon, in mediana, si aggiudica il suo personalissimo duello con il centrocampista rossoblu Memushaj. Se, infatti, il giocatore ospite non riesce mai ad emergere nel corso della gara, per il granata, quella del Grande Torino, è stata l’ennesima prestazione positiva inanellata da Rincon in questa stagione. Con il riscatto in tasca, il numero 88 del Toro continua a confermarsi, partita dopo partita, uomo più che indispensabile per la formazione di Mazzarri. E quando non lo fa in termini di quantità, come in occasione della sfida contro il Benevento, lo fa comunque in termini di qualità.

Al Grande Torino non costruisce molto in termini di gioco e in alcuni frangenti perde qualche pallone di troppo ma è concreto e preciso. Soprattutto in difesa dove le sbavature sono ridotte al minimo e il numero di palloni recuperati è importante. Un rendimento che, nonostante un ruolo in cui sembra meno a suo agio, ne conferma l’importanza nello scacchiere granata. Nonostante il momento positivo, tuttavia, è lo stesso Rincon a tenere tutti con i piedi ben saldi a terra ricordando la necessità di continuare a lavorare. “Vittoria importante che ci permette di essere in corsa piena sul nostro obbiettivo, tanto ma tanto da migliorare e correggere, io per primo”, si legge infatti sul suo profilo Instagram. E se i margini di miglioramento del Toro e dello stesso Rincon sono davvero così ampi, allora il campionato può ancora riservare sorprese.

 


9 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
MondoToro
MondoToro
4 anni fa

Un favore enorme agli ovini, classico giocatore che balla un paio di stagioni con condizione fisica al top, poi sparisce. Piedi quadri e secondo me venuto a finire la carriera senza tanti sbattimenti. Il dramma è che nonostante ciò, non abbiamo nessuno da mettere in campo al posto suo.

rotor
rotor
4 anni fa

Rincon giocatore mediocre e che abbiamo strapagato,speriamo che a giugno venga ceduto.

michelebrillada
michelebrillada
4 anni fa

io penso che vedere un giocatore scarso tecnicamente per quanto volenteroso ( ci mancherebbe con l’ingaggio che ha)sia molto difficile a dimenticavo è anche lento . io non lo farei giocare mai

Top & Flop di Torino-Benevento: tre gol, ma troppi sbadigli

Obi: “Andiamo a Genova per vincere, ci serve per fare il salto di qualità”