Torino: dopo la sosta un calendario difficile, da affrontare senza Belotti

24
Belotti Falque Torino
CAMPO, 6.8.17, Friburgo, Schwarzwald-Stadion, Amichevole, FREIBURG-TORINO, nella foto: Iago Falque esulta con Andrea Belotti dopo gol 1-1

Sul cammino dei granata Roma, Fiorentina e Inter, oltre alle sfide da non sbagliare contro Crotone e Cagliari, prima della nuova pausa per le nazionali

Poteva essere migliore l’inizio del campionato del Torino, sarebbe bastato poco per avere qualche punto in più in classifica: un po’ di attenzione nel finale contro il Verona o maggior cattiveria contro la Sampdoria. Senza considerare poi il Var che, se correttamente utilizzato (come ad esempio nel gol ingiustamente annullato a Berenguer nel finale di Bologna-Torino), avrebbe forse (e nel caso della partita del Dall’Ara probabilmente) permesso alla squadra di Sinisa Mihajlovic di collezionare qualche punto in più. Pur essendo evidenti gli errori arbitrali che hanno danneggiato la formazione granata in queste prime giornate, il Torino deve innanzitutto recitare il mea culpa per non essere riuscito ad ottenere più di dodici punti, anche perché ha potuto contare su un calendario che gli ha messo di fronte per lo più squadre tecnicamente inferiori. Ora invece arriverà il difficile: nel giro di poco tempo i granata dovranno affrontare squadre maggiormente blasonate come la Roma, la Fiorentina, l’Inter e non potranno neanche contare sui gol di Andrea Belotti.

Il presidente Urbano Cairo si è detto ottimista per quanto riguarda i tempi di recupero del suo centravanti ma, anche nel migliore dei casi, sembra essere impossibile che il Gallo possa saltare meno di quattro delle prossime cinque partite: contro le più abbordabili Crotone e Cagliari, così come contro le più toste Roma e Fiorentina, il numero 9 con ogni probabilità sarà sempre costretto alla tribuna, qualche speranza di vederlo in campo c’è invece per la partita contro l’Inter, l’ultimo di questo mini-ciclo prima della nuova pausa della serie A per i prossimi impegni delle Nazionali (nel caso dell’Italia i playoff per la qualificazione al Mondiale in Russia). Dopo aver perso qualche punto di troppo nelle prime sei giornate, il Torino, nonostante l’assenza di Belotti, dovrà cercare di mantenere un’alta media punti per non complicarsi ulteriormente il cammino verso la qualificazione all’Europa League.

 

  Iscriviti  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
carlo (la redazione geniale dello spolliciamento incapsulato anonimo: dei geni)
Utente
carlo (la redazione geniale dello spolliciamento incapsulato anonimo: dei geni)
Vedo che il forum si sta dimagrendo settimana dopo settimana, nemmeno la nazionale scalda più. Se non c’è il calcio giocato, non si sa proprio che pesci prendere, non si sa proprio come scavare, in questo calcio, nemmeno per magia. Saluto @esulegranata. e gli ripondo: Credo che questo nostro inizio… Leggi il resto »
esulegranata
Utente
esulegranata

Ricambio i saluti. Sul tema in questione non ho molto da aggiungere a ciò che ho già scritto, ma mi colpisce che tu dica che Ansaldi ha “problemi di clan”. Cioè?

esulegranata
Utente
esulegranata
“sarebbe bastato poco per avere qualche punto in più in classifica”, scrive il signor Piva, come fanno quasi tutti da qualche settimana disquisendo sul rendimento del Toro di quest’anno. Ma cosa significa esattamente? Se davvero ciò che è mancato per stare più su in classifica è un quid infinitesimo, perchè… Leggi il resto »
mik69
Utente

@esulegranata, mi trovi sempre daccordo, inoltre è davvero un piacere leggere i tuoi post

esulegranata
Utente
esulegranata

Grazie, Mik. Sei consapevole che da oggi i cairofili diranno che tu ed io siamo un multinick, vero?

CuoreImpavido
Utente
CuoreImpavido

ahahah

Brauluis
Utente

1 crotone
0 Roma
0 Viola
3 Cagliari
0 Inter

Tutti a nanna

mik69
Utente

E poi ci inc.. pure. Un po di voglia di pensare più positivo no eh