Il Toro e la lista Uefa: come funziona e quando va consegnata

di Francesco Vittonetto - 19 Luglio 2019

Il Torino dovrà compilare la lista dei 25 per l’Europa League 2019/2020: quattro giocatori dovranno essere cresciuti nel club. C’è anche una Lista B

Due liste, A e B. L’approccio del Torino all’Europa League 2019/2020 partirà da qui, dagli elenchi dei giocatori da consegnare all’Uefa per disputare il secondo turno preliminare, che vedrà i granata opposti agli ungheresi del Debrecen. Il regolamento stilato da Nyon prevede una Lista A che potrà constare di un massimo di 25 giocatori. Di questi, 17 sono liberi da vincoli: il Toro potrà inserire qualunque componente della rosa, a sua discrezione. Per gli altri otto slot le regole sono più severe: quattro possono essere riempiti solo da giocatori cresciuti nella federazione di appartenenza della squadra (e dunque nella Figc, nel caso dei granata), gli altri devono per forza veder inseriti giocatori cresciuti nel club.

Lista Uefa: come funziona. Il regolamento e la situazione del Torino

Secondo l’articolo 42.04 del regolamento dell’Europa League 19/20, i “club-trained player” – e dunque i giocatori cresciuti nella squadra di appartenenza – sono coloro che, tra il 15° e il 21° anno di età, sono stati tesserati per il loro attuale club per un periodo totale di tre stagioni sportive.

Nel caso del Torino, gli esempi perfetti sono Simone Edera e Vittorio Parigini (al momento, però, entrambi indisponibili), che possono contare diversi anni di militanza nel Settore Giovanile granata. Qualora gli slot previsti per i giocatori cresciuti nel club o nella federazione non venissero completati, la rosa dei granata ne uscirebbe ridotta: ad esempio, con quattro calciatori ‘Figc’ e solo due provenienti dal vivaio, la Lista A del Toro consterebbe di 23 elementi.

Quando va consegnata la lista Uefa? I dettagli

Nella Lista B, invece, il Torino potrà registrare tutti i calciatori nati dopo il 1° gennaio 1998 che abbiano trascorso almeno due anni continuativi nel club. Rientra in questa categoria, ad esempio, Vincenzo Millico. Questo secondo elenco non ha limitazione di numero e potrà essere aggiornato entro la mezzanotte del giorno precedente ogni partita.

La Lista A, invece, andrà consegnata dal Toro entro e non oltre la mezzanotte di oggi, 19 luglio. E’ questa, infatti, la scadenza fissata dall’Uefa per i club che partecipano al secondo turno preliminare.

Sia per il terzo turno, sia per gli eventuali playoff, infine, i granata potranno sostituire o aggiungere due giocatori (sempre rispettando i paletti imposti) entro il giorno precedente la gara d’andata.

più nuovi più vecchi
Notificami
AT72
Utente
AT72

Con la rosa attuale credo proprio che non ci siano giocatori che possano rimanere delusi, possiamo tranquillamente inserire coloro che ancora sono in vacanza o infortunati tanto non si raggiunge il limite…

DSR
Utente
DSR

Ma perché il nano non si prende una squadra di basket, con una dozzina di giocatori è a posto.

Vanni(CAIROVATTENE)
Utente
Vanni(CAIROVATTENE)

Il Dr.Cairo è appassionato di Curling.

vecchiamaniera
Utente
vecchiamaniera

Su 25 elementi facciamo fatica ad arrivare a 23..

DSR
Utente
DSR

E con i primavera

vecchiamaniera
Utente
vecchiamaniera

In caso di necessità possono inserire Telese e Parenzo non saranno big ma mai infortunati,per far numero son tanta roba..😊