Un grande ex nella partita di domenica sera tra Torino e Milan sarà Pobega, un giocatore che Juric rimpiange molto

La sfida Torino-Milan in programma domenica sera tra le mura dello stadio Olimpico Grande Torino sarà una partita ricca di significato per diversi motivi. Principalmente per il fatto che entrambe le squadre vogliono dare continuità ai risultati positivi raccolti nelle ultime uscite. Chi sicuramente vivrà in maniera molto particolare la sfida tra i granata e la squadra di Stefano Pioli è Tommaso Pobega. Il centrocampista ex Spezia, dopo aver vissuto in granata lo scorso campionato, si appresta ad affrontare per la prima volta il Toro da avversario, in quello che lo scorso anno è stato il suo stadio. Ivan Juric sicuramente riabbraccerà molto volentieri Pobega, un giocatore con il quale ha intrapreso, anche se solamente per un anno, un percorso davvero importante. Il centrocampista triestino nella scorsa stagione ha rappresentato una pedina fondamentale. Non a caso Pobega manca molto al tecnico croato e il giocatore classe 1999 viene spesso nominato da Juric. Il Toro quest’anno non ha un centrocampista con le qualità e le caratteristiche di Pobega, tra cui la sua ottima fisicità.

Pobega al momento dei saluti scrisse: “Toro non mi hai mai fatto sentire solo”

Ma se al Toro manca Pobega, anche al centrocampista rossonero manca un po’ il club granata che ha rappresentato una tappa davvero preziosa per crescere e migliorare, tanto da valergli la conferma al Milan. Al momento dei saluti Pobega riservò parole al miele al Toro, scrivendo sul proprio profilo Instagram una lettera non lunghissima ma ricca di significato nella quale si leggeva: “Finita un’altra stagione, un anno intenso in cui ho dato sempre il massimo e lottato su ogni pallone! Un anno in cui ho conosciuto grandi persone oltre che professionisti. Ringrazio tutti, compagni, staff, società e tifosi per avermi accolto e non avermi mai fatto sentire solo”. Anche per questo motivo il match di domenica sera per Pobega non sarà come tutti gli altri.

Tommaso Pobega
Tommaso Pobega
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 28-10-2022


41 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
ardi06
ardi06
1 mese fa

Pobega ha pure dichiarato :”Con noi Juric parlava di campo, di allenamenti, della partita da preparare. Divideva l’aspetto mediatico da quello tecnico, non portava nello spogliatoio le problematiche con la società”.
Giusto per dire

ardi06
ardi06
1 mese fa
Reply to  ardi06

Ha pure detto che Juric voleva rimanesse ancora

mavafancairo
mavafancairo
1 mese fa
Reply to  ardi06

che pretese… i cirovaganti del bilancio gli hanno messo comunque a disposizione un signor centrocampo, completo e versatile, roba che quelli di Napoli e Sassuolo al confronto impallidiscono … che pensi ad allenarlo e non rompa i maroni, per tutto il resto c’è mastercairo

Emil
Emil
1 mese fa

Io direi di anche basta. Lo sapevamo tutti dall inizio che era un prestito secco di un giocatore di un livello non alla nostra portata che ha preferito tornare alla casa madre che tra l altro gioca la champions. La società pensi a scoprire in giro per il mondo o… Leggi il resto »

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
1 mese fa
Reply to  Emil

“…un giocatore di un livello non alla nostra portata …” Diciamo piuttosto che era un giocatore del Milan, la quale non voleva cederlo Lukic gioca da noi, quindi immediatamente da voi è declassato Ricci è un predestinato, secondo alcuni, eppure è nostro Infine, Juric, non io, Juric, decise che a parità… Leggi il resto »

mavafancairo
mavafancairo
1 mese fa
Reply to  Emil

‘la società pensi a scoprire in giro per il mondo o in Italia un giocatore potenzialmente simile, con fisico e buona qualità’ quale società ? e fra quanti anni pensi che ci riusciranno, sempre che abbiano capito cosa serve e, soprattutto, che abbiano intenzione di provvedere (sai, quando si nasce… Leggi il resto »

Casao92
Casao92
1 mese fa
Reply to  mavafancairo

Basta avere una rete di osservatori in tutto il mondo.

gianlu68
gianlu68
1 mese fa

A Pobega mi sono affezionato e ho sempre sperato che, in qualche modo, potesse restare (o tornare). E’ un buon giocatore, con doti fisiche e di determinazione. E’ un bravo ragazzo e “con la testa”, doti che servono nel calcio, oltre la tecnica. Fosse rimasto al Toro avrebbe potuto entrare… Leggi il resto »

Miranchuk, ora servono i gol: Juric lo vuole più decisivo

Zaza è ancora senza squadra: ha detto no allo Zurigo