Il portiere serbo, principale colpevole sul secondo gol subito dal Toro, ha fatto riemergere qualche lacuna del passato

Attori in campo che cambiano ma errori che restano gli stessi per il Torino di Juric e, in particolare Milinkovic-Savic. Contro il Napoli infatti, le lacune del portierone granata si sono fatte sentire nei tre gol incassati, soprattutto nel secondo. Un rientro dalla pausa Nazionaliche lascia l’amaro in bocca e che si spera venga ribaltato subito contro l’Empoli, prossima avveraria dei granata.

Milinkovic-Savic, poca copertura sul secondo gol

Sono bastati soli sei minuti al Napoli per sbloccarla. Ci ha pensato Anguissa con un difficile da prevedere: il lavoro poco efficace della difesa gli ha permesso di trovarsi davanti alla porta e calciare, colpendo il palo interno e beffando l’estremo difensore granata, che poco ne poteva. Lo stesso non si può dire però sul gol del raddoppio. Ancora una volta infatti, Milinkovic-Savic si è fatto superare sul proprio palo. Posizionato e pronto, si è fatto sfilare davanti la palla, che è passato nel varco lasciato libero. Un errore che ha già caratterizzato alcune sue partite troppo spesso.

Toro, solo due clean sheet da inizio stagione

Anche sulla terza rete, qualcosa in più poteva fare, ma non è il principale colpevole. Un ritorno al passato in negativo, il suo, che è costato caro ai granata e che dimostra uqanto ancora ci sia da lavorare. In questo inizio di campionato, sono pochi i cleansheet collezionati (solo due), che dimostrano il calo di tutto il reparto difensivo. Con l’Empoli servirà mettere la testa a posto e tornare sull’attenti per evitare altre spiacevoli soprese e arrivare al derby con il morale basso. Questo onere passa anche per Vanja, che per non essere nuovamente spodestato da Berisha, dovrà fare molto di più di quanto visto contro i partenopei.

Vanja Milinkovic-Savic
Vanja Milinkovic-Savic
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 03-10-2022


97 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Troposfera Granata
Troposfera Granata
1 mese fa

Tra i portieri titolari della Serie A sempre in campo (sono 17), Milinkovic è il sesto miglior numero uno come percentuale di parate (70,59%). Ha fatto ancora meglio sui tiri dalla distanza, dove ha una percentuale di interventi del 91,6%.Meglio solo il laziale Provedel (100%) e Radu (92,8%) della Cremonese.

toroscatenato
toroscatenato
1 mese fa

Quello del portiere è uno dei problemi che ci siamo trascinati irrisolti dalla scorsa stagione. Si è già capito che Juric privilegia i giocatori slavi e così Milinkovic Savic ha salvato la testa. Avendo fatto il portiere quando ero giovane, ricordo benissimo alcuni fondamentali che bisognava rispettare per prendere meno… Leggi il resto »

madde71
madde71
1 mese fa
Reply to  toroscatenato

se ti mancano i fondamentali,non recuperi piu. come sciare imparando in proprio senza maestro

eurotoro
eurotoro
1 mese fa

Ad oggi il problema portiere è l’ultima cosa…Berisha ha dimostrato di essere al pari se non meglio….sulle fasce siamo messi molto peggio vista l’involuzione di Singo & Aina e questo Lazaro non credo verrà riscattato….assurdo in rosa nessun laterale piede sinistro. Agghiaggiande

Juric fuori con l’Empoli: ecco perché rischia anche la Juve

Lazaro (per ora) è il titolare: in attesa di Vojvoda ha scavalcato Aina