Torino-Napoli, Serie A 2018/2019: statistiche e curiosità

Torino e Napoli, squadre da secondo tempo. Belotti e Mertens cannonieri

di Francesco Vittonetto - 22 Settembre 2018

Le statistiche verso Torino-Napoli: i partenopei subiscono pochi tiri. Occhio al secondo tempo, terreno di caccia preferito per entrambe

Il Torino di Walter Mazzarri alla prova Napoli. Non proprio una passeggiata, dopo il beffardo pareggio di Udine. Il match valevole per la quinta giornata di Serie A 2018/2019 metterà di fronte ai granata la terza forza del campionato. La squadra di Ancelotti, infatti, è a quota 9 punti in classifica, appaiata alla Spal e a tre lunghezze di distanza dalla Juventus capolista. Tre vittorie e una sconfitta per Hamsik e compagni, con i tre punti in saccoccia nelle gare contro Lazio, Milan e Fiorentina, ma usciti con le ossa rotte dal confronto con la Sampdoria (3-0 il finale). Le statistiche confermano tutta la pericolosità che i partenopei sono in grado di mettere in campo: 63 tiri totali – secondi solo ai 72 della Juventus – in queste prime quattro sfide di campionato, dei quali 30 in porta; il Toro, dal canto suo, registra il tredicesimo dato della A con 37 conclusioni totali di cui 23 nello specchio.

Torino-Napoli: numeri e statistiche della partita

Anche grazie al passaggio al 4-4-2, Ancelotti ha ridato solidità al suo gruppo: il Napoli è la squadra che subisce meno conclusioni nei 90’, solo 9 di media – ma ha incassato più gol del Toro: 6 contro i 4 di Nkoulou e compagni -, nessuno ha fatto meglio nella massima serie. Attenzione, poi, alla ripresa. Il Torino ha segnato quattro gol su quattro – ovvero tutti quelli realizzati finora – nel secondo tempo, mentre il Napoli è la squadra che in media segna più tardi in Serie A, intorno al 59’ di gioco. Cenno finale riguardo ai cannonieri della sfida: Belotti ha realizzato agli azzurri quattro gol in sei apparizioni negli undici iniziali, mentre Mertens può contare sei reti e tre assist nelle ultime quattro partite contro i granata.