Nazionali, il programma dei granata impegnati questa sera: l’Italia sfida l’Armenia per l’ultimo match del girone. Laxalt a Tel Aviv contro l’Argentina

Dopo Ujkani ed Aina, impegnati contro l’Inghilterra ed il Lesotho, tornano in campo Laxalt ed il suo Uruguay e Belotti, Sirigu e Izzo con l’Italia. Questa sera, lunedì 18 novembre, ci sarà infatti l’ultima sfida del girone per le qualificazioni ad Euro2020, che vedrà gli Azzurri impegnati contro l’Armenia alle 20.45. E’ infatti l’ultima tappa, che potrebbe far ottenere all’Italia di Mancini il pimato, con 10 vittorie su 10. Per ora l’Italia ne ha conquistate 9 su 9, con l’ultima proprio venerdì contro la Bosnia, battuta per 3-0, grazie le reti di Acerbi, Insigne e Belotti. La possibilità di rivedere il Gallo in campo è alta, ma questa volta non da titolare, con Sirigu che invece dovrebbe trovare spazio dal 1′. Oltre agli Azzurri, ci sarà anche l’Uruguay che sfiderà invece l’Argentina alle ore 20.15 per un’amichevole.

L’Uruguay sfida l’Argentina: tutto esaurito al Bloomfield di Tel Aviv

L’amichevole tutta dal sapore sudamericano, sta riscuotendo un enorme successo. Si giocherà allo stadio Bloomfield di Tel Aviv, con il pubblico locale che è visibilio. I biglietti a disposizione sono esauriti in poche ore dall’apertura alla vendita, con lo stadio che fa il tutto esaurito. Ci sarà un’atmosfera particolare ad accomapgnare l’Uruguay di Laxalt, ma anche di Suarez, contro l’Argentina di Messi. L’Albiceleste non perde da ben 12 sfide e sarà difficile per la Celeste portare a casa il risultato. Entrmabe arrivano da una vittoria e vorranno strapparne un’altra, prima che i giocatori tornarnino a pensare ai rispettivi campionati.

TAG:
home

ultimo aggiornamento: 18-11-2019


1 Comment
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Cup
Cup
4 anni fa

Izzo non gioca da titolare nemmeno oggi. Pur facendo parte del gruppo, al momento viene dopo Bonucci, Acerbi, Romagnoli e… Chiellini, forse appena davanti a Mancini e per sperare negli europei deve fare un gran campionato come lo scorso anno e magari pregare che Chiellini non torni subito in forma…

Laxalt, venti minuti nell’Uruguay: la Celeste vince in Ungheria

Toro, ecco l’Inter: Lukaku-Martinez coppia da 14 gol