Da Segre a Rauti, passando per Kone, Adopo e Millico. Torneranno tutti alla base dopo i prestiti nelle serie inferiori

Manca meno di due mesi alla ripresa degli allenamenti al Filadelfia, ma si può già fare una bozza di quelli che saranno i giocatori presenti agli ordini di Ivan Juric. Molti di questi sono giocatori rientranti dalle rispettive esperienze in prestito. Iniziando dalla difesa, al Toro tornerà Christian Celesia. La stagione del centrale si è divisa tra Alessandria e Paganese. Con i grigi di Moreno Longo ha ottenuto appena tre presenze. A gennaio ha optato per la Campania, in cui ha disputato undici incontri. A centrocampo il Toro riaccoglierà Jacopo Segre. Il classe ’97 ha trovato continuità di minutaggio nella sua annata a Perugia. 36 presenze, condite da un gol al Vicenza e due assist. Una stagione positiva, conclusasi con l’eliminazione dai quarti dei playoff promozione.

Juric ritrova Kone

Un corposo numero di presenze anche per Michel Adopo in forza alla Viterbese. 32 partite contro Virtus Entella e Carrarese e un assist. La formazione laziale è riuscita a salvarsi per il rotto della cuffia nello scontro playoff con la Fermana. Non si può dire lo stesso per il trequartista granata Ben Lhassine Kone. L’ivoriano classe 2000 era sceso in campo in Serie A nel match che ha contrapposto Napoli e Toro. A gennaio, visto il poco spazio concessogli da Ivan Juric, è passato al Crotone. La situazione dei calabresi non era delle più rosee e al termine della stagione si è materializzata la retrocessione in C. Per Kone un bottino di 16 gare, un assist e una rete con l’Ascoli.

Millico poco continuo. 5 gol per Rauti a Pescara

Passando all’attacco, il Toro riaccoglierà Vincenzo Millico. Il 2000 ha trovato poca continuità nella sua esperienza a Cosenza, culminata con la salvezza ai playout dei calabresi. 20 presenze, arricchite da tre reti a Como, Ternana e Lecce. Nulla però rispetto a quello che negli anni di Primavera aveva lasciato intravedere. Un altro ex giovanili granata, Samuele Lovaglio, ha trovato anch’esso poca fortuna tra Fermana in Serie C e Nuova Florida in Serie D. In tutto 20 presenze e una sola rete messa a segno. Meglio è riuscito a fare Nicola Rauti nel suo prestito a Pescara, dopo aver iniziato la stagione a Torino sotto gli ordini di Ivan Juric. 29 presenze raccolte nella sua esperienza in Abruzzo con 5 gol all’attivo contro Pontedera, Pistoiese, Montevarchi (doppietta) e Viterbese.

Vincenzo Millico
Vincenzo Millico
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 28-05-2022


49 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
maximedv
maximedv
6 mesi fa

A parte il carattere, Millico è perennemente infortunato. Bisognerebbe innanzitutto capire se può rinforzarsi fisicamente o se sono problemi congeniti, alla Sensi

tric
tric
6 mesi fa

A parte i fenomeni, i giocatori sono al massimo del rendimento intorno ai 27 anni. Bisogna consideralo per assumere le decisioni giuste.

toro e basta
toro e basta
6 mesi fa

Pensiero positivo!!!! Per voi tifosi di poca fede ripubblico il mio post pieno di sano ottimismo. Basta con questa negatività 😄 Abbiamo tutti i giocatori che ci servono.😂 In attacco tornano pure Millico e Rauti, oltre a Warmig che si è fatto le ossa quest’anno, Edera recuperato e Zaza fresco… Leggi il resto »

toro e basta
toro e basta
6 mesi fa
Reply to  toro e basta

E se Verdi è più attaccato ai soldi che alla maglia, torna pure lui!

Nazionale Under 21, i convocati: c’è Pellegri

Il pagellone / Zima, una bella sorpresa: apprendistato da Bremer