Robaldo, prime firme per la concessione al Torino. Cairo: “Spero che fra un anno tutto sia fatto”

37
Robaldo
Robaldo Torino

Un anno e mezzo dopo la vittoria del bando sono arrivate le prime firme per la concessione del Robaldo. Per l’inizio dei lavori bisognerà ancora aspettare

Un anno e mezzo dopo aver vinto il bando per la concessione del centro sportivo Robaldo il Torino non è ancora potuto entrare in quello che, nei piani societari, sarà il nuovo quartier generale delle giovanili. Questa mattina però un piccolo passo in avanti è stato fatto: presso gli uffici della Circoscrizione 2 sono stati firmati i primi documenti che hanno dato il via all’iter burocratico per la concessione del Robaldo al Toro. La strada da percorrere prima che le formazioni del vivaio possano allenarsi e giocare le proprie partite nell’ex campo del Nizza Millefonti è però ancora lunga: ci saranno prima da completare tutte le pratiche relative appunto alla concessione dell’impianto, poi potranno iniziare i lavori. Per cercare di stringere i tempi, al Torino potrebbe essere data una concessione temporanea dell’impianto.

La società del presidente Cairo si è aggiudicata il bando nel marzo del 2016, quando la città di Torino era ancora amministrata dall’ex primo cittadino Piero Fassino: con l’insediamento della giunta Appendino, avvenuto nella primavera di quell’anno, i tempi per la firma si sono dilatati, tanto che anche lo stesso Cairo aveva pubblicamente sollecitato la sindaca ad accelerare i tempi: “Sul Robaldo credo che sia più un problema del Comune. La nostra offerta è stata giudicata vincente ma ora è tutto fermo, non so come mai. Col cambio di amministrazione si è bloccato tutto, la sindaca mi aveva dato disponibilità, magari sarebbe il caso di rivedersi”. I rallentamenti erano stati causati da intoppi burocratici dovuti in parte alle modifiche del progetto volute dalla società granata e, in parte, alle diverse interpretazioni sull’IVA dei lavori di ristrutturazione. Ora l’iter per la concessione del centro Robaldo al Torino è stato avviato, ma bisognerà ancora attendere prima che il club del presidente Cairo possa effettivamente avere pieno possesso dell’impianto.

Robaldo – Torino: le parole del presidente Cairo

Dell’incontro e delle firme avvenute questa mattina ha parlato, ai microfoni di Sky, anche il presidente Cairo. “Questa mattina abbiamo firmato la concessione del centro sportivo Robaldo, che noi ricostruiremo per farne un centro sportivo per le giovanili con cinque campi di allenamento in cui possano allenarsi tutte le squadre, dalla Primavera ai Pulcini – ha dichiarato il presidente granata – È un qualcosa che il Toro non ha mai avuto in passato e che per noi è importantissimo. Nel giro di un paio di mesi potremmo iniziare con i lavori, voglio sperare che nel giro di un anno tutto sia fatto, metteremo pressioni affinché le cose vengano fatte in tempi veloci perché il Robaldo può dare qualche vantaggio al Settore giovanile e quindi voglio averlo il più presto possibile”.

più nuovi più vecchi
Notificami
remy
Utente
remy

Qui Cairo non ha colpe , ha preso il Robaldo è sicuramente vorrebbe poterlo usare al più presto .
Qui c’entrano la burocrazia e un’amministrazione comunale presieduta da una Christillin più giovane e meno troia, meno stronza, meno merdosa forse, ma gobba in egual misura.

ExIgneFaxArdetNova
Utente
ExIgneFaxArdetNova

Ottima notizia. Su Sky ha detto chiaramente che ci vorrà almeno un anno per averlo completamente a disposizione.

Andreas
Utente
Andreas

Se devo scusarmi per l’ignoranza lo faccio ma ho visto solo ora il significato di questa frase latina riportata sulla tribuna di legno del vecchio Fila. Grazie fratello granata (non so il tuo nome) per riportarla sul tuo nick!

Andreas
Utente
Andreas

questo Toro è infinito e non finisce mai di sorprendermi!

Lovi
Utente
Lovi

Cairo ha rilasciato una intervista a La Stampa secondo cui tra due mesi la struttura potrà essere utilizzata. Mi sembra una affermazione davvero ottimistica.