Torino-Verona 19/20, i numeri e le statistiche della sfida del Grande Torino

Il Verona è la squadra con più pareggi, Toro ko 19 volte, peggio solo Brescia e Spal: i numeri

di Giulia Abbate - 22 Luglio 2020

I numeri di Torino-Verona / Il Toro è la squadra con cui i giallobù hanno ottenuto più pareggi. Per Ansaldi l’unica doppietta in Serie A

Una sola vittoria: questo il bottino del Toro nelle ultime 9 partite casalinghe contro il Verona in Serie A, con 6 pareggi e 2 successi dei veneti. Un bilancio che il Toro dovrà obbligatoriamente ritoccare aggiungendo un successo alla lista: quei tre punti che garantirebbero finalmente alla formazione di Longo la salvezza matematica. Un successo che al Torino, tra le mura amiche, è arrivato appena 7 volte in campionato contro 3 pareggi e 7 sconfitte. Per il Verona, invece, le vittorie esterne sono quasi un tabù: in stagione, infatti, i veneti ne hanno ottenute appena 3 contro 7 pareggi e altrettante sconfitte.

Torino-Verona, le statistiche

Analizzando le statistiche di Torino-Verona, emerge come la vittoria sia un risultato per nulla usuale. Il Torino, infatti, è la squadra contro cui il Verona ha pareggiato più partite in Serie A con un totale di 21 segni X all’attivo. E se si considerano solo le sfide più recenti, sono 4 i pareggi ottenuti dalle due formazioni nelle ultime 5 occasioni di scontro.

Restando in tema pareggi, i gialloblù sono la formazione che ha chiuso in parità il maggior numero di sfide nella Serie A 2019/2020: ben 12 i segni X all’attivo, lo stesso numero di quelli ottenuti dalla Fiorentina. Il Torino, invece, in campionato ha incassato un totale di 19 sconfitte. Peggio hanno fatto soltanto la Spal, appena retrocessa matematicamente, con 25 ko in stagione e il Brescia (22). Un risultato peggiore il Torino l’ha fatto registrare soltanto nel campionato 2002/2003 quando il numero delle sconfitte ha toccato quota 21.

Le statistiche dei protagonisti

Per quanto riguarda i singoli giocatori che scenderanno sul campo del grande Torino, sulla sponda granata sarà osservato speciale Ansaldi che proprio contro il Verona, nella gara di andata, ha siglato la sua unica doppietta in Serie A.

Per i gialloblù, invece, sono due i giocatori da tenere d’occhio. Il primo è Matteo Pessina, primo centrocampista del Verona dopo Jorginho (2013/14) a centrare la rete in almeno 7 occasioni in un solo campionato di Serie A. Il secondo, invece, è Valerio Verre che nell’agosto del 2012 ha fatto il suo esordio in Serie A proprio contro il Torino trovando contro i granata il suo unico gol nella massima serie nella sfida di andata.