Con Irrati arbitro, il Torino negli ultimi anni ha battuto l’Inter a Milano e il Napoli in casa, oltre che pareggiare contro la Roma di Ljajic e Iturbe

È un peccato che la designazione di Massimo Irrati sia avvenuta per la partita contro il Sassuolo e non per quella successiva contro il Milan. Nell’era Ventura, infatti, molte delle soddisfazioni che il Toro si è tolto contro le cosiddette “grandi” del campionato sono state in partite arbitrate proprio dal direttore di gara toscano: ricordate l’1-0 a Milano contro l’Inter firmato Moretti al 94′ o l’1-0 casalingo sul Napoli con gol di Glik sempre della stagione 2014/2015? Entrambe le partite furono dirette proprio da Irrati che, in quel campionato, arbitrò anche l’1-1 casalingo contro la Roma che nel tridente offensivo schierò sia Ljajic che Iturbe.

L’unica sconfitta del Toro contro una “grande” con Irrati arbitro è avvenuta lo scorso anno: Torino-Inter 0-1, gol di Kondogbia. Questo non è però l’ultimo precedente, il fischietto toscano ha infatti poi arbitrato il 4-2 casalingo al Frosinone, nel giorno del secondo esordio in granata di Ciro Immobile. Nella scorsa stagione ha anche arbitrato il 2-2 del Bentegodi contro l’Hellas Verona, partita caratterizzate da vari errori arbitrali. A proposito di pareggi, nel 2015 ha diretto l’1-1 casalingo contro il Cagliari. Per trovare altri precedenti di Irrati con il Torino bisogna invece tornare un po’ più indietro: nel campionato 2013/2014 diresse Udinese-Torino 0-2 e Torino-Bologna 1-2. Gli ultimi due precedenti risalgono invece alla stagione 2011/2012: 1-1 in casa contro il Cittadella e 0-0 esterno contro l’Albinoleffe all’ultima giornata.

In totale il bilancio del Torino con Irrati è di quattro vittorie, cinque pareggi e due sconfitte sconfitte.

 


Sisport: Baselli lavora in gruppo, Castan e Gustafson a riposo

Toro, oggi in Sisport seduta mattutina a porte chiuse